Serie B - La Computer Gross cresce, ma con Chiusi non basta

25.10.2020 06:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - La Computer Gross cresce, ma con Chiusi non basta

Cresce l'Use Computer Gross, anche se di strada da fare ce n'è da fare ancora tanta sia a livello di squadra che di singoli, è indubbio che la sfida di Supercoppa persa 64-72 contro San Giobbe Chiusi lascia la sensazione di un gruppo che pian piano sta trovando la sua identità. Tolto un avvio a dir poco disastroso (0-13), i ragazzi di Marchini si rimettono in carreggiata e lottano fino in fondo, pur senza riuscire mai ad agganciare i rivali. Con un Villa ancora a mezzo servizio e penalizzato dai falli, la Computer Gross mette in vetrina i giovani Falaschi, Vanin ed Antonini, oltre che un Ingrosso ed un Restelli già in buona condizione di forma. Il tutto contro una squadra, Chiusi, accreditata come una delle 'big' del girone e guidata dagli ex, coach Giovanni Battista Bassi e Lorenzo Raffaelli, applauditi ad inizio gara dal poco pubblico presente in osservanza ai protocolli sanitari.

L'inizio è pessimo per i biancorossi che stentano in attacco e, soprattutto, subiscono oltremisura in difesa incassando uno 0-13 e chiudendo la frazione con 24 punti subiti. Il primo canestro arriva con Restelli dopo ben 6 minuti e subito dopo Falaschi trova pure lui due punti. Al primo riposo si va sul 10-24 e, quando si pensa di assistere ad una gara simile a quella persa con Fabriano, ecco invece che l'Use si sveglia. Un paio di pregevoli assist di Ingrosso danno i primi punti a Crespi ed Antonini con cinque punti riaccorcia fino al 17-31. C'è spazio anche per Restelli e Turini dalla lunga con Chiusi che, inevitabilmente, tira un po' il fiato fino al 29-41 di metà partita.

Un botta e risposta dalla lunga fra Vanin e Criconia riapre le danze e Chiusi, con uno 0-7, obbliga Marchini a fermare la gara. Di Ingrosso dalla lunga il 37-50, prima del doppio fallo di Villa che lo obbliga a sedersi in panchina. L'Use si riavvicina fino al 50-58 con Sesoldi ed Antonini e, proprio nei secondi finali, Mei mette due liberi del 50-60 del 30'. Marchini lancia nella mischia il giovane Giannone che tiene bene il campo ed a metà Crespi firma il 54-64. Al 7' Villa mette la tripla del 62-67 ma in questa fase la squadra biancorossa non trova mai lo scatto per agguantare i rivali. Nel finale c'è un siparietto con gli arbitri che mandano Restelli in lunetta per due liberi, salvo poi ripensarci dopo almeno 3 minuti di stop, motivando la cosa nell'aver interpretato come in difesa un fallo che invece era in attacco e dando così la rimessa ai biancorossi. Un episodio che non decide certo la partita, ma nel quale i due fischietti non fanno certo una gran figura. Vince Chiusi per 64-72 con l'Use Computer Gross che aspetta di sapere quando potrà giocare l'ultima gara di Supercoppa a Firenze sul campo del Pino. Una positività Covid nella società fiorentina, dopo aver portato al rinvio della gara con Fabriano, rende infatti al momento impossibile la disputa della gara programmata per mercoledì 28. Si attende l'ufficialità della nuova data.
 

64 - USE COMPUTER GROSS Rastelli 10, Falaschi 2, Ingrosso 15, Sesoldi 3, Vanin 5, Giannone, Mazzoni, Turini 8, Cerchiaro, Crespi 9, Antonini 9, Villa 3. All. Marchini (ass. Corbinelli/Valentino)
72 - SAN GIOBBE CHIUSI BASKET Criconia 9, Fratto 9, Mihaies, Zanini, Berti 4, Bortolin 17, Carenza 9, Pollone 10, Mei 9, Raffaelli 5, Lombardo. All. Bassi (ass. Schiavi/Semplici)
Arbitri: Giustarini di Grosseto e Di Salvo di San Giuliano Terme
Parziali: 10-24;19-17; 21-19; 14-12