LIVE A: De Longhi Treviso Basket vs Umana Reyer Venezia

20.10.2019 00:10 di Vera De Biasi   Vedi letture
LIVE A: De Longhi Treviso Basket vs Umana Reyer Venezia

Dopo la lunga settimana di coppe Europee questa sera torna in campo il campionato di Serie A. In questo Sabato sera che apre le danze al quinto turno stagionale, sono previste sfide molto interessanti tra tutte il Derby Veneto tra Treviso e Venezia. In un Palaverde incandescente (SOLD OUT) i padroni di casa cercheranno di rifarsi dopo la pesante sconfitta incassata Domenica Scorsa contro la Fortitudo Bologna per conquistare quei due punti importanti ad evitare la zona rossa della classifica. Gli ospiti invece cercheranno di recuperare un brutto avvio di stagione,(4 sconfitte e 2 vittorie contro Cantù e Tofas) per non allontanarsi ulteriormente dalle posizioni più alte. Diretta testuale del Match attesa per le ore 20.45!

Primo possesso Sprecato da Treviso con una transizione di Venezia che mette i primi 3 punti con Bramos. Risponde Lorenzo Uglietti con penetrazione. Vidmar per il +2 Umana ma Nikolic regola i conti. Fotu spinge sotto le plance guadagnando il primo fallo con rimessa da fondo. Piazzato dalla lunetta fallito da Tessitori e ripartenza Reyer che concretizza con Chappell. Fallo in difesa dello stesso  e primo cambio dalla panchina Veneziana con l’esordio di Watt nel Match. Tripla sbagliata da Daye ma rimbalzo recuperato da Chappell che segna penetrando al secondo tentativo dopo una stoppata di Tessitori. Secondo fallo di Aleksej Nikolic e coach Menetti è costretto al cambio immediato: in campo ‘il professore’ David Logan. Esordisce nel match anche l’ex Bologna Matteo Chillo mentre Daye finalizza dalla lunetta. Fotu con un semigancio e Cooke dopo una palla recuperata trascinano la De Longhi al sorpasso subito vanificato da una bomba di Chappell. Palla persa Trevigiana con Daye che risponde tutto campo con una schiacciata. Di nuovo Cooke per il -2 ad 2.27 dalla fine quarto. Un Super Chappell realizza il +4 con mano fredda dalla lunetta. Da segnalare l’infortunio del fino ad ora ottimo Charles Cooke, rientra L’ex Biella Lorenzo Uglietti. Dopo un possesso perso in attacco La De Longhi aumenta l’intensità in difesa sporcando un paio di palloni. Il pubblico si infiamma per un fallo segnalato a Matteo Chillo in difesa su Watt spalle canestro. 1/2 dell’Americano ai tiri liberi e Treviso ancora una volta soffre un paio di rimbalzi in difesa dagli ospiti che però non concretizzano con Stone. Severini perde la palla a 3 secondi dalla fine e si chiude il quarto con il tentativo sbagliato da metà campo della compagine Reyerina. Il Primo parziale sorride a Venezia avanti 13-17.

Secondo quarto che inizia con la prima tripla sbagliata sganciata da De Nicolao mentre i padroni di casa con Logan segnano un parziale di 5-0. De Raffaele richiama subito i suoi al Time Out. Reyer che rientra con maggiore determinazione e colpisce subito con un’azione in velocità concretizzata da Ariel Filloy. Treviso perde ingenuamente due volte palla e Filloy di nuovo per il +5 Umana. Fuori Lorenzo Uglietti e dentro Aleksej Nikolic, Coach Menetti cerca soluzioni per contrastare lo strapotere fisico dei lagunari. 3 punti facili per Lo Sloveno mentre dall’altra parte un altro fallo di Chillo costringe Il rientro in campo di Isaac Fotu. Atmosfera molto tesa sotto canestro con numerose contestazioni dopo l’ennesima rimessa da fondo in attacco concessa a causa di un tocco dei Bianco-blu. Time Out richiesto da Menetti quando mancano 5 minuti alla pausa lunga dopo un’ingenua palla persa ed un fallo commesso da parte di Amedeo Tessitori. Per Coach Menetti la parola chiave è CALMA nella costruzione di gioco. Watt fa 1/2 a cronometro fermo, segue una palla recuperata da Venezia che concretizza il +6. Una maggiore quantità di palloni vengono serviti ai due lunghi Trevigiani che segnano il -4. Aumentano i fischi a seguito delle segnalazioni arbitrali non fischiate alla squadra ospite. Fotu realizza un gioco da 3 punti e dall’altra parte Daye mette una bomba importante del 30-35. Fotu lotta sotto canestro catturando molti rimbalzi in difesa. Treviso spinge sull’acceleratore e prima con Uglietti e poi con Tessitori guadagna due falli che la mandano in lunetta. I canestri del 35-35 vengono infilati dal Neozelandese Fotu; Cerella chiude il quarto con un errore su piazzato. Fotu assoluto protagonista di questo periodo per la squadra di casa, Venezia trascinata da un impeccabile Jeremy Chappell.

