Tutto apparecchiato per uno spettacolare rush finale: il punto sulla 21ª giornata della Sorbino Cup A1

12.03.2019 01:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Tutto apparecchiato per uno spettacolare rush finale: il punto sulla 21ª giornata della Sorbino Cup A1

Dopo la tre giorni di “Fila Cup”, la Sorbino Cup A1 torna in grande stile con un turno decisamente importante nel rush finale di fine stagione: piazzamenti in griglia e ultimi pass per i Playoff ancora in discussione.
Iniziamo dalla vetta della classifica, posto che la formazione che ha vinto la Coppa Italia, la Passalacqua Ragusa, ha osservato il turno di riposo. Il risultato più curioso è sicuramente la vittoria della capolista Umana Reyer Venezia, che ancora una volta rischia con l’Allianz Geas andando sotto di tre nell’ultimo quarto, ma in questo caso strappa una vittoria 74-62. Debora Carangelo spiega così l’importanza di questa “rivincita”: «Volevamo vincerla, dopo il risultato della Coppa Italia in cui il Geas ci ha battuto, e avevamo voglia di riscattarci. Loro sono una buona squadra, ma noi non abbiamo mai mollato alla fine, quando contava».
Vittoria con vista sull’EuroCup per il Famila Wuber Schio, che battendo 88-66 l’Elcos Broni rimane in scia di Venezia (-2 con scontro diretto a favore) e al tempo stesso si prepara al meglio, dosando forze e spazi, per il big match europeo a Mersin contro Cukurova. Lì passerà una fetta di stagione delle Orange, giovedì alle ore 16. Per Broni sconfitta che complica la corsa al quarto posto, con San Martino di Lupari a -2, con una partita in meno e lo scontro diretto a favore.
Proprio il Fila San Martino di Lupari infatti vince a Torino 62-73 contro un’Iren Fixi che perde, almeno per il momento, il proprio posto ai Playoff. Per entrambe le squadre ultimi due turni decisivi per i rispettivi obiettivi, quarto posto e Playoff: San Martino gioca con Vigarano e Venezia (e può esser anche arbitro nella corsa al primo posto); Torino va a Lucca e Ragusa, match sicuramente complicati.
In ottica Playoff infatti si va a prendere il posto l’Use Scotti Empoli, che con uno show offensivo vince 83-98 sulla Meccanica Nova Vigarano e s’insedia addirittura al nono posto in classifica, complice la sconfitta di Torino e Battipaglia (di cui parleremo a breve). D’altra parte Vigarano, che affronterà San Martino e Broni negli ultimi due turni, vede allontanarsi il sesto posto che significa qualificazione diretta ai Playoff senza passare dagli spareggi.
Quel posto è in questo momento della Gesam Gas&Luce Lucca, +2 sulle emiliane e su Sesto con tutti gli scontri diretti favorevoli (ma anche con una partita in più). Fondamentale per le toscane la vittoria 64-65 sulla O.ME.P.S. Givova Battipaglia, firmata nel minuto finale dalle ex Orazzo e Treffers, autrice del tiro vincente a 3” dalla fine. Il pensiero di coach Serventi a fine gara va però verso una sua giocatrice "speciale”: «Ci tengo a nome mio e di tutta la squadra a dedicare questa vittoria, seppure molto sofferta, al nostro capitano Giulia Gatti (16 punti e 10 assist, partita super, nda) che ha giocato con grandissima dedizione nonostante sabato alle 20 sia stata raggiunta da una bruttissima notizia, la scomparsa dello zio». Nulla d’aggiungere, chapeau Giulia.