NCAA - Texas Tech, l'overtime è fatale contro Kentucky

26.01.2020 08:29 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NCAA - Texas Tech, l'overtime è fatale contro Kentucky

Texas Tech gioca una grandissima gara nella “Black out night”, ma dopo una corsa durata ben 45 minuti, non riesce ad avere la meglio su Kentucky. Un match bello e intenso dove i Red Raiders, nonostante i vari tentativi avversari di scappare, riescono sempre a mantenersi a distanza ravvicinata e a tenere viva la gara, senza però riuscire a conquistare la vittoria all’overtime. Un grande peccato per i ragazzi di coach Beard che, comunque, mettono in campo un’intensa prestazione offensiva, ma soprattutto difensiva.

Il primo canestro della partita è di Kentucky, che parte bene e si porta subito avanti, ma Texas Tech, sin da subito, non resta a guardare e risponde colpo su colpo ai canestri avversari, 10-10 dopo 5’. Il primo vantaggio dei Red Raiders arriva dopo 7’ di gioco e nel momento in cui il match entra nel vivo: le due squadre hanno un ritmo molto intenso e tra break e contro-break si sorpassano a vicenda per tutta la seconda metà del primo periodo, non lasciando a nessuna delle due la possibilità di mettere un margine consistente. Il primo periodo si chiude con il tiro da metà campo di Quickley che permette a Kentucky di chiude i primi 20’ in vantaggio sul punteggio di 34-36.

L’inizio del secondo periodo è tutti di marca “Kentucky” che, nel giro di 5’ minuti, piazza un parziale di 14-6 e conquista il primo vantaggio il doppia cifra della gara portandosi sul +10, 40-50. La risposta di Texas Tech arriva immediatamente, con i ragazzi di coach Beard che riducono in poco tempo il vantaggio avversario, ma non riescono a tornare a contatto, rimanendo a -7 a 5’ dalla fine, 61-54. A dare la scossa e a permette l’inizio della vera rimonta è la tripla di Davide Moretti che prima da il via al parziale e poi, a conclusione del lavoro, segna i due liberi che permettono ai Red Raiders di impatta il match a quota 63 a 2.40” dalla fine. I minuti finali di gara sono molto intensi, con Kentucky che riesce a tornare in vantaggio con un libero a 28” dalla fine e Texas Tech che, sempre dalla lunetta con Moretti, pareggia i conti a 18” dal termine. Alla sirena finale, le due squadre sono in perfetta parità sul 64-64 ed è necessario l’overtime per decretare la vincitrice.

Nel supplementare Kentucky parte fortissimo, confezionando un parziale di 5-0 in un minuto e portandosi subito a +5, 69-64 a 3.51” dalla fine. I Red Raiders rispondono la tripla di Edwards, Kentucky fa lo stesso con Sestina, ma è ancora Edwards e poi Terrence Shannon jr dalla lunetta che permettono a Texas Tech di rosicchiare il vantaggio avversario e pareggiare il match a 1.13” dalla fine, 72-72. Kentucky si riporta avanti dalla lunetta, i Red Raiders rispondono con un jumper di McCullar, ma sul 74-74 palla in mano, non riescono a capitalizzare l’attacco e a segnare. Decisivi sono i due liberi finali segnati da Richards a 10” dalla fine, che consegnano la vittoria a Kentucky. Il punteggio finale è di 74-76 in favore degli avversari, con Texas Tech che dopo una grandissima gara è costretta a capitolare.

Per Davide Moretti, presente per ben 44 minuti di gioco sul parquet, una buona prova sia offensiva che difensiva, in particolar modo nel secondo tempo dove si è reso protagonista della rimonta che ha permesso a Texas Tech di giocarsi l’overtime. Chiude con 15 punti, 3 assist, 3 rimbalzi e 2 palle rubate.