Umana Reyer Venezia, intervista doppia Francesca Pan - Mitchell Watt

08.04.2021 00:11 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Umana Reyer Venezia, intervista doppia Francesca Pan - Mitchell Watt

Curiosa e simpatica intervista "doppia" per due protagonisti in maglia orogranata con le rispettive formazioni femminile e maschile della Reyer Venezia: Francesca Pan e Mitchell Watt.

Principale pregio
Francy: simpatia
Mitch: passionalità, riesco a mettere grande concentrazione su ciò che realmente mi interessa.

Principale difetto
Francy: l’essere permalosa
Mitch: ho poca pazienza, che tuttavia sarebbe una cosa molto importante nella vita.

Principale hobby fuori dal campo
Francy: ascolto musica, guardo show in tv, esco con gli amici
Mitch: il Golf, di gran lunga su tutto

Giorno più bello della tua vita
Francy: 2 maggio 2020, il giorno della mia laurea
Mitch: il giorno del mio matrimonio con Nicole

Dove ti piacerebbe vivere?
Francy: ai Caraibi
Mitch: in Italia

Materia preferita a scuola
Francy: matematica
Mitch: matematica e letteratura

Materia detestata
Francy: latino
Mitch: lingue straniere, ho provato a studiare con poca fortuna francese e spagnolo

Qual è il posto più bello dove sei stato in vacanza?
Francy: Marsa Matruh in Egitto
Mitch: Positano, amo Positano. Mi piace anche Capri, ma di Positano sono proprio innamorato forse perché la mia esperienza è stata di totale relax.

Città preferita. E perché proprio Venezia.
Francy: perché è unica al mondo
Mitch: la vera bellezza sono i dettagli che ti portano ad assaporare la sua grandezza. Non solo le attrazioni principali, Venezia è bella tutta. Perdersi in Città storica è tra le cose più belle.

Hai un animale da compagnia? Come si chiama? Qual è il ricordo più bello con lui?
Francy: si, ho un cane, Molli, non ho un ricordo in particolare, ma ogni volta che torno a casa e mi fa le feste è qualcosa di speciale.
Mitch: si ho un cane che si chiama Madison. Ogni Natale passato con lui è speciale perché è eccitato per i suoi regali, li riconosce e li apre da solo!

Motto preferito
Francy: Non limitare le tue sfide, sfida i tuoi limiti.
Mitch: Nulla di ciò che conta è facile da ottenere.

Piatto preferito
Francy: pizza
Mitch: risotto all’aragosta o panino all’astice (lobster roll)

Libro preferito
Francy: La scomparsa di Stephanie Mailer di Joël Dicker
Mitch: La rivolta di Atlante (Atlas Shrugged) di Ayn Rand

Canzone preferita
Francy: non ne ho una in particolare, in questo momento mi piace Despeinada di Ozuna
Mitch: You Rock My World di Michael Jackson

Cantante preferito
Francy: nessuno in particolare, ascolto un po’ di tutto, il mio genere preferito è il Reggaeton
Mitch: Michael Jackson

Film preferito
Francy: Il bambino con il pigiama a righe
Mitch: La saga di Star Wars

Attore o attrice preferita
Francy: Will Smith
Mitch: Denzel Washington e Leo di Caprio

Serie televisiva preferita
Francy: La casa di carta
Mitch: Sons of Anarchy

Personaggio storico preferito
Francy: Mahatma Gandhi
Mitch: Martin Luther King

Periodo o evento storico in cui sarebbe stato bello vivere
Francy: Rinascimento
Mitch: quello in cui viviamo oggi

Facebook, Twitter o Instagram? 
Francy: Instagram
Mitch: Instagram

Correre all’aperto o allenarsi in palestra?
Francy: allenarsi in palestra
Mitch: allenarsi in palestra, amo il suono delle scarpe da basket sul parquet

Sei scaramantico? c’è un gesto scaramantico che compi prima di entrare in campo?
Francy: metto sempre prima il calzino sinistro e poi quello destro. Stessa cosa per le scarpe.
Mitch: no. Ma mi piace la routine. Faccio sempre le stesse cose per avere sempre lo stesso ritmo. Non per scaramanzia.

