LBA - Brescia, Trofeo Ferrari, una questione di cuore: “Roberto sarebbe felice e meravigliato”

21.09.2020 23:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Brescia, Trofeo Ferrari, una questione di cuore: “Roberto sarebbe felice e meravigliato”

La sede operativa di San Zeno Naviglio ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della V edizione del Trofeo Roberto Ferrari, in programma al PalaLeonessa A2A di Brescia martedì 22 settembre (ore 19.30). A presentare alla stampa il tradizionale appuntamento, nel quale la Germani affronterà la Dolomiti Energia Trentino, ci hanno pensato Mauro Ferrari, il presidente Graziella Bragaglio, il direttore generale Sandro Santoro, patron Matteo Bonetti e, in rappresentanza della squadra, coach Vincenzo Esposito e Brian Sacchetti.

“Non nascondo che in famiglia, quando c’era Roberto, si parlava poco di basket. Oggi sarebbe felice e meravigliato, tutto questo assomiglia molto a uno dei miracoli a cui ci ha abituato – è il pensiero di Mauro Ferrari nel ricordo del fratello Roberto, a cui è intitolato il memorial -. Il pensiero domani sera va a lui, a mia madre e mio padre. Tuttavia, deve essere anche una serata di festa, perché dove c’è sport c’è emozione e divertimento, sia per le 700 persone presenti, sia per chi ci guarda da casa”.

“Il Trofeo Ferrari chiude la preseason preparando una nuova stagione delicata, ma siamo carichi e armati di gioia – dichiara la presidente Graziella Bragaglio -. Con questa occasione, potremo vivere la soddisfazione di far entrare al palasport 700 persone, che aiuteranno a dare la carica ai giocatori e faranno rivivere la memoria di Roberto”.

“Attraverso le cinque edizioni del Trofeo abbiamo imparato a conoscere Roberto, tenendo in vita la sua memoria – interviene Sandro Santoro, general manager di Pallacanestro Brescia -. È un piacere ricordarlo così, perché dà una sensazione di grande appagamento: lo facciamo per una famiglia che ha dimostrato grande vicinanza al mondo della pallacanestro, non solo a Brescia. Speriamo di onorarlo nel migliore dei modi, con il massimo impegno”.

“Il percorso fatto fino ad oggi è stato difficile, il Covid ha condizionato la nostra operatività ma non ci siamo scoraggiati – prosegue Sandro Santoro, tracciando un bilancio della preseason -. Abbiamo affrontato la Supercoppa con dignità e senso di sacrificio, come dimostrano i risultati. La territorialità ci ha penalizzato, ma ci ha dato degli indizi molto positivi”.

“Ci apprestiamo a vivere un appuntamento importante. Vivremo alla giornata e quindi andiamo a viverci la V Edizione del Trofeo Ferrari – dichiara patron Matteo Bonetti -. Ho rivisto gli highlights delle precedenti edizioni e mi sono emozionato: speriamo di continuare il processo di crescita”.

“Sono molto contento di quello che siamo riusciti a fare in queste settimane, ho la fortuna di avere un gruppo di veterani che ha dato una mano enorme ai giovani nell’inserimento – afferma coach Vincenzo Esposito -. Siamo in ritardo sulla preparazione, abbiamo avuto parecchi problemi, però il gruppo è coeso e ha lavorato sempre bene e con entusiasmo”.

“Ci faremo trovare bene a questo appuntamento importante per vari motivi – prosegue l’allenatore della Germani -, per poi concentrarci sul campionato. In campo, in occasione del Trofeo Ferrari, ci saranno Ristic e Cline, mentre mancherà Burns a causa della botta alla testa. Christian comunque tornerà in campo per la prima partita di campionato”.

“La Supercoppa ha rappresentato per noi un percorso di crescita e quella contro Trento sarà una partita importante per vedere a che punto siamo ora – è il commento di Brian Sacchetti, ala grande della Germani. L’importante è arrivare pronti, consapevoli di essere un gruppo che ha molto potenziale: ci aspettano partite impegnative, ma ci faremo trovare pronti per vincerne il più possibile”.