FIBA Europe Cup - Quartetto di imbattute: il Gaziantep fa la voce grossa, spettacolo Karhu mentre crolla il Bamberg

La compagine finlandese si conferma a trazione offensiva, imbattute anche il Balkan e il Craiova
27.10.2022 00:01 di Lorenzo Belli   vedi letture
Codi Miller-Mcintyre
Codi Miller-Mcintyre
© foto di Fiba Europe Cup photos

GRUPPO A

Serata storica per il basket kosovaro con i Golden Eagle Yili che espugnano clamorosamente il parquet del Brose Bamberg per 78-81 con Davis (19 punti e 7 rimbalzi) e Threatt (18) a domare i tentativi di rimonta locali portati dal centro Sengfelder (23). L'Hapoel Galil Elion piega in volata i tedeschi del Chemnitz Niners per 78-73, determinante Jalen Hudson (18 e 12 rimbalzi) che non trema dalla lunetta nelle battute finali al pari del collega Booker (10), solida prestazione anche il nazionale Levi (17) mentre nelle fila ospiti si mette in luce l'ex Pesaro Filipovity con 18 punti

Classifica: Brose Bamberg, Hapoel Galil Elion 2-1; Chemnitz Niners, Golden Eagle Yili 1-2

GRUPPO B

Una tripla di Simhon (9 punti con 3/5 da oltre l'arco) a 4" dalla sirena fa passare l'Hapoel Haifa sul campo del Telenet Anversa per 55-56, gara dominata dalle difese in cui fatica a mettersi in mostra pure il funambolo Hickey (7 con 7 rimbalzi e 4 assist, tra cui quello per il tiro vittoria) ma i belgi pagano gli evidenti problemi in regia e il solo Royce Hamm arriva in doppia cifra (12). Pur con un terzo periodo piuttosto distratto il Gaziantep si sbarazza degli austriaci dello Swans Gmunden, a prendersi la copertina sempre Codi Miller-Mcintyre giunto alla terza doppia-doppia in altrettante gare (15 e 10 assist) e John Egbunu (10 e 11 rimbalzi) che portano le firme più importanti nel 84-71 conclusivo 

Classifica: Gaziantep 3-0; Hapoel Haifa 2-1; Telenet Anversa 1-2; Swans Gmunden 0-3

GRUPPO C

Dura il primo periodo l'ambizione del BC Parnu di fare il colpo sul campo del Fribourg Olympic, l'ottimo avvio di Kirves (20 punti e 7 rimbalzi) illude gli estoni che poi devono cedere il passo ai numeri di Cotture (15) e Justin Roberts (13) per l'82-64 finale. Una sanguinosa palla persa di Kloof permette ai suoi compatrioti del Den Bosch di battere la resistenza del Porto per 68-71, l'interessante Kobe Webster (13 con 7 rimbalzi e 4 assist) trova nel norvegese Ndow (14 e 7 rimbalzi) la spalla adatta per il blitz in terra lusitana mentre per Teyvon Myers è losing effort a quota 20 punti

Classifica: Heroes Den Bosch,  Fribourg Olmpyc 2-1; Porto, BC Parnu 1-2

GRUPPO D

Prima soddisfazione stagionale per i cechi dell'Opava con il solito Dontay Bassett (17 punti e 9 rimbalzi) a fare la voce grossa vicino al tabellone a cui si aggiunge l'ala slovacca classe '99 Mokran (16) che regala un dispiacere ai suoi connazionali del Patrioti Levice che cedono per 80-70 nonostante gli sforzi di Deshawn Freeman (18). Occorre un supplementare per decretare il vincitore nello scontro al vertice tra BC Balkan e Keravnos, gli ospiti rientrano in gara nel quarto periodo con Nikos Stylianou (17) e Deondre Burns (24) ma nei 5 minuti extra si devono piegare allo strapotere di un Pavlin Ivanov (29) particolarmente ispirato e alla regia di Diplaros (21 e 8 assist). Da evidenziare la gran battaglia sotto i tabelloni tra Calvin Godfrey (11 e 11 rimbalzi) e Ousman Krubally (11 e 17), risultato finale 85-76 

Classifica: BC Balkan 3-0; Keravnos 2-1; Opava 1-2; Patrioti Levice 0-3

GRUPPO E

Nonostante gli sforzi di un indomito Demajeo Wiggins (16 punti e 9 rimbalzi) il Rilski Sportist pare sempre più la grande intrusa di questi gironi, tutto facile per lo Cholet smanioso di mettersi alle spalle la beffa di settimana scorsa: 65-83 il finale, tutti e dieci gli elementi a referto con almeno un canestro dal campo e 15' su parquet a dimostrazione della schiacciante superiorità. Una seconda parte di gara da sogno (53-33) regala una sonante affermazione al CSU Oradea che ha tre elementi a quota 19 punti -Kris Richard, Justin Carter e Mark Ogden- oltre a Tarolis che si ferma a 17, serata negativa per il Kangaroes Mechelen a cui non basta l'indomito veterano Loubry (17) e la giovane ala Brian Fobbs (16) ad evitare un laconico 98-76

Classifica: Cholet, CSU Oradea, Kangaroes Mechelen 2-1; Rilski Sportist 0-3

GRUPPO F

Domina nella prima parte di gara il Budivelnyk Kiev (20-40) per poi gestire i timidi tentativi di rimonta degli olandesi del Donar Groningen, per la compagine ucraina sono 27 i punti dell'esterno canadese Berhanemeskel con un impressionante 7/13 da oltre l'arco. Il riassunto di Happy Casa Brindisi e Kalev/Cramo Tallinn potete leggerlo QUI 

Classifica: Kalev/Cramo Tallinn, Happy Casa Brindisi, Budivelnyk Kiev 2-1; Donar Groningen 0-3

GRUPPO G

Si conferma la squadra del momento il Karhu che regala spettacolo una volta di più: 104-85 allo Sporting Lisbona con sei elementi in doppia cifra capitanati da Kaukiainen (23 punti e 6 assist in 21' per questo classe '98) e con Jaye Crockett in doppia doppia (19 e 10 rimbalzi), gli ospiti cadono nettamente nonostante Marcus LoVett (16 e 5 assist), Derrick Fenner (21) e la meteora trentina Armwood (15). Tutto molto facile per l'Anwil Wloclawek che spazza via i magiari del Egis Kormend con un perentorio 88-58 dove spiccano le prestazioni di Josh Bostic (19 e 8 rimbalzi), Phil Greene (14) e Lasczynski (11 con 9 assist e 8 rubate) 

Classifica: Karhu 3-0; Anwil Wloclawek 2-1; Sporting Lisbona 1-2; Egis Kormend 0-3

GRUPPO H

Vittoria piuttosto agevole per SCMU Craiova a trazione slava con Dimitrje Nikolic (19 punti e 7 rimbalzi) e Milivoje Mijovic (15) protagonisti nel 77-63 sui svedesi del Norrkoping Dolphins.Prima gioia continentale per i l'HAKRO Merlins, i tedeschi hanno la meglio sui rumeni del CSO Voluntari per 76-61 grazie al dominio sotto le plance di Jaren Lewis (15 e 14 rimbalzi) e alla regia di Otis Livingston (15 e 5 assist) ben supportato dal finlandese Maxhuni (12); agli ospiti non basta Toddrick Gotcher (18 e 6 rimbalzi) dato che il duo Tekele Cotton (6) - Planinic (10 e 4 rimbalzi) continua a latitare 

Classifica: SCMU Craiova 3-0; HAKRO Merlins, CSO Voluntari, Norrkoping Dolphins 1-2