Maxibasket - In cantiere la nazionale Over 80!

11.08.2019 23:38 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Maxibasket - In cantiere la nazionale Over 80!

(di Mario Natucci). La nazionale Over 75 è tornata dai mondiali disputati in Finlandia con un bottino molto magro. Non mancano le giustificazioni, e non sono mancati purtroppo i colpi di sventura che si sono abbattuti sulla formazione azzurra, a cominciare da malattie e infortuni di gioco. Chi tuttavia pensa che i nostri si abbattano e lascino perdere le prossime competizioni internazionali, si sbaglia di grosso. I nostri super-azzurri d’epoca non lasciano. Anzi, raddoppiano!

Si sta lavorando su due fronti.

1) PASSAGGIO ALLA NAZIONALE OVER 80 -  Poiché nell’attuale nazionale Over 75 ci sono già cinque elementi che hanno superato gli 80 anni, si completerà  la formazione con altri giocatori ottantenni in modo da partecipare nella categoria Over 80 (la più anziana) già ai campionati europei dell’anno prossimo in Spagna, a Malaga, a cavallo fra giugno e luglio. Le premesse sono buone perché i cinque giocatori già pronti sono di buon livello. Farebbero comodo elementi alti da un metro e 90  in su. Siamo solo all’inizio. Intanto lanciamo il nostro appello: ottantenni con un passato di basket, è il vostro momento. Fatevi avanti, tempo per allenarvi ce n’è. Non avete nulla da perdere. Chiunque abbia partecipato a una competizione internazionale di Maxibasket ha scoperto un’esperienza che vuole ripetere.

APPELLO N. 1 -Non date retta a chi vi dice che siete troppo vecchi. Se avete 80 anni o se li compirete l’anno prossimo, se vi sentite abbastanza in gamba da provare o se volete saperne di più, rivolgetevi a Claudio Turra: cellulare +39 388.0403949  - e-mail: claudio.turra1@alice.it  .
Stiamo vivendo un passaggio generazionale mai verificatosi finora. Oggi un settantenne o un ottantenne possono fare cose che nelle generazioni precedenti nemmeno ci si sognava. E ricordate poi la massima di G.B. Shaw: “Non è vero che non si gioca perché si è troppo vecchi. È vero invece che si invecchia perché non si gioca più”. Dunque saltate su dalla poltrona o dalla panchina dei giardinetti e prendete la via della palestra.

2)  RICOSTITUIRE LA NAZIONALE OVER 75 su basi nuove rimediando alle lacune che si sono evidenziate. La formazione che ha partecipato ai mondiali in Finlandia è stata composta un po’ troppo alla garibaldina. Inoltre ha svolto pochi allenamenti e non ha mai affrontato avversari in partire a tutto campo. Ma la lacuna maggiore è stata la mancanza di lunghi. Bisogna ricominciare da capo, cioè dal reclutamento degli uomini. Naturalmente tenendo ben stretti i giocatori in gamba, che non mancano. Ma la squadra va rifondata, e dunque ecco un altro appello.

APPELLO N. 2 - Lanciamo dunque un appello: se ci sono in Italia giocatori (o ex giocatori) di 75 anni e passa, si facciano avanti, c’è bisogno di loro. Soprattutto se sono alti dal metro e novanta in su. Sono ammessi anche quelli che i 75 anni li compiranno nel 2020. Saranno bene accolti, dovranno allenarsi, ma potranno giocare in maglia azzurra i campionati europei dell’anno prossimo in Spagna, a Malaga, a cavallo fra giugno e luglio. Si rivolgano a Claudio Turra: cellulare +39 388.0403949  - e-mail: claudio.turra1@alice.it
Mario Natucci