A2 - La Bakery torna in casa per affrontare la Tezenis: le parole di coach Coppeta e Andrea Crosariol ven, 16 nov 2018, 10:16

16.11.2018 10:17 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 181 volte
Fonte: Ufficio Stampa
Ph. Bakery Piacenza
Ph. Bakery Piacenza

Dopo il brutto stop contro Forlì, la Bakery vuole tornare a sorridere. Nonostante un ottimo periodo in casa biancorossa, contro la Unieuro è arrivato il quarto stop stagionale che ha interrotto la marcia biancorossa. Una marcia, che fino a quel momento, viaggiava con tre vittorie consecutive. Domenica la truppa di coach Coppeta tornerà fra le mura amiche e, dovrà affrontare la Tezenis di coach Dalmonte. È proprio il condottiero di Piacenza a parlare tra Forlì e Verona e, a fare un bilancio della prima metà del girone d’andata.

“Il giudizio più che sulle prime sette partite, preferisco darlo alle ultime quattro. Nelle prime tre uscite, da archiviare, (Cento, Treviso e Ferrara ndr) un po' per l’arrivo tardivo di Voskuil e un po' per la cattiva condizione atletica di alcuni ragazzi, avevamo pochissima amalgama. Negli ultimi 4 impegni (record 3-1) abbiamo vinto a Montegranaro e le due partite in casa, per cui il bilancio è sicuramente positivo. Logico che, quando vinci a Montegranaro pensi di poter ripetere quella prestazione a tuo piacimento, però Forlì domenica aveva una determinazione che noi non abbiamo nemmeno sfiorato. La vera differenza è stata tutta lì: il nostro approccio soft contro la loro durezza”.

Spostandoci sull’avversaria di domenica, il coach va ad analizzarla: “Verona è una squadra ben attrezzata, con buoni giocatori in tutti i reparti e margini di miglioramento enormi. Dobbiamo affrontarla con la determinazione che è mancata domenica. Tatticamente invece dovremo essere attenti, perché la loro fisicità mischiata fra lunghi ed esterni può dare fastidio. Pazienza, intensità e attenzione faranno la differenza”.

Accompagnano le parole del coach, quelle del vero dominatore dell’ultimo periodo biancorosso: Andrea Crosariol.

“A Forlì siamo stati abbastanza bravi fino a metà tempo (al 19’ la Bakery era sotto di 6 lunghezze, ndr) , poi però ci siamo disuniti e per colpa di alcuni errori banali loro sono scappati oltre la doppia cifra di vantaggio. Da lì in poi è stata dura anche solo provare a rimontare”. Sempre ai microfoni di Bakery TV il numero 15 biancorosso sottolinea i miglioramenti rispetto ad inizio stagione e le difficoltà di affrontare Verona: “Sicuramente siamo migliorati come gioco e intesa tra di noi, ma abbiamo ancora molto su cui lavorare sopratutto in difesa, anche perché domenica ci aspetta Verona. La Tezenis è una squadra forte. Noi dovremo essere concentrati 40 minuti e, sopratutto, reggere l’impatto fisico della partita”.