Soddisfazione più grande?
Francy: aver conseguito una laurea in una delle più prestigiose università del mondo
Mitch: la mia carriera da giocatore professionista. Al college ho avuto problemi di salute e pensavo che mai sarei potuto diventare un professionista. Ho sempre lavorato duramente ogni giorno cogliendo le opportunità che mi si sono presentate.

Insegnamento più grande ricevuto?
Francy: nonostante tutti gli ostacoli e le difficoltà che la vita ti mette di fronte, non mollare mai. Me l’ha insegnato la mia famiglia.
Mitch: essere sempre motivato: se vuoi fare una cosa, devi farla dando tutto te stesso, al massimo delle tue possibilità. Me l’ha trasmesso il mio assistente allenatore quando ero al college.

Miglior virtù di un uomo
Francy: la forza
Mitch: la perseveranza. Nella vita non basta solo “provarci”, bisogna prendersi le proprie responsabilità.

Miglior virtù di una donna
Francy: la resilienza
Mitch: la motivazione. Che sia sfidante e sproni chi ha al proprio fianco ad essere migliore.

Partita più bella in carriera
Francy: l’anno scorso al college contro NC State in casa loro, al tempo erano la quarta squadra del ranking in America. Abbiamo vinto e ho segnato 30 punti.
Mitch: in occasione della nostra vittoria a Belgrado. Ricordo una grande interazione con i tifosi locali, un pubblico che capisce tanto di pallacanestro. Un piacere giocare davanti a un pubblico che conosce così tanto il gioco e che ha una grande cultura di pallacanestro.

Giocata preferita
Francy: la tripla
Mitch: virata lungo la linea di fondo per chiudere la schiacciata reverse dall’altra parte del ferro.

Giocata più bella mai effettuata
Francy: non ne ho una in particolare, forse il tiro da metà campo di qualche settimana fa.
Mitch: i “game winner” contro Trento e Sassari.

La più grande soddisfazione sportiva
Francy: vincere l’ACC freshman of the year al college.
Mitch: lo scudetto senza dubbio. La strada fu difficilissima, abbiamo chiuso ogni serie sempre all’ultima partita. Tutto ciò che abbiamo fatto ce lo siamo guadagnato.

La più grande delusione sportiva
Francy: quando abbiamo perso uno scudetto giovanile in finale da +20 punti di vantaggio
Mitch: non aver mai partecipato alla March Madness NCAA

Compagno di squadra più divertente
Francy: ne ho più di una, siamo una squadra abbastanza simpatica
Mitch: Jeremy Chappell

Compagno di squadra che è diventato amico inseparabile
Francy: ne ho diverse
Mitch: Tony Watson II, University at Bufalo.

Compagno di squadra esemplare
Francy: Elisa Penna
Mitch: Michael Bramos

Idolo sportivo
Francy: Stephen Curry
Mitch: Tiger Woods

Qualità migliore di un giocatore
Francy: essere altruista, non pensare a se stessi
Mitch: essere un gamer. Non è sufficiente essere un ottimo compagno di squadra o allenarsi sempre al massimo. Quando il gioco si fa duro devi fare la differenza. Se sei il migliore giocatore per sei giorni alla settimana, ma non alla partita non basta, è importante ma non basta.

Qualità migliore di un allenatore
Francy: sapersi adattare e comportare a seconda delle giocatrici e della squadra che ha davanti
Mitch: conoscere profondamente i propri giocatori. Deve conoscere ogni giocatore personalmente, pregi e difetti.

Qualità migliore di un arbitro
Francy: la personalità
Mitch: rendersi “invisibile” durante il gioco: quando non ti accorgi che stanno arbitrando significa che gli arbitri stanno facendo un ottimo lavoro, la partita scorre molto fluida e migliora la qualità del gioco.

Avversario più forte mai incontrato
Francy: diverse giocatrici al college che ora sono in WNBA
Mitch: Rashawn Thomas e Jack Cooley. Non solo come singoli giocatori, ma per il sistema che giocavano: sempre in post, con tanti giocatori sempre sul pitturato.