NBA - Vince Carter, ora è ufficiale: si ritira dopo 22 stagioni

25.06.2020 16:09 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Vince Carter, ora è ufficiale: si ritira dopo 22 stagioni

La stagione sportiva 2019/20 della NBA non è terminata. O almeno non è terminata per le 22 franchigie che disputeranno la fase finale a Orlando, in Florida, programmata per la fine del mese di luglio. Tra i roster che non scenderanno in campo c'è anche quello degli Atlanta Hawks di Vince Carter, che termina così il suo viaggio - durato ben 22 anni - nella NBA.

22 anni. 8 squadre cambiate. 4 decenni sul campo da gioco. Vince Carter lascia il basket giocato all'età di 43 anni: si tratta del quarto giocatore più vecchio nella storia a giocare nella NBA dopo Robert Parish, Kevin Willis e Nat Hickey, che nel 1948 giocò l'ultima partita con i Providence Steamrollers (nella precedente BAA, Basketball Association of America) all'età di 46 anni e 365 giorni.

"Ho ufficialmente finito con il basket", ha annunciato al podcast di The Ringer, "Winging It With".

Vince Carter si rende eleggibile per il Draft NBA del 1998, quando i Golden State Warriors lo scelsero con la quinta chiamata assoluta. Ai Warriors non giocherà mai, poiché verrà scambiato con la quarta scelta dei Toronto Raptors, l'amico Antawn Jamison con il quale aveva condiviso una bella esperienza collegiale a North Carolina. In Canada, il 22enne Carter si presenta molto velocemente, chiude la stagione con 18.3 punti di media risultando essere il miglior marcatore della squadra. La stagione successiva, 1999/2000, guida i Raptors alla prima apparizione ai playoff con 25.7 punti di media a partita. Carter diventa la bandiera dei Raptors, che nel 2000/01 raggiungono le semifinali di conference perdendo la serie 3-4 contro i 76ers di Iverson.

Resta a Toronto fino al 2004. Nel dicembre dello stesso mese viene scambiato ai Nets. Nel New Jersey si presenta come una stella della NBA, chiudendo a quota 27.5 punti di media: il massimo in carriera. Con i Nets, però, i successi non arrivano: appena due apparizioni ai playoff in cinque anni ed in entrambe i casi fuori al primo round. All'età di 32 anni passa ai Magic, quindi a Phoenix poi a Dallas, dove trascorre tre stagioni, e ancora a Memphis. Le ultime, invece, disputate tra Sacramento e Atlanta. 

Carter lascia la NBA 1541 partite disputate in carriera (dietro solo a Robert Parish e Kareem Abdul-Jabbar) e 25728 punti segnati (22esimo).