LIVE LBA Playoff | L'Olimpia trova molte risorse di gruppo e piega la Virtus

LIVE LBA Playoff | L'Olimpia trova molte risorse di gruppo e piega la Virtus
© foto di SAVINO PAOLELLA

Da un lato all'altro della Via Emilia tutto il circus di LBA si sposta per proseguire la sfida che vale lo scudetto 2021-22 e vede Olimpia Milano e Virtus Bologna in parità 1-1. Palla a due stasera alle ore 20:30 al Forum di Assago con il tutto esaurito garantito dalla presenza di 12.000 biglietti venduti. Con il recupero dell'infortunato Daniel Hackett nella Segafredo, non ci dovrebbero essere novità nei due schieramenti.

1° quarto - Pajola in quintetto al posto di Hackett per la palla a due. Otto secondi per la tripla di Shields. Shengelia risponde da due, come Datome e Weems. Azioni veloci, senza mettere in ritmo le difese, Shield segna cinque punti di fila 10-4 con 7'59". Abbrivio milanese dopo la tripla di Teodosic: tripla di Bentil, stoppata di Hines su Jaiteh, schiacciata di Datome. Bologna trema ma non cede. Tripla di Weems, ma la schiacciata di Bentil fa esplodere il pubblico 17-10 con 6'11". altra stoppata di Hines su Alibegovic, ma Bentil sfonda in contropiede su Pajola. Scintille in campo, e contropiede di Shields, così Scariolo prende timeout 19-10. Jaiteh infila il semigancio, Rodriguez la penetrazione nel burro. Jaiteh si ripete 21-14 con 3'59". Datome aggiunge due liberi mentre ci sono girandole di cambi nelle due squadre. Jaiteh e Bentil si annullano, e la transizione premia Melli mentre Scariolo protesta chiedendo un fallo sul francese. Due di Melli per il 25-14 con 2'45". Cordinier muove il tabellino con una tripla, Shengelia post basso e perno vincenti 0-5 chiuso da Rodriguez con due liberi. Sampson da sotto con assist di Shengelia, e anche libero aggiuntivo 27-22 con 1'25". Belinelli si smarca e mette la tripla, ma poi manda in lunetta Grant che fa 2/2 con 34". Hackett fa bene tutto da solo, ma Biligha piazza il buzzer beater, e siamo 31-27 dopo 10'.

2° quarto - Daniel Hackett rientra in ritmo e firma il break 0-5 che vale il sorpasso 31-32 e l'immediato timeout di Messina. Al rientro però arriva la tripla di Teodosic. Rodriguez chiede l'aiuto del pubblico, dopo un'altra azione a vuoto. Con 7'22" arriva il canestro di Melli, e Shengelia gli risponde subito dopo. Melli forse la prende sul personale, e segna da tre 36-36. Datome dorme e da rimessa d'attacco Weems allunga. Segue una serie di contropiedi sbagliati, poi Datome segna con quattro mani intorno. Arrivano in un minuto due falli di Melli (e son tre). Fallo di Shengelia in attacco e tecnico a Scariolo per proteste. Datome mette il libero. In allontanamento Shields realizza il +3, prova la tripla del pareggio Weems ma non va. Bomba di Bentil, 44-38 e timeout di coach Scariolo, parziale di 13-4. Teodosic trova Jaiteh che da sotto non può sbagliare. Hines riceve al centro dell'area, alza la parabola che si appoggia al tabellone per il 46-40. Esce dai blocchi Shields e +8. Ma Teodosic non ci sta e spara da tre, 48-43. Il serbo ci riprova l'azione successiva, errore ma rimbalzo offensivo di Shengelia che si prende due liberi con 6'6 da giocare e fa 2/2. Timeout di Messina per l'ultimo possesso del quarto. Ci prova Grant ma non va, 48-45 a fine primo tempo.

