Serie B - Green, trasferta amara al PalaSavena di Bologna

27.02.2021 00:07 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Green, trasferta amara al PalaSavena di Bologna

Il cambio in panchina non riesce ad invertire la rotta biancoverde, anche se si sono visti importanti segnali di ripresa. Il Green Basket Palermo esce sconfitto da PalaSavena, con il tabellone che premia i padroni di casa: 80-65 il punteggio finale che però risulta, sulla sirena dei 40’, fin troppo pesante per un Green da manuale per oltre metà partita ma che si è un po' perso una volta subito il definitivo sorpasso da parte della formazione emiliana.

Pronti via e subito Beretta si fa vedere dalla media con il piazzato del primo vantaggio Bologna, seguito dalla penetrazione di Graziani per il 4-0. Palermo si sblocca da sotto con il tap-in di Martino, con i punti di Di Marco per consentire ai biancoverdi di rimanere in scia nel punteggio. La parità è firmata da Guerra con una precisa conclusione dall’arco, ma buona parte del merito è di Caridi che si prende due rimbalzi offensivi di vitale importanza. Il play palermitano raddoppia la dose e ancora dall’arco regala ai suoi compagni il primo vantaggio di serata, piazzando poi in transizione il suo 8° punto di fila dalla media e il +5 Green. Soviero dalla lunetta interrompe l’emorragia emiliana, ma ancora la transizione letale sull’asse Guerra-Bedetti porta il +6 per il time-out obbligato di Bologna. Di caparbietà e entusiasmo Guerra e Bedetti trovano i punti del +8 e del nuovo time-out tra le fila di casa, con lo stesso 9 biancoverde insieme a Caridi e Drigo a chiudere un primo quarto dall’alta qualità e dalla grande intensità che ci consegna Palermo avanti 13-24.

Bedetti in 1vs1 risponde a Bianco e mantiene inalterato il vantaggio in avvio di secondo parziale; Conti trova la prima tripla per Bologna, ma il buon lavoro di squadra tra Boffelli e Caridi vale i +10. L’italo-argentino si conferma precisissimo in lunetta (secondo top scorer del campionato ai liberi) per il +12, che diventa +15 con la bomba di Drigo del massimo vantaggio palermitano e del contestuale nuovo time-out emiliano. Ma non è solo l’attacco uno dei fattori a vantaggio del Green: i ragazzi di coach Verderosa non lasciano alcuna chance comoda ai padroni di casa, spesso spaesati e senza idee nell’area siciliana. Ancora Drigo chiude però un’azione corale quasi da tiki-taka calcistico per il +16, due triple di fila con Soviero e Conti riportano Bologna sul -8, ma Bedetti ripristina subito la doppia cifra di distanza. Fin e Soviero, aiutati anche dalla sorte, prosegue il break precedente aperto e regala il -4 agli emiliani, che dalla lunetta sigilla sul 34-39 con cui le due squadre rientrano negli spogliatoi.

La ripresa si apre con la tripla di capitan Lombardo, la prima di serata per il 14 biancoverde, replicata prontamente da Graziani. Drigo lavora bene con Guerra e firma il +7 in appoggio solitario, e ancora il play biancoverde si fa valere in penetrazione per respingere gli attacchi emiliani, ma Conti e Fontecchio trovano il -1 Bologna. L’attacco palermitano frena la propria efficacia e Guerri trova la tripla del sorpasso sul 48-46, che diventa +5 con la tripla di Fin. Un paio di rimbalzi offensivi consecutivi dei padroni di casa concedono a Bianchi la chance dall’arco per il +8, ma c’è la reazione del Green con la bomba di Di Marco e i liberi di Bedetti per il -3 con cui si arriva agli ultimi 10’ di gioco.

Caridi sfrutta una transizione veloce per concretizzare il -1, ma Beretta gli risponde prontamente. Bolgona ritrova il +5 e palla in mano, dopo una palla persa palermitana, che Beretta trasforma nel +7 emiliano: adesso i padroni di casa hanno sistemato la difesa rendendo dura la vita offensiva del Green, con coach Verderosa costretto al time-out sul 62-53 per Bologna. La buona notizia, in casa siciliana, è il bonus falli di squadra raggiunto da Bologna a 7’ dalla fine: i biancoblu però volano sul +11. Bedetti accorcia dalla lunetta, che in transizione su un regalo offensivo degli emiliani firma il -7: Conti mette 6 punti di fila che valgono il +13 chiude definitivamente il match, malgrado gli ultimi sforzi biancoverdi di riaprire ulteriormente la contesa.

Bologna Basket 2016 - Green Basket Palermo 80-65 (13-24, 21-15, 20-12, 26-14)

Bologna Basket 2016: Alberto Conti 18 (3/4, 3/6), Eugenio Beretta 13 (5/8, 0/0), Luca Fontecchio 11 (4/10, 0/4), Andrea Graziani 11 (4/7, 1/2), Gabriele Fin 10 (0/1, 3/6), Jacopo Soviero 8 (0/0, 2/5), Andrea Bianco 5 (1/1, 1/5), Lorenzo Guerri 3 (0/1, 1/3), Tommaso Felici 1 (0/2, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/2, 0/1), Stefano Costantini 0 (0/0, 0/0), Alberto Besozzi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 20 - Rimbalzi: 44 15 + 29 (Luca Fontecchio 13) - Assist: 18 (Luca Fontecchio, Jacopo Soviero 4)

Green Basket Palermo: Filippo Guerra 18 (6/11, 2/5), Luca Bedetti 15 (6/8, 0/0), Davide Drigo 10 (2/3, 2/3), Andrea Caridi 6 (3/11, 0/0), Giuseppe Lombardo 5 (0/3, 1/5), Matias nicolas Di marco 5 (2/5, 0/2), Santiago Boffelli 2 (0/1, 0/3), Diego Martino 2 (1/2, 0/0), Mirko Gentili 2 (0/3, 0/0), Iheb Ben salem 0 (0/1, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 - Rimbalzi: 33 8 + 25 (Andrea Caridi 10) - Assist: 14 (Matias nicolas Di marco , Santiago Boffelli 5)