Nazionale U20femminile Europeo: battuta la Serbia, si gioca per le medaglie!!

Dopo un'altra buona prestazione nei quarti, venerdì c'è la Spagna nella semifinale del torneo continentale
13.07.2022 16:48 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
Nazionale U20femminile Europeo: battuta la Serbia, si gioca per le medaglie!!

Grand’Italia Under 20 femminile che ha battuto anche la Serbia, 72-46, ed è entrata prepotentemente là dove in molti la pronosticavano, in tanti la aspettavamo, cioè nella zona medaglie ancora una volta tra le prime quattro d’Europa. La nostra semifinale sarà un classico, Italia - Spagna venerdì 15 luglio alle 18.00

Vada come vada la squadra di italiana  ha spinto come al solito sull’acceleratore anche nella gara dei quarti di finale con la Serbia che per storia, tradizione e DNA non propone mai una partita come le altre. Fino a questo punto a livello giovanile eravamo 5 a 5 nelle competizioni internazionali e pur sapendo che questa non sarebbe stata una squadra impossibile, l’emotività di un quarto di finale ha un po' bloccato le mani delle nostre che hanno sbagliato molti tiri nei pressi del canestro, facilmente costruiti come sempre grazie ad una difesa in grado di rubare ben 19 palloni alle avversarie.

In più la Serbia dal punto di vista tecnico è una squadra decisamente migliore di quelle che avevamo affrontato ed è molto ben allenata dunque la partita è andata a folate ora di una ora dell’altra squadra. Chiuso il primo quarto sul 13 a 6 , Natali &Co sono volate sul 23 a 9 all’inizio del secondo quarto, ma la Serbia è rientrata 23 a 12. Ancora uno scatto italiano per il 32 a 16 ed una nuova fiammata serba per il 35 a 22 di metà partita. Sempre però con l’Italia che ha avuto il controllo della gara, l’inerzia della stessa.

Qualche disattenzione e qualche momento di discontinuità hanno permesso alle nostre avversarie di rimettersi quasi, quasi, in corsa sul 37 a 27 con 6 minuti e 30” da giocare. Qui Ilaria Panzera, capitano e leader davvero importante, ha letteralmente sonato la carica con un tiro da tre, una penetrazione da due liberi, azioni nelle quali è stata aiutata molto bene da Pellegrini e Blasigh: 54 a 32 alla fine del terzo periodo e contesa decisamente chiusa.

Anche perché nel quarto periodo le ragazze italiane hanno proseguito a martellare il canestro avversario ancora con Panzera, con la sempre più concreta Colognesi e Allievi che n genere apre le gare dell’Italia per quello che riguarda i punti e che questa volta ne ha segnato quattro in chiusura prima dell’ennesima tripla di Varaldi.

Insomma una squadra che ha vinto di squadra esaltando le doti delle sue migliori, aiutandole nel momento in cui serve un po' di classe in più. Nella partita di Panzera ci sono 15 punti, 13 rimbalzi, 6 assist. In doppia cifra solo Marta Pellegrini con 10 punti, ma 10 delle 12 scese in campo hanno segnato. Il tabellino

Così coach Mazzon al termine della partita. “Siamo arrivati a una striscia di nove successi di fila, contando anche le quattro amichevoli nel corso della preparazione, ma al di là delle vittorie e delle sconfitte sono orgoglioso di quanto siamo facendo perché le ragazze stanno giocando bene a pallacanestro. La nostra è nettamente la miglior difesa dell’Europeo, ci avevamo lavorato tanto a Folgaria ma poi temevamo che si fosse perso qualcosa quando a Udine per diverse vicissitudini siamo stati tanti giorni senza poterci allenare. Le ragazze stanno eseguendo i giochi con un’efficacia che non pensavo potessimo raggiungere con così pochi giorni di lavoro alle spalle. Merito della loro attitudine, della loro attenzione. Ragazze adorabili. Un grazie sentito e doveroso alle società e agli allenatori che lavorano quotidianamente con queste atlete nel corso dell’anno: senza di loro non saremmo mai arrivati a questo puntoi”. I commenti si fanno alla fine dell'Eurpeo, ora tutti con questa squadra tifando senza se e senza ma. Brave e bravi tutti.