3° quarto - Ripartono fortissimo le due squadre con Teodosic che replica a Datome da tre. Grande penetrazione di Shields che alza la parabola ed evita la stoppata. Ma Milano è un po' in difficoltà con la Virtus che da sotto colpisce prima con Shengelia, poi con la schiacciata di Jaiteh del -1. Stoppata di Hines su Shengelia, poi arriva la tripla di Melli 56-52 con 6'. Intercetto di Hackett, il tentativo di recupero di Hall fa chiedere l'antisportivo alla Virtus, ma per la terna sono due liberi. Torna in attacco Milano, Melli segna in stepback e trova anche il fallo 59-54 con 5'20". Shields ne aggiunge due in contropiede e Hackett due in lunetta, mentre Shields fa 1/2. Hackett accorcia in virata -4. Hines in lunetta con le squadre in bonus. Rientra Belinelli e subito piazza la bomba. Melli ne piazza due, si viaggia con azioni veloci. Baldasso rileva Rodriguez mentre Hackett fa bene in lunetta e lascia per Pajola. Melli è on fire, e Alibegovic ne soffre; Baldasso si iscrive con la tripla del +8 e Scariolo chiama timeout 71-63 con 1'51". Sampson e Grant allungano il tabellino, Cordinier scivola e perde palla. Grant spara il massimo vantaggio +11, ma Alibegovic segna di tabella una tripla pesante. Grant soffre la marcatura di Pajola ma realizza il buzzer beater del 30' per il 78-68.

4° quarto - Melli segna in apertura un canestro incredibile, mentre la Segafredo soffre il fallo in attacco di Shengelia su Melli. Messina esagera nel protestare per un antisportivo, ed è tecnico, come per Scariolo nel primo tempo. L'instant replay decreta l'antisportivo del georgiano. Belinelli mette il libero Virtus. Melli fa 1/2 (81-69 con 8'44"). Belinelli segna una tripla, ma Grant vola in contropiede con successo in reverse. Teodosic fa l'assist a Belinelli con 6'53". Bonus esaurito per Milano, a segno ancora il Beli, ma Grant spara una bomba per il nuovo +10. Quarto fallo di Baldasso, e Hackett fa 2/2. Il rientro di Rodriguez vale la sua tripla e un tentennamento di Bologna con 5'. Teodosic manda in lunetta Rodriguez e Scariolo chiama timeout. Il Chacho fa 1/2, Teodosic risponde con una tripla. L' 11esimo fallo su Hackett rimanda il play in lunetta 1/2 90-82 con 3'50". Persa banale di Shields, ma la Virtus non ne approfitta. Hines fa l'assist a Melli, che poi in difesa recupera su Shengelia. Liberi per Hines 2/2, Grant si prende la mezza stoppata di Sampson, ma i giochi sembrano decisi. In effetti gli ultimi 2' scorrono via senza novità degne di nota.

Il commento: scegliere di giocare una partita più veloce fa emergere il talento diffuso di Milano e così si esaltano Melli e Grant nel tabellino, ma anche Biligha per Hines e Baldasso per Rodriguez regalano ai titolari quei minuti di riposo necessari senza perdere il vantaggio sull'avversaria. Scariolo davanti alle difficoltà di stasera accorcia le rotazioni trovando risposte buone ma nell'ultimo quarto non si accende la lampadina o la giocata che possa indirizzare verso la Segafreo una gara che l'Armani tiene sempre sotto controllo, e merita di vincere. Attenzione, che ogni volta cambiano i protagonisti: stasera Hall (33') e Pajola (24') terminano senza trovare il canestro.

A|X Armani Exchange Milano – Virtus Segafredo Bologna 94-82

Olimpia Milano: Melli 22, Grant 14, Rodriguez 8 (8 ast), Ricci, Biligha 2, Hall, Baldasso 3, Shields 19 (7 reb), Alviti, Hines 6 (3 blk), Bentil 8, Datome 12. Coach Messina.

Virtus Bologna: Tessitori n.e, Cordinier 3, Mannion n.e, Belinelli 14, Pajola, Alibegovic 3, Jaiteh 8, Shengelia 10, Hackett 18 (6 reb), Sampson 5, Weems 7, Teodosic 14. Coach Scariolo.

-------------------

Ore 12:00 - L'allenamento (shootaround) della Virtus Segafredo Bologna all'ora di pranzo al Mediolanum Forum (foto Virtus).

e quello dell' AX | Exchange Olimpia Milano (Foto Olimpia).