U16 - Europeo, per l'Italia medaglia di bronzo, battuta la Russia

17.08.2019 22:56 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
U16 - Europeo, per l'Italia medaglia di bronzo, battuta la Russia

E' Medaglia di Bronzo: battendo la Russia al Carnera di Udine 73-68, l'Italia ha chiuso al terzo posto l'Europeo Under 16. Un risultato meritatissimo e straordinario, considerato che in questa categoria una nostra Nazionale non saliva sul podio dal 1991. E' la terza medaglia del 2019 per il Settore Giovanile Azzurro, dopo i due Ori vinti dall'Under 20 e dall'Under 18 Femminile.

Gli Azzurri hanno anche ottenuto la qualificazione al Mondiale Under 17 che nel 2020 si giocherà a Sofia (Bulgaria) insieme a Francia, Spagna, Russia e Turchia. 

L’Europeo è stato poi vinto dalla Spagna, che in finale ha regolato la Francia 70-61.
Sono retrocesse in Division B Estonia, Bosnia Erzegovina e Germania. 

Per il sesto anno consecutivo Udine ha ospitato una competizione giovanile FIBA. Anche in questa occasione l'organizzazione è stata puntuale, impeccabile per qualità dei servizi e per l'ospitalità offerta a tutte e 16 le delegazioni. E il Carnera ha sempre presentato una cornice di pubblico più che adeguata, assicurando calore e sostegno agli Azzurri.

Con la Russia, che ci aveva sconfitto nel terzo impegno della prima fase, il miglior realizzatore è stato Davide Casarin con 14 punti, in doppia cifra anche Matteo Spagnolo (11), Nicola Giordano (13) e Tommaso Marangoni (13).

L'Italia è partita forte, toccando il +7 col piazzato di Spagnolo (9-2): gli Azzurri hanno continuato a mantenere il controllo del gioco e del punteggio allungando fino al +9 (20-11) di fine primo quarto grazie alle triple di Giordano e Marangoni. Come nel precedente giocato al Carnera, però, la Russia ha preso le misure col passare del tempo e nei primi 6 minuti del secondo quarto ha messo insieme un parziale di 16-2 che le è valso il 22-27 a 3’ dall'intervallo lungo. La tripla di Gravaghi ha rimesso in moto gli Azzurri e il terzo quarto è iniziato in perfetta parità a quota 31.

La Russia ha provato nuovamente a scappare (40-35) ma Giordano ha accorciato dall'arco e Casarin ha impattato a quota 41. Nel finale le due squadre si sono inseguite e sorpassate continuamente dando vita a un finale di partita molto emozionante. Evdokimov ci ha colpito dall'arco (55-56) ma dall'arco gli ha risposto in due occasioni Marangoni (61-60 e poi 66-62 a 48" dalla fine). Il canestro della sicurezza l'ha messo poi capitan Giordano dall’angolo, infiammando il Carnera e dando così il via alla festa Azzurra.

Finale 3°-4° posto
Italia-Russia 73-68 (20-11; 11-20; 18-18; 24-19)
Italia: Giordano 13, Marangoni 13, Onojaife 6, Spagnolo 11, Virginio 2, Barbieri, Casarin 14, Fiusco 3, Gravaghi 9, Greggi, Valente ne, Vincini 2. All. Fucka.
Russia: Kolosov 11, Makarov 2, Mozharovskiy 6, Niagu 20, Panov 4, Akramov 2, Evdokimov 8, Rumsha, Sheianov 7, Tarasov 2, Vavilov, Vedishchev 6. All. Semerninov.

Classifica finale
1. Spagna
2. Francia
3. Italia
4. Russia
5. Turchia
6. Grecia
7. Serbia
8. Croazia