LIVE LBA - La Grissin Bon lotta ma non può fermare la Segafredo Bologna

03.11.2019 18:58 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE LBA - La Grissin Bon lotta ma non può fermare la Segafredo Bologna

PalaBigi delle grandi occasioni per l'arrivo della capolista Segafredo Bologna per una Grissin Bon già rivelazione di questo primo quarto di campionato. Palla a due alle ore 17:00. Djordjevic dovrà valutare le condizioni di Weems e Cournooh, e allo stato attuale potrebbe toccare a Delia far parte dei 12 in panchina. Buscaglia invece non dovrebbe avere problemi di roster.

Il commento. Complimenti a Buscaglia: la sua squadra gioca bene, è fisica e veloce, è anche ordinata in difesa. Ma se gli interpreti tirano 2/19 da tre punti, fallendo occasioni anche per la buona difesa avversaria ma anche sbagliando tanti tiri aperti, c'è poco da fare. Contro una formazione come quella di Djordjevic bisogna offrire solo una prestazione al massimo per sperare di giocarsela fino in fondo. 8+0 i punti di Teodosic e Markovic, ma non è un problema: gli assist sono 6+8, gli esterni girano bene, i lunghi sono efficaci. La settima vittoria consecutiva può andare in archivio.

Tripla di Ricci per cominciare la partita, in cui la Segafredo presenta l'americano Weems, al rientro dal viaggio negli USA e l'argentino Delia. Fontecchio risponde con l'assist a Owens 2-3. Delia va a segno, ma poi fallisce due buone occasioni. Per fortuna Mekel e Johnson-Odom non trovano spazio nella difesa bolognese e il contropiede 2-7 consiglia Buscaglia al timeout. Mekel va a segno, ma Gaines replica da tre punti, seguito al 5' da quella di Weems. Triple a raffica, con Mekel e ancora Gaines 7-16, poi l'appoggio di Owens 9-16 al 6'. L'americano di Reggio schiaccia ancora, poi Markovic serve la schiacciata a Hunter. Con 2'42" un libero di Gaines, poi Fontecchio stoppa Hunter, che al giro successivo gode dell'assist di Teodosic. Che poi sull'ultima azione del quarto non si ripete, venendo intercettato da Candi che vola in contropiede per il 15-21 al 10'. Markovic 6 assist, Gaines 9 punti (3/3 da tre).

Apertura con lunga azione reggiana e stoppata su Mekel; Weems a segno con 8'57". Delia ci aggiunge un pick'n'roll con Markovic, che si alterna a Teodosic. Candi cerca di strappare la palla a Weems, e si accende un parapiglia, con Weems che strattona ma poi si autoaccusa. Doppio tecnico per Markovic e Pardon. Che poi, con 6'40" accorcia 17-25 timeout Djordjevic. Una stoppata di Upshow su Gaines viene valutata fallo 2/2 e +10 Virtus: aggiunti a un canestro di Delia fanno chiamare timeout a Buscaglia 17-29 ma soprattutto difficoltà reggiana a segnare. Pardon trova spazio contro Delia, ma la tripla di Gaines fa male ai biancorossi. Allora Mekel si mette in proprio -11, Delia seguito da Upshow 23-34 al 17'. Ci si scalda per un fallo di Delia su Mekel che ha anticipato sulla palla, ma non viene chiamato l'antisportivo; Mekel in lunetta fa 1/2. Ricci va nell'angolo e Teodosic gli serve la palla per la tripla, lesto Pardon a replicare da sotto, e Johnson-Odom ad accelerare per due liberi 1/2, con la Virtus a mantenere il +10. Per poco, visto che il contropiede di Mekel diventa un assist per Johnson-Odom all'inizio dell'ultimo minuto prima dell'intervallo. Timeout Djordjevic, e al rientro in campo DJO commette fallo su Teodosic al tiro da tre, e gli viene contestato l'antisportivo. La visione televisiva toglie l'antisportivo, e Milos va in lunetta con tre liberi, 1/3 il risultato. DJO si fa perdonare attaccando Teodosic e volando a canestro. Il playmaker serbo ha in mano l'ultima palla del primo tempo, che gira per mettere in condizione Hunter del definitivo 31-40. 1/9 da tre per la Grissin Bon,

Terzo periodo che comincia con la penetrazione di Gaines; Johnson-Odom risponde con una tripla. Ricci, con 7'17" mette la sua, di triple 34-45. Momento di confusione con persa ai 24" di Reggio e sfondamento di Markovic su Poeta dall'altra parte. Il play italiano accorcia al 25', +10 Bologna. La Virtus riparte ma l' 11esima palla persa diventa un gioco da tre punti di DJO, +7. Teodosic e Hunter fanno il minibreak, Buscaglia si prende minuto vista la fatica a segnare che apre il campo alla Segafredo. Con 2'29" altra tripla di Ricci, poi serve assist a Hunter: il mini diventa 0-8 e Buscaglia sente puzza di bruciato, timeout prima che sia troppo tardi. Pajola in lunetta 2/2, poi Mekel attacca Teodosic e Reggio torna a segnare. 42-58 al 30'.

Pajola con grande personalità si mette in proprio, segna, prende rimbalzo sul secondo tiro, passa a Teodosic che confeziona l'alley-oop per Hunter! Reggio quasi alla disperata tenta il recupero alzando la fisicità e confeziona un 6-0 chiuso da Teodosic con 7'38" 48-64. 2/2 di Pardon, seguita dalla bimane di Hunter. La pressione non favorisce oltremisura la Grissin Bon, con Teodosic che ritorna in lunetta e fa 3/3, +19 con 6'14". Mekel va bene quando fa da sè, ma ci sono troppe forzature a 4' dalla sirena finale che minano le speranze reggiane. Segna Weems, per poi mandare DJO a tre liberi 55-71 con 3'27". Torna a farsi vedere anche Marcos Delia, ma è la Reggiana che si fa male da sola con percentuali al tiro disastrose. così i secondi scorrono via, come meglio piace alla Segafredo. Finisce 59-79 con Baldi Rossi e Poeta a segno.

Grissin Bon Reggio Emilia - Segafredo Virtus Bologna 59-79.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Johnson-Odom 20, Fontecchio, Pardon 8, Candi 2, Poeta 5, Vojvoda 2, Infante, Owens 6, Upshaw 4, Cipolla, Diouf, Mekel 12. Allenatore: Buscaglia.

SEGAFREDO BOLOGNA: Gaines 16, Deri, Pajola 3, Baldi Rossi 3, Markovic, Ricci 12,  Delia 10, Cournoos, Hunter 14, Weems 9, Nikolic, Teodosic 8. Allenatore: Djordjevic.

Arbitri: Baldini, Borgo, Belfiore.

Parziali: 15-21; 31-40; 42-58

Note: Tecnico a Pardon e a Markovic al 13′.