Bollettino 26 giugno Italia/Mondo: Covid-19 non è sotto controllo

26.06.2020 23:06 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Bollettino 26 giugno Italia/Mondo: Covid-19 non è sotto controllo

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 26 giugno sono venute a mancare 30 persone. Serve cautela perché l'epidemia non è affatto conclusa - secondo l'Istituto Superiore di Sanità - e i tre nuovi focolai dimostrano come i numeri possano riprendere a crescere velocemente.

Dei 259 nuovi casi positivi al coronavirus registrati oggi in Italia la Lombardia conta 156 nuovi casi. Le regioni con 0 casi sono oggi Basilicata, Valle d'Aosta, Sardegna, Provincia autonoma di Bolzano e Sicilia

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 34.708 con un incremento di 30 (34 ieri). Continuano a scendere i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono oggi 103 (ieri 107). I guariti raggiungono quota 187.615. Gli attualmente positivi sono 17.638. La prudenza è sempre d'obbligo.

No Trolley. È ufficiale: da venerdì 26 giugno in Italia è vietato portare il bagaglio a mano sull’aereo. A comunicarlo alle compagnie una nota dell’Enac, l’ente nazionale per l’aviazione civile.

Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), durante Agorà, su Rai 3, rispondendo in merito alla lettera di esperti che hanno parlato di "emergenza finita" ha replicato che l'epidemia Covid "si sta comportando come avevamo ipotizzato" e "il paragone è con la Spagnola che si comportò esattamente come il Covid: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata".

Coronavirus Mondo. Invece sotto  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins conferma che alle 22:30 del 26 giugno gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, oltre 2,4 milioni, e siamo ormai a quasi 9,7 milioni di contagi confermati nel mondo.

USA 2.453.044 ; Brasile 1.228.114 ; Russia 619.936 ; India 490.401 ; Gran Bretagna 310.836 ; Perù 272.364 ; Cile 263.360 ; Spagna 247.905 ; Italia 239.961 ; Iran 217.724 ; Messico 202.951 ; Francia 197.885 ; Pakistan 195.745 ; Turchia 194.511 ; Germania 194.036 ; Arabia Saudita 174.577 ; Bangladesh 130.474 ; Sudafrica 118.375 ; Canada 104.087 ; Cina 84.704. Totale contagi mondo 9.695.374. Totale morti mondo: 491.595.

In Ucraina, invece, dopo l’aumento significativo del numero di ricoveri ospedalieri legati al coronavirus, il primo ministro Denys Shmyhal ha fatto sapere che nel Paese è iniziata una seconda ondata: “Stiamo iniziando a disporre gli ospedali”.

Il numero degli americani contagiati dal coronavirus è probabilmente 10 volte maggiore dei 2,3 milioni di casi confermati: "la nostra migliore stima è che per ogni caso accertato ci sono 10 persone infette". Lo afferma il direttore del Centers for Disease Control and Prevention, Robert Redfield, spiegando che le stime sono basate sui campioni di sangue raccolti a livello nazionale sulla presenza di anticorpi. Usando questa metodologia il numero dei casi negli Stati Uniti schizzerebbe ad almeno 23 milioni.

Russia. Il numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è sceso a 6.800. Il vice primo ministro, Tatyana Golikova, ha spiegato: “Speriamo che questa tendenza continui nei giorni e nelle settimane a venire". Secondo il centro di crisi anti-coronavirus federale russo, si tratta del dato più basso di nuove infezioni dal 29 aprile.