Un possesso Sprecato dà inizio al Terzo quarto con Venezia che subisce un parziale di 7-0 firmato Fotu e Nikolic. La retina del canestro  ospite non si infrange nemmeno dopo il Time Out obbligato di De Raffaele e Treviso continua a colpire con un Aleksej Nikolic rovente che mette il canestro del 47-35. La Reyer si sblocca dalla lunetta con Ariel Filloy. Nikolic per l’ennesima bomba, Cooke firma un’azione con stoppata in difesa più due punti in attacco: il tabellone segna +16 De Longhi. Umana che si tiene aggrappata al Match grazie ai primi 3 punti di Stefano Tonut e ad iniziative individuali. 

Standing Ovation per l’uscita cal campo di  Aleksej Nikolic, protagonista di un quarto impeccabile. Fallo subito da Logan in penetrazione, che aumenta il vantaggio di una Treviso determinata a raggiungere la vittoria finale. L’Umana recupera qualche lunghezza con Tonut e Watt, subito vanificate però da una bomba a campo aperto del Playmaker Trevigiano. Doppio tecnico fischiato a Cerella e Parks a pochi secondi dalla fine. Chillo mette due liberi ed  ancora una volta il quarto viene chiuso da un tentativo di Bruno Cerella questa volta però concretizzato. 61-54 é il punteggio al termine.

L’inizio dell’ultimo quarto recita lo stesso copione del precedente: Treviso concretizza un parziale di 5-0 (66-54) per mano di Logan e Parks in Step back. Ancora una volta ad aiutare la compagine Veneziana é la linea della lunetta, da cui Mitchell Watt mette a segno il suo decimo punto. Coach Menetti può contare di nuovo su Cooke che sembra essersi ripreso completamente dall’infortunio subito durante il primo tempo. Daye dimostra tutta la sua classe infilando un ottimo piazzato cadendo all’indietro. Lorenzo Uglietti recupera un pallone importante che gli viene tolto dall’arbitro Bolognese a seguito di un fallo tecnico fischiato alla panchina. Dopo aver fallito il primo, Vidmar realizza il secondo tiro libero portando i suoi sul -7. Nell’altra metà campo di gioco rispondono allo stesso modo Fotu e Parks. L’atmosfera si fa sempre più tesa, questi ultimi minuti sono segnati da numerosi falli da entrambe le parti. Per La De Longhi Parks e Logan colpiscono da tre punti, mentre per Venezia realizzano Daye e Filloy mantenendosi sul -10. Una tripla di Bramos conduce la Reyer sul -4 seguita da un tiro libero concesso a seguito dell’espulsione di Coach Menetti per il -3. La partita diventa un botta-risposta di triple ( l’ultima di Cooke per Treviso) e si rimane sul -3. Nikolic permette alla De Longhi di respirare sul 84-76. Uno splendido coast to coast  di Jordan Parks infiamma il palazzetto Veneto. Nikolic segna il 23esimo punto a 30 secondi alla fine della partita. Venezia continua a riprovarci ma Treviso incrementa sempre di più il suo vantaggio. Parks mette la parola fine alla partita  con il piazzato del 90-79.

Il primo capitolo del Derby Veneto va alla De Longhi Treviso Basket. Il titolo di Mvp  della partita é stato assegnato allo Sloveno Aleksej Nikolic che chiude con ben 23 punti (1/2 e 5/6).

Di Vera De Biasi e Chiara Pizzinato