Lega A - La Dinamo Sassari se la rende facile con la Reggiana

16.11.2019 22:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - La Dinamo Sassari se la rende facile con la Reggiana

Anticipo del sabato tra Banco di Sardegna Sassari e Grissin Bon Reggio Emilia al Palaserradimigni. Coach Pozzecco parte con Spissu, Bilan, Evans, Pierre e Vitali, mentre per Buscaglia ci sono in campo Candi, Fontecchio, Johnson-Odom, Upshaw e Owens. Forfait per l'israeliano Gal Mekel. I biancorossi partono a zona e con il tiro da 3 firmano il primo vantaggio, i sardi restano incollati e operano il sorpasso con Bilan. La gara cambia spesso guida, ma saranno i padroni di casa a chiudere in vantaggio il quarto per 30-26.

La Dinamo sciorina il suo gioco, penetrando facilmente nell’area reggiana. Il break lancia gli uomini di Pozzecco, anche perché gli emiliani hanno difficoltà ad attaccare o si danno fastidio, come Johnson-Odom che sbaglia una schiacciata, resta appeso al ferro e vanifica il tap-in di Pardon. Anche se chiude con 10 punti, tira male e perde palloni, mentre Buscaglia deve fare a meno di Vojovoda che si infortuna. Sassari vola al +16, Buscaglia guarda in fondo alla sua panchina e estrae dal cilindro Infante, che debutta in campionato e nella gara con una tripla. Rianimati, i biancorossi producono un break di 7-0, e la schiacciata di Owens vale il 51-42.

Sassari parte con il fuoco nelle terga e piazza subito un parziale di 9-0. Segna Poeta, ma il divario arriva a 14-2. Pozzecco supera anche un tecnico alla panchina senza danni e si arriva a +21. Buscaglia si affanna, con due timeout, per recuperare l'attenzione dei suoi. Solo al 28' minibreak ospite con tripla di Fontecchio e canestri di Pardon e Upshaw; lo 0-7 irrita Pozzecco che chiama timeout a sua volta. La lezione sveglia Sassari e Jerrells è il suo profeta da tre punti. E si chiude al 30' con 75-58.

Upshaw e Poeta da tre giocano le ultime chances di Reggio, ma McLean segna, guarda la risposta di Poeta e torna a segnare. 80-65 al 32'. Molta zona per i reggiani, e gioco a tratti frammentato. Johnson-Odom fatica, anche perché senza Mekel, ma Jerrells al 35' tiene sempre un vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa. Peppe Poeta diventa il miglior marcatore dei suoi (17 con 3'30" alla fine); ma alla fine di una lunga azione la tripla aperta di Pierre segna la quasi resa emiliana. Nell'azione seguente, poi, l'assist di Gentile - palla recuperata a Poeta - a Jerrells è 91-74. Gara finita, con Pierre che tocca quota 100 con palla ricevuta di carambola e Johnson-Odom che stampa sul ferro una schiacciata.

Banco di Sardegna SS - Grissin Bon RE 100-81. Boxscore: 20 Evans, 19 Pierre, 17 Bilan, 14 Vitali, 13 Jerrells e McLean, 2 Gentile e Spissu per Sassari; 20 Poeta, 15 Upshaw, 13 Johnson-Odom, 11 Fontecchio, 8 Pardon e Owens, 3 Candi e Infante per Reggio.