Serie C - Cus Jonico-Vieste, intervista De Paoli

01.03.2020 00:12 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Cus Jonico-Vieste, intervista De Paoli

Cerca pronto riscatto il Cus Jonico Basket Taranto che dopo il ko di Lecce torna a giocare al PalaFiom. Nella 20° giornata del campionato di serie C Gold i rossoblu ospiteranno la Libertas Altamura, palla a due alle ore 18.

Taranto è reduce dalla sconfitta di Lecce contro la Lupa che domenica scorsa ha di fatto riaperto i giochi per il terzo posto. Quando mancano tre giornate alla fine la squadra di coach Olive, raggiunta a pari punti proprio dai salentini conserva la terza piazza per la differenza canestri a favore negli scontri diretti con i giallorossi. A scanso di equivoci servono tre vittorie da qui alla fine della regular season per evitare brutte sorprese. A cominciare appunto da domenica contro Altamura.

Quando il Cus Jonico potrà contare nuovamente sull’apporto di Ludovico De Paoli. Il centro bellunese, grazie alla positiva mediazione del suo agente Lorenzo Vandoni, è appena tornato in riva allo Ionio ma, dopo l’esordio, positivo, contro Vieste, ha dovuto saltare la trasferta di Lecce della scorsa settimana a causa di una fastidiosa vescica che ne ha sconsigliato l’utilizzo. Ora che è tutto risolto “Ludo” non vede l’ora di dare il suo contributo alla causa rossoblu come da lui stesso confermato nell’intervista con Toni Cappuccio.

Ciao Ludo, innanzitutto sei qui per…? Voglio fare il massimo e il massimo sarà arrivare più avanti possibile nei playoff, magari vincerli, sarebbe un sogno.

Hai giocato subito con Vieste, poi lo stop con Lecce. Che sensazioni hai? L’impatto è stato positivo, considerando che venivo da un anno di inattività. Sono ancora un po’ in fase di rodaggio però con lo staff tecnico e medico stiamo lavorando per crescere di condizione in vista dei playoff. Non conoscevo questo campionato, mi sembra sia una serie B più che una C Gold, poi è pieno zeppo di stranieri forti ma i più forti ce li abbiamo noi.

Hai giocato qui 5 anni fa, giovanissimo, in serie B. Che ambiente hai ritrovato? L’impressione è che la società sia ancor più organizzata e strutturata, anche se la maggior parte degli uomini li conoscevo già tutti. Mi hanno accolto bene. Abbiamo cambiato palazzetto, peccato per il PalaMazzola ma vedo che il PalaFiom è molto bello e accogliente. Ci sono giocatori con cui giocai quell’anno, da Bitetti a Pannella passando per Salerno, mentre nel corso degli anni ho conosciuto Di Diomede.

Raccontaci un po’, come e perché sei tornato? Mi ha chiamato per primo il direttore sportivo Vito Appeso, poi a ruota ho sentito gli altri, da Conversano al presidente Cosenza. C’è sempre stata una volontà reciproca di farmi tornare. Quando sono arrivato 5 anni fa ero un po’ timoroso, per la distanza soprattutto ma anche per qualche stereotipo sulla differenza di mentalità tra nord e sud. Ed invece mi sono trovato benissimo a Taranto, me ne sono innamorato. A volte è sbagliato farsi dei preconcetti. Infatti per me ora è stato come tornare a casa.

Impressioni su coach Olive? L’allenatore l’avevo già conosciuto quando era a Francavilla, me ne hanno sempre parlato bene. Ora che l’ho conosciuto direttamente lavorandoci, mi ha fatto un’ottima impressione, molto preparato, ma qui c’è un grande staff tecnico, gente che ci mette passione.

Di fronte il Cus Jonico si ritroverà la Libertas Altamura da cui ha perso all’andata 87-78. Quinta in classifica a quota 20 punti è in piena lotta con Vieste a pari punti. Allenata da coach Cotrufo ha in regia Andrea Lasorte, al suo fianco Marco Clemente, ex Castellaneta, e Michele Castoro, entrambi buoni tiratori. I due stranieri giocano nel pitturato: l'australiano Mike James Vigor, ala di 205 cm con passaporto britannico che gioca da 4 ed ha un ottimo tiro e il centro serbo/croato Milan Dondur che è uno dei migliori rimbalzisti del campionato. Dalla panchina completano le rotazioni Michele Giordano e Loperfido.

Insomma un altro scoglio arduo da superare. E come al solito ci vorrà tutto il calore del Palafiom. Appuntamento dunque domenica 1 marzo alle ore 18. Arbitri del match Lino Laveneziana di Monopoli (BA) e Francesco Anselmi di Ruvo di Puglia (BA).