Virtus Roma, con la serie A ricostruzione e nuova solidità finanziaria

09.05.2019 09:59 di Umberto De Santis Twitter:    Vedi letture
Virtus Roma, con la serie A ricostruzione e nuova solidità finanziaria

Baldasso, Chessa e Landi in campo. Piero Bucchi e il suo assistente Daniele Michelutti in panchina, Valerio Spinelli direttore sportivo; questi i confermati. C'è anche Henry Sims, che la conferma l'aveva scritta nel contratto in caso di promozione. Ci sarebbe anche Sandri, ma si vedrà. Da qui nascerà la nuova Virtus Roma che dovrà affrontare il ritorno in serie A con il nuovo status di professionismo (che incide molto sull'aspetto degli oneri fiscali) e con le nuove regole che nel frattempo, sconvolta da un campionato che di inciampi ne ha avuti e ne sta avendo ancora fin troppi, la Legabasket si è data quasi fuori tempo massimo.

Impegni finanziari consistenti dunque per il presidente Claudio Toti, anche a prescindere dai problemi giudiziari che negli ultimi tempi si sono accavallati sul suo conto e gli impongono di astenersi. Si dice che Spinelli porti con sè l'imprenditore Aniello Longobardi - proprietario di Scafati dove l'ex playmaker ha giocato per tre periodi diversi - che avrebbe attività su Roma da far crescere. Si viaggia alla ricerca di main sponsor, che in A2 non c'è stato, e partner assortiti sotto la guida di Alessandro Toti e c'è il PalaEur da riempire, e sappiamo come Roma sia "piaciona" ci sarà da mettere su qualcosa di interessante in un mercato dove italiani che possano fare da richiamo e portabandiera sono pochissimi.