A2 – Torino torna a giocare in casa, Ciani:” L’obiettivo è vincere per scalare la classifica”

Turno infrasettimanale del Girone Verde che presenta la sfida tra la Reale Mutua Torino e la Real Sebastiani Rieti (palla a due domani ore 20:30-Pala Gianni Asti). All'andata gli uomini di coach Ruggieri si imposero 91-84.
05.12.2023 14:29 di Emiliano Latino   vedi letture
Franco Ciani
Franco Ciani

Uno degli scontri diretti di questa  13a giornata del Girone Verde di A2 mette sulla tavola scontri diretti che potrebbero modificare le gerarchie, soprattutto ai piani alti e non solo. Dopo la trasferta sul campo neutro di Ferentino e la vittoria contro Latina, la truppa di Franco Ciani torna sul parquet amico di Torino per la prima di due scontri fondamentali per la classifica (domenica si replica contro Agrigento).

Nonostante la vittoria della scorsa giornata e le critiche piovute sui gialloblu, la classifica continua a ricordare che la Reale Mutua rimane tra le pretendenti alle posizioni di vertice. Gli infortuni che si sono susseguiti (Cusin e Fea ancora out) e qualche passaggio a vuoto di troppo, non scalfiscono il cammino che i torinesi hanno e stanno macinando, a riprova che questa A2 è sempre più difficile.

Rieti arriva nella capitale sabauda forte della vittoria nel match casalingo contro Agrigento e in buone condizioni. La squadra reatina vanta percentuali importanti dal perimetro e una propensione alla fisicità nel pitturato che potrebbero mettere in difficoltà la difesa torinese. Senza contare che l'imprevedibilità di Johnson è un valore aggiunto ad un gruppo che può e deve ambire alle migliori posizioni della classifica.

Una partita tutt'altro che scontata, lo dice lo stesso coach Ciani nella conferenza stampa di presentazione della partita:

“E’ la prima di due partite consecutive tra le mura amiche del Pala Gianni Asti: abbiamo viaggiato molto e nelle prossime dieci partite, sei di queste saranno in casa e saranno tutte da sfruttare. Gara difficile contro una squadra che può ambire ai primi posti della classifica, ma ce la giocheremo, cercando di ribaltare anche la differenza canestri. Nel pitturato sono decisamente fisici, penso ad Ancellotti e Hogue e non difettano per le tante soluzioni che sono in grado di proporre in attacco.

Rieti è la miglior squadra nelle percentuali dall’arco, la miglior difesa del Girone Verde e vanta punti di forza ben precisi, compresi i due americani che hanno giocato al piano di sopra.

Dobbiamo ritrovare la nostra consistenza difensiva e in attacco dobbiamo migliorare la prestazione non brillante contro Latina. La giornata presenta scontri diretti, e chi vincerà potrà respirare arie d’altitudine importanti. Al netto delle prestazioni, sono poi le vittorie quelle che contano e portano punti".

SU VENCATO – “Qualche acciacco fisico lo rende meno sicuro e spregiudicato in attacco: molto è legato a questo tipo di incertezza, anche se a Milano e Latina ha anche trovato buoni tiri, senza trovare i canestri a cui eravamo abituati. Luca è un giocatore importante che unisce assist e punti che sono stati spesso decisivi”.

SULLA DIFESA E JOHNSON – “E’ un giocatore che ha nell’intensità atletica una delle sue armi migliori: cambi di ritmo e soluzioni offensive creano scompiglio. Su di lui “spenderemo” persone ed energie diverse, perché l’idea è quella di limitarlo per tutto l’arco del match”.

SUL COMUNICATO DI TRAPANI – “Questo continuo atteggiamento vada commentato e valutato in altre sedi. Non voglio dare alcuna rilevanza a quello che hanno scritto e non mi sento di alimentare qualcosa che non conta nulla”.