Mondiali di Maxibasket: 3 ori e un bronzo per gli Azzurri

04.08.2019 17:23 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Mondiali di Maxibasket: 3 ori e un bronzo per gli Azzurri

Si concludono con un bilancio positivo i Mondiali Fimba di Helsinki per le Nazionali italiane di Maxibasket.

La Over 55 Fimba Italia regola con un perentorio 98-57 la Finlandia A, aggredendo i padroni di casa dal primo minuto e spingendo fino all’intervallo quando i nostri erano avanti 57-31. Bullara (31 punti!) ha guidato i compagni in regia ma ha anche realizzato con la calma dei forti quando era necessario annullare i tentativi di rimonta dei finlandesi. Tirel (15) e Stama (14) hanno completato il lavoro. Difesa arcigna e a tratti aggressiva quella degli uomini guidati in panchina da Maurizio Marinucci, visto che coach Lino Lardo era impegnato nel palazzetto a 50 metri di distanza ad allenare l’altra finalista, la Over 50 Fimba Italia che giocava con la forte Serbia.

E anche la Over 50 Fimba Italia porta a casa la medaglia d’oro, superando la Serbia 74 a 62. Partita non facile per il capocannoniere Alessandro Angeli, a cui tutte le difese dedicano particolari attenzioni, ma lui ci fa poco caso e anche oggi ha messo a segno 21 punti, seguito da Gigi Delli Carri con 18 e Decio Bianchi con 13 punti a referto. Messi bene fisicamente i serbi, avversari tecnicamente ben dotati, i nostri li conoscono da anni visto che sovente li incrociano alle semifinali o finali dei tornei Maxibasket in giro per il mondo. Partita bella tecnicamente, combattuta e tenuta saldamente in pugno dagli azzurri dal 3º quarto fino alla fine.

Le Over 50 e 55 Fimba erano le squadre di Alberto Bucci, nate 10 oltre anni fa come 40 e 45 e plasmate da Bucci per vincere e divertirsi assieme. Coach Lino Lardo si è assunto l’incarico di proseguire il mood vincente e oggi ha dimostrato di averlo fatto nel migliore dei modi, lasciando a Maurizio Marinucci la panchina della Over 55 che giocava con la Finlandia, e ha scelto di sedere lui con la Over 50 che aveva di fronte la più impegnativa Serbia. Hanno vinto entrambe l’oro. Meglio di così era impossibile....

Venerdì c’è stato il derby fratricida tra 2 team italiani Over 50, quello Fimba e quello MBM (MaxiBasket Milano). Il regolamento Fimba prevede che non possano giocare la finale mondiale 2 formazioni del medesimo Paese e dunque le hanno fatte incontrare in semifinale. Ha vinto la Over 50 Fimba e così la MBM oggi ha giocato con la Finlandia per il 3° posto, vincendo. Ma è chiaro che è come se fosse un argento, a fianco della 50 Fimba! Un risultato inatteso per i milanesi, al punto che non avevano previsto di arrivare alle semifinali e tantomeno alla finalina per il 3º posto e avevano i voli di rientro in Italia la domenica mattina, mentre finali e finaline si sono giocate domenica alle 11.15. Ovviamente hanno spostato i voli di rientro e hanno battuto una Finlandia che forse si attendeva un avversario meno determinato. E invece gli uomini di coach Andrea Bassani hanno iniziato come le grandi squadre, cioè subito forte, spingendo fino all’intervallo lungo e contenendo i tentativi di rientro dei padroni di casa. Incontenibile il solito Joe Bassi (19), top scorer dei milanesi, Brambilla e Bargna (10 punti entrambi).

Splendido il lavoro svolto dal coach del MBM che è riuscito a guidare e motivare i suoi giocatori, li ha ruotati tutti e 12 ognuno ha contribuito alla vittoria. Bella realtà il Maxibasket Milano, soprattutto se pensiamo che è nato esattamente 2 anni fa e oggi vince la medaglia di bronzo ai Mondiali, avendo perso solo una partita e con un’altra squadra italiana!

D’altra parte il Maxibasket tende a rappresentare e riproporre i valori cestistici di 30 anni fa, quando gli attuali protagonisti erano al culmine della loro carriera. E se ci pensate bene, Milano allora aveva 2 squadre nella massima serie...quindi oggi giocatori buoni dovrebbero esserci. Medesimo ragionamento per le Nazionali finlandesi: la Finlandia 30 anni fa non era certo nel top del ranking europeo e tantomeno mondiale, quindi oggi è improbabile che abbia giocatori in grado di impensierire i nostri Bullara, Tirel, Ponzoni, Giroldi, Quercia, ecc. giocatori vincenti allora così come oggi. Viene da chiedersi come sarà il Maxibasket italiano tra 20-30 anni.... ma forse è meglio lasciar perdere.

Vince 85-66 anche la nostra Over 40 battendo la Finlandia e si porta a casa la 3ª medaglia d’oro.

Spedizione tutto sommato di successo per le rappresentative italiane, che risalgono nel ranking mondiale Fimba e portano alto il tricolore sui campi da basket di tutto il mondo.

Over 75: 7º posto al mondo 

Over 70: 7º posto ex-equo

Over 65: 8º posto 

Over 60 Golden Players: 11º posto ex-equo

Over 60: Fimba: 5º posto

Over 55 Vesuvians: 6º posto

Over 55 MBM: 3º posto

Over 55 Fimba: 1º posto

Over 50 Fimba: 1º posto

Over 50 Pegaso: 15º posto ex-equo

Over 40: 1º posto