Mondiali basket 2019 - Djordjevic "Campazzo e difesa argentina, le chiavi della nostra sconfitta"

10.09.2019 22:38 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Mondiali basket 2019 - Djordjevic "Campazzo e difesa argentina, le chiavi della nostra sconfitta"

Dopo la sconfitta della sua Serbia per mano dell’Argentina nel quarto di finale della FIBA World Cup in Cina, Sasha Djordjevic ha rilasciato il suo commento nella sala stampa..

"Questa è una sconfitta molto difficile. Questi ragazzi sono stati sotto un’incredibile pressione mentale, durante l’intero torneo e prima e forse qualcosa non è andato bene bene. Eravamo i favoriti, tutti ci stavano seguendo, dandoci supporto, non solo i nostri media, ma il mondo intero ha scritto che avremmo vinto il Mondiale … a volte non ci aiuta. So che tipo di pressione abbiamo subito.

La chiave del gioco era contenere il loro regista e abbiamo fatto troppi errori. Hanno avuto il controllo tutto il tempo. Forse non ci siamo ben preparati mentalmente. L’Argentina ha fatto un’incredibile difesa, hanno mani veloci, ma non mi sono piaciute alcune decisioni dell’arbitro.

Ora dobbiamo alzare la testa, abbiamo due partite per finire il torneo. Siamo arrivati come una squadra, torniamo a casa come una squadra. Sono orgoglioso di come ci siamo comportati, di ciò che abbiamo creato nel gruppo. Sono felice di essere il loro allenatore. Ma questo è il basket.

Facundo Campazzo ha dominato il gioco e questa è stata la sua vittoria. Luis Scola è il leader e uno dei migliori giocatori di tutti i tempi, e ha dato stabilità alla loro vittoria. Congratulazioni al loro coach e all’Argentina."

dopo la sconfitta della Serbia con l’Argentina.

Questa è una sconfitta molto dura. Questi ragazzi sono stati sottoposti ad un’incredibile pressione mentale, prima e durante l’intero torneo e forse qualcosa non è andato molto bene. Eravamo i favoriti, tutti ci stavano seguendo, dandoci supporto, non solo i nostri media, ma il mondo intero ha scritto che avremmo vinto il Mondiale … a volte non ci aiuta. So che tipo di pressione abbiamo subito.

La chiave del gioco era contenere il loro regista e abbiamo fatto troppi errori. Hanno avuto il controllo tutto il tempo. Forse non ci siamo ben preparati mentalmente. L’Argentina ha fatto un’incredibile difesa, hanno mani veloci, ma non mi sono piaciute alcune decisioni dell’arbitro.

Ora dobbiamo alzare la testa, abbiamo due partite per finire. Siamo arrivati come una squadra, torniamo come una squadra. Sono orgoglioso di come ci siamo comportati, di ciò che abbiamo creato nel gruppo. Sono felice di essere il loro allenatore. Ma questo è il basket.

Ho qualcos’altro da dire. Campazzo ha dominato il gioco e questa è stata la sua vittoria. Scola è il leader e uno dei migliori giocatori di tutti i tempi, e ha dato stabilità alla loro vittoria. Congratulazioni al loro coach e all’Argentina.