L’avversario in più della Virtus Bologna

06.12.2021 22:08 di Davide Trebbi Twitter:    vedi letture
L’avversario in più della Virtus Bologna
© foto di Virtus Segafredo Bologna

Una partita folle, per come si è conclusa dopo un tempo supplementare tra Virtus Segafredo Bologna e Dinamo Sassari. 

Un approccio nuovamente complesso per gli uomini di Sergio Scariolo, in difficoltà e non solo per i limiti tecnici durante la stessa partita.

Ancora all’insegna della paura con l’infortunio al ginocchio destro di Kevin Hervey dopo appena diciannove secondi e con Alessandro Pajola e Isaiah Cordiner, entrambi doloranti con il ghiaccio a causa di scavigliate sfortunate (o faziosamente subite) nel secondo tempo. 

Nonostante questo la VNera ha mostrato ancora di più davanti alla sua gente il carattere e la personalità di quest’anno.

Una grande vittoria ai supplementari contro una Dinamo Sassari trasformata dopo l’arrivo di coach Bucchi e con maggior ordine offensivo.

Coach Scariolo sta facendo un fantastico lavoro con il materiale a sua disposizione: si approccia sempre alle partite con collettivi diversi, rotazioni da ricreare e giocatori spostati per emergenza in ruoli differenti.

È l’esaltazione della fantasia, dell’elasticità tattica ed è accompagnata da un non scontato epilogo positivo con la vittoria che dà morale, nonostante le ferite e le fatiche.

È davvero difficile chiedere di più da questo unico e stregato periodo ed ottenere obiettivamente di più.

È incredibile come non si riesca a giudicare questa squadra al completo, ma si deve convivere con queste tante e continue assenze.

Un doppio avversario purtroppo sempre presente nella lavagnetta di Scariolo, ma la risposta alle avversità di tutto il gruppo è incoraggiante. 
In una stagione  così lunga non è scontata l'abnegazione da parte di tutti. Rimane la curiosità di vedere prima o poi la Virtus al completo contro un solo nemico.