Serie C - Durissima trasferta a Siena per la Pallacanestro Don Bosco

14.12.2019 15:44 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Durissima trasferta a Siena per la Pallacanestro Don Bosco

Una settimana dopo aver sfiorato la grande impresa nel derby labronico contro la Pielle, il Don Bosco torna sul parquet per affrontare un’altra delle squadre più accreditate del campionato, la Virtus Siena, compagine che nella passata stagione militava nella categoria superiore.

A testimoniare la solidità della squadra allenata da coach Tozzi anche la classifica: i rossoblu della città del Palio navigano in seconda posizione, con appena due punti di ritardo dalla capolista Chiusi, con un super record di 9 vittorie e 2 sole sconfitte, una contro la Pielle, l’altra, a sorpresa, la settimana scorsa sul campo di Valdisieve.

Oltre alla classifica, anche le stats parlano a favore dei senesi: Imbrò, con 14,9 punti di media miglior realizzatore dei suoi, ed uno dei migliori dell’intero campionato, e compagni tirano con il 50 % da due punti, 6 punti percentuali meglio del Don Bosco, e strappano, in media, 4 rimbalzi in più dei labronici (37 vs 33). Il Don Bosco tira, invece, meglio dalla lunga distanza (30 vs 27 %). Chiave di volta per giocarsela fino alla sirena finale, limitare la supremazia della Virtus sotto le plance e sporcarne le percentuali, la stessa ricetta con cui i ragazzi di Marco Aprea la scorsa settimana sono stati ad un passo dal colpaccio con i “cugini” della Pielle.

Coach Marco Aprea presenta così i 40’ in terra senese: “Ci aspetta una trasferta davvero difficile, andremo ad incrociare le armi contro la seconda forza del campionato, in un campo sempre ostico. Di fronte avremo un roster davvero di alto livello, con molti giocatori che hanno giocato anche in categoria superiore. Noi proveremo a limitarli difendendo forte, magari cercando di tenere alte le nostre percentuali, soprattutto dalla distanza. Sicuramente una partita dal pronostico nettamente favorevole alla Virtus, ma noi andremo a Siena per giocarcela fino alla sirena finale.”