Serie C - Il Pescara Basket vince anche a Mosciano

17.11.2019 00:22 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Il Pescara Basket vince anche a Mosciano

La Pescara Basket del presidente Luca Di Censo si dimostra più forte degli infortuni e degli acciacchi e nel campionato di serie C espugna Mosciano con il punteggio di 63-54, alla fine di una gara condotta dall'inizio alla fine. Vittoria fondamentale, di carattere e intensità, che mette il punto esclamativo su questo avvio di stagione. Partita decisa dalla difesa arcigna, dal dominio sotto canestro e soprattutto dal carattere dei ragazzi che hanno stretto i denti per mettere in campo tutto quello che avevano. Poi Kuntic ha messo le due bombe pesantissime che hanno spaccato il match.

Primo quarto di qualità altissima, poi la partita si è fatta spigolosa, con le difese che hanno prevalso sugli attacchi in una contesa molto fisica. Pescara Basket ha fatto valere il suo tasso tecnico, il suo carattere, il suo coraggio e la caratura nel pitturato per conquistare un risultato fondamentale. Bravi gli uomini di coach Fabbri a disinnescare sul lungo periodo le principali bocche da fuoco dei locali e soprattutto a non disunirsi quando Adonide ha dovuto abbandonare il campo per infortunio in una fase caldissima della gara. Giornata record per la Pescara Basket, che vince anche le tre partite giovanili disputate in questo sabato pomeriggio sportivamente bollente.

Fornara subito in quintetto dopo l'infortunio che gli ha fatto saltare le ultime due gare. Sarà come sempre fondamentale. Qualità altissima nel primo quarto, con le squadre che tirano con percentuali incredibili e bucano la retina con regolarità. Pescara prova a fare il ritmo ma i locali restano sempre in scia con le bombe di Moretti e qualche acuto di Scafidi, comunque ben limitato già in avvio da un super Capitanelli, che col passare dei minuti lo cancellerà dalla contesa. Adonide domina in area e mette anche due triple, fermato solo dal secondo fallo che lo costringe al riposo (18-24).

Maggiore spazio alle panchine nel secondo quarto dopo un primo parziale giocato ai mille all'ora. Mosciano si riporta sino al -1 capitalizzando al massimo qualche situazione al limite. Pescara Basket non si scompone e trascinata ancora da Adonide scava un nuovo piccolo solco (28-34). Positivo l'innesto di Cocco. Moretti in panchina con tre falli sul groppone. Pescara ora segna meno ma costringe i locali a diverse palle perse, con Nardi che oscura tutte le traiettorie di passaggio. Dalla lunetta Capitanelli fissa il +8 con cui si va nello spogliatoio (30-38).

Rientra in campo per qualche minuto anche Mimmo Fasciocco dopo l'infortunio. Il gioco da tre punti di Nardi manda Pescara Basket in doppia cifra di vantaggio. Ora le difese prevalgono nettamente sugli errori, con intensità difensiva alta e meno lucidità di tutti gli interpreti in campo. Tantissimi contatti e metro arbitrale che lascia correre. Adesso si segna pochissimo, poi un gioiello di Kuntic spezza l'impasse (32-45). Ma l'Olimpia resta in partita e Purplevics e Scortica riportano in gara Mosciano per il 41-47 che chiude il terzo quarto.

Avvio tirato ed equilibrato nell'ultimo quarto, ma al minuto trentatré, con Pescara in vantaggio di cinque punti, il match si ferma per una rovinosa caduta sul parquet di Adonide, che precipita sul parquet dopo un contatto con Listwon e deve abbandonare il campo. Ennesima botta di sfortuna per i biancazzurri. Capitanelli riporta i suoi a +7 (43-50), poi la bomba di Kuntic rimette dieci punti tra le due squadre e spacca definitamente la contesa. Gli adriatici controllano le operazioni per tutto il tempino con estrema solidità e chiudono in sicurezza, mettendo il punto esclamativo su una serata importantissima per tutta la società.

Coach Fabbri visibilmente soddisfatto della prova dei suoi a fine partita: "in certe occasioni bisogna mettere da parte ogni valutazione tecnica e tattica. Oggi tutti i complimenti spettano a questo gruppo! Voglio mettere in evidenza il cuore, l'impegno, il coraggio, l'intensità che hanno messo in campo questi ragazzi, che sono stati più forti degli infortuni, degli acciacchi, di ogni problema, che volevano vincere a ogni costo e lo hanno dimostrato. Siamo venuti a Mosciano e siamo stati avanti nel punteggio per quaranta minuti. Bravi!"

Olimpia Mosciano- Pescara Basket 53-64 (18-24; 30-38; 41-47)

Olimpia Mosciano: Listwon 11, Ferroni NE, Moretti 14, Cutolo 2, Scortica 9, Di Diomede, Assogna 2, Medori, Scafidi 7, Micciulla, Purplevics 9. 

Pescara Basket: Nardi 12, Fornara 14, Masciopinto, Kuntic 11, Di Giovanni ne, Capitanelli 10, Adonide 12, Pucci, Facciolá ne, Fasciocco 2, Di Giorgio, Cocco 1. Coach Fabbri.