LBA - Nel nome del basketball fermate Roma-Trieste!

05.12.2020 08:52 di Umberto De Santis Twitter:    Vedi letture
LBA - Nel nome del basketball fermate Roma-Trieste!

Non paghi dello spettacolo penoso (specie nello scontro del 2 dicembre) offerto dalla partita tra JL Bourg en Bresse e Reyer Venezia - e certamente non per colpa delle due squadre - di una EuroCup in cui parlare di risultati falsati è puro eufemismo, sta per andare in scena un'altra partita farlocca al Palaeur, ancora una volta senza colpa alcuna degli attori che scenderanno in campo.

Della Virtus Roma ormai si è detto di tutto e di più, manca solo che qualche tifoso scriva alla Sciarelli di "Chi l'ha visto" per sapere dove sono finiti i fantomatici americani, monadi informi in un mondo dove la pubblicità e la visibilità sono all'ordine del giorno e del successo.

Sul campo, purtroppo, arriverà una formazione rimaneggiata visto che si prevede che accanto ai due gioielli Baldasso e Campogrande ci saranno gli ultimi arrivati in serie A Biordi ed Hadzic, un pugno di ragazzi delle giovanili, nessuno degli americani (pochi, tra l'altro) arrivati in estate.

Dall'altra parte si schiererà una Allianz Trieste che sta pagando carissimo lo scontro frontale con il coronavirus. A quanto comunica il club giuliano, Doyle, Laquintana, Alviti, Upson e il giovane Arnaldo sono i soli cinque elementi sicuri di poter scendere in campo. Forse altri due potranno raggiungere i compagni, chiaramente in condizioni fisiche assolutamente precarie.

Si annuncia la trasmissione attraverso Eurosport player del punto più basso della pallacanestro italiana di sempre. Nemmeno la Napoli composta di soli Under 19 di una decina di anni fa circa di un altro campionato avventato. O, in A2 a marzo 2019, la Mens Sana 1871 condannata per aver alterato la competitività della squadra per cercare di evitare l'esclusione.

Sarebbe il caso, per il bene del movimento, che questa partita venga rinviata. Anche di pochi giorni, il tempo di sapere come finirà l'ultima telenovela del club capitolino e prevenire danni diretti e collaterali.

Che non si giochi - anche se potrebbe essere l'ultima nella storia della Virtus Roma. Un Commissioner con i controc...i nella NBA lo farebbe. Salvate la pallacanestro dall'ennesima figura alla Emilio Fede!