LBA - La Reyer Venezia la spunta nella battaglia con l'Olimpia Milano

28.03.2021 19:32 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - La Reyer Venezia la spunta nella battaglia con l'Olimpia Milano

La 24a giornata offre una partita di cartello che vede la capolista Olimpia Milano, fin qui autentica mattatrice di stagione, arrivare nel Taliercio della Reyer Venezia, squadra che sembra quasi uscita dalla lunga fase post Covid-19 che da quelle parti ha colpito in profondità, non solo per due punti che sono sempre importanti ma anche per capire se e come si possa aprire una breccia nella corazzata che Ettore Messina ha a disposizione. Sempre al netto degli infortunati, visto che agli ospiti mancherà certamente Malcom Delaney e che non si vorranno sovraccaricare giocatori come Hines e Leday, in vista della trasferta di Euroleague a Belgrado. Mentre De Raffaele, che sembra aver recuperato Austin Daye e Julyan Stone, è sempre alle prese con gli acciacchi di Vidmar e Cerella. Palla a due ore 17:30, diretta Eurosport 2 ed Eurosport player.

1Q - Parziale di 4-0 Olimpia ad avviare la gara. I primi punti dell'Umana Reyer arrivano dopo diversi minuti con il contropiede chiuso da Chappell: 2-6. Cinciarini attacca il ferro e trova due punti. Tripla di Tonut del 7-10 dopo i liberi di Tarczewski. Messina ferma la partita dopo la bomba di Daye del 10-10. Shields vola sopra il ferro ma ancora Daye spara dalla lunga distanza. Nel finale di quarto il protagonista è LeDay: 2/2 dopo antisportivo e altri due dalla media che valgono il 13-16 dopo 10'.

2Q - LeDay e Chappell aprono il quarto con un 2+1 a testa. Mini parziale orogranata con la tripla di Campogrande. La Reyer va avanti toccando anche il +5: dopo due di Moraschini arriva una tripla di Chappell. Bella giocata di Punter, a segno con un 2+1. E poco dopo la guardia dell'Olimpia firma anche il vantaggio da dietro la linea dei tre punti: 28-29. Dopo il timeout Venezia, Watt segna in semigancio. Il lungo segna cinque punti di fila per la Reyer con la schiacciata su assist di Clark. Nel mezzo un'altra bella conclusione di Punter. Ma è l'Umana a chiudere avanti il primo tempo per 37-34.

3Q - Tarczewski segna con 8'23" il primo canestro della ripresa. La gara si fa abbastanza spigolosa, qualche fallo in attacco di troppo non fa decollare le azioni di entrambe le squadre. Milano esaurisce il bonus, Tonut va a segno e Daye serve l'assist a Chappell al 24' 41-36. Anche la Reyer esaurisce il bonus, così Leday e Moraschini accorciano con il 4/4. Vidmar invece fa 0/2 mentre l'Olimpia fallisce il sorpasso, e allora Vidmar beffa Biligha una seconda volta segna, ma senza l'aggiuntivo a segno. Con 4'32" Leday fa 2/2 4'31" ma dal corri di qua e di la arriva la rubata di Casarin che lancia Chappell in un gioco da tre punti +4 Reyer. Roll accorcia, il mancato fischio (a suo parere) porta un tecnico a Messina con libero per Daye. Che realizza la tripla con 2'55" mentre l'airball di Leday recuperato da Wojciechowski ma con il piede sulla linea di fondo fa prendere timeout a Messina. Il lunetta Brooks con 97 secondi, e 2/2 ma anche Clarke 2/2; fischio contro Casarin per Micov, 52-48. Wojciechowski spazza il ferro da due punti sicuri per venezia e sul cambio di campo segna da sotto. De Raffaele prende minuto a 34 secondi dalla fine del quarto, e arriva il canestro di Clark 54-50.

4Q - Micov segna con 7'50", De Nicolao risponde con la tripla; arriva la persa di Micov in un momento di grande intensità difensiva tanto che Daye e Watt non si intendono. Tarczewski segna da sotto con 6'04" ma si fa male alla caviglia, mentre la Reyer ha esaurito il bonus. Chappell con pazienza trova Vidmar per il +5, e arriva il tapin di Wojciechowski sul tiro di Cinciarini. L'agonismo non aiuta Shields, che da un chiesto in attacco provoca due liberi in difesa per Chappell 61-56 con 4'53". Dalla stoppata su Leday Venezia manda Tonut ad allungare +7; ma lo stesso commette il fallo su Punter lanciato in contropiede con 3' sul cronometro. 2/2 per la guardia milanese che nell'azione seguente torna in lunetta per quello di Daye 63-60. Watt decolla per lo schiaccione; Punter fa 1/2 con il quarto fallo di Daye che poi sbaglia il blocco in attacco e finisce la sua gara. Timeout Messina. Solo con 1'10" Watt in lunetta sbaglia il secondo libero; Milano corre in attacco ma Shield non realizza e si innesca il contropede di Tonut. Arriva l'antisportivo di Punter: 1/2 di Tonut ma due punti decisivi di Watt su azione. Shields schiaccia inutilmente per il definitivo 69-63. Milano tira 1/12 da tre.

Il commento: due squadre che offrono una grande prestazione di energia e intensità per una lotta dove vincerà chi sarà più lucido nel momento decisivo. Tocca all'Umana, che si prende un gap di sette punti a 5' dalla sirena e lo difende anche con un migliore controllo dei nervi rispetto a una terna arbitrale davvero fiscale ma che riesce così a tenere la potenza delle due squadre entro un alveo istituzionale. Preoccupa il tiro da tre dell'Armani.

Reyer Venezia - Olimpia Milano 69-63. Boxscore: 15 Chappell, 14 Daye, 12 Watt, 10 Clark, 8 Tonut, 4 Vidmar, 3 Campogrande e De Nicolao per Venezia; 13p+10 falli subiti Punter, 11 Leday, 8 Shields, Tarzewski e Moraschini, 5 Micov, 4 Wojciechowski, 2 Roll, Cinciarini e Brooks per Milano.