LBA - Ultimo quarto da paura, poi l'Olimpia Milano supera la Vuelle Pesaro

03.01.2021 19:54 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Ultimo quarto da paura, poi l'Olimpia Milano supera la Vuelle Pesaro

Arriva al Mediolanum Forum la Carpegna Prosciutto Pesaro per festeggiare le 500 partite da capoallenatore in serie A di Ettore Messina. Jasmin Repesa porta per l'esordio in campionato il secondo Robinson della sua squadra, Gerard, appena arrivato da Roma. Palla a due ore 18:00, diretta Eurosport player.

I 12 di Ettore Messina stasera per Olimpia Milano Vs Vuelle Pesaro: 0 Punter 2 LeDay 3 Moretti 9 Moraschini 10 Roll 13 Rodriguez 15 Tarczewski 19 Biligha 20 Cinciarini 31 Shields 32 Brooks 70 Datome.

1Q - Tarczewski apre le danze 2-0, ma ci vogliono 2' per vedere il secondo canestro, ed è 2-3 di Filipovity. Controsorpasso di Punter; ma Justin Robinson e una seconda tripla di Filipovity fanno 4-8. Shields e Leday pareggiano con 5'37". Tarczewski mette un libero, Gerard Robinson per il +1 Vuelle. Ritmi lenti, compassati, azioni vicine al limite e pochi falli, ma di Pesaro. Due liberi di Rodriguez e due di Leday al 6' + Shields sono il primo vero strappo dei milanesi 15-10. Cain e Delfino vanno per il -1, ancora Shields con un gioco da tre punti per il 18-14 prima di andare in panchina per Datome. L'Olimpia difende bene il piccolo vantaggio e Roll fissa il punteggio al 10' 21-18.

2Q - L'Armani riparte dallo 0/3 nel tiro dall'arco. E Carlos Delfino da lì la punisce in apertura per il 21-21. due liberi di J. Robinson pareggiano il canestro di Leday al 12'. Zanotti schiaccia rompendo l'equilibrio con 6'52" e prosegue il break insieme a Drell. Lo 0-8 (23-32) è chiuso dalla bomba di Rodriguez con 5'22", che trova anche la risposta alla pari di Filloy al 15'. Milano si gioca il bonus, Filipovity mette due liberi. L'Olimpia pressa e ne esce un 4-0 che costringe Repesa a un veloce timeout al 16' 30-34. Rodriguez alza l'alley-oop a Leday, Drell riprende a segnare per Pesaro 32-36 con 2'53". Anche la Vuelle esaurisce il bonus, invece arriva il tiro in area di Filloy; Robinson in transizione spara la tripla e con 2' all'intervallo 32-41 i marchigiani sembrano volare. Timeout Messina. Torna Shields e guadagna due liberi; Cain invece completa un gioco da tre punti ed è +10. Cain si ripete sul cambio di campo successivo, Leday risponde con due liberi, Roll ci mette una tripla in contropiede. Timeout Repesa con 22 secondi all'intervallo. Al rientro, J. Robinson scarica su Delfino che dall'angolo non perdona da tre 39-49. 2/9 da tre per Milano; 6/10 per Pesaro.

3Q - Tripla di Rodriguez e Leday su pressing per cominciare; Filipovity ci mette un 2+1 ma l'Olimpia con Leday e Shields continua ad avvicinarsi. Timeout per Repesa che intravede la malaparata dopo 2'40". Ma Leday e Shields pareggiano a quota 52 dopo appena 4'.Quattro punti in fila di J. Robinson rilanciano la Vuelle; Shields accorcia, Punter infrazione di passi con 4'15".  E Delfino ci mette sette punti in fila con bomba e con 3'36" la Carpegna Prosciutto ritorna avanti 54-63. Messina prende minuto, ovviamente. Carlos Delfino allunga la striscia personale a dieci con un'altra tripla. Milano riparte e Messina si prende un tecnico con 2'47" pretendendo un fallo non fischiato. J. Robinson mette il libero, ma dall'azione pesarese ecco la ripartenza menegina che porta Datome a un gioco da tre punti, al 29'. La palla va, la palla viene e Datome recupera due liberi 59-67 con 1'36". Roll allunga il parziale con una tripla con 59 secondi 8-0. Filipovity chiude con 2/2 ai liberi, ma Tarczewski si fa largo in area piccola. Gerald Robinson da tre, allo scadere, mantiene avanti i suoi 64-72 dopo 30'.

4Q - Tripla di Roll dopo neanche 30 secondi. Due tripla di Datome dopo altri 60 circa e Milano è avanti. Timeout Repesa. contropiede di Moraschini per Rodriguez poi Cain chiude l' 11-0 per il nuovo 75-74. Datome non si scompone, piazzando un'altra bomba, il solito Cain a replicare in area. Datome con 6'30" mette la quarta tripla consecutiva 81-76. Delfino accorcia con due liberi. Zanotti schiaccia, Leday segna i liberi (8/8 in serata) come Shields a seguire +5 con 4' alla sirena. Per J. Robinson due punti pesanti, poi Leday ma anche la tripla di Filipovity 87-85 al 38'. Tripla di Delfino del +1 Pesaro con 1'30", Leday fa 2/2 in lunetta. Si lotta colpo su colpo, poi con 35 secondi arriva la bomba di Rodriguez e a seguire due liberi di Shields su attacchi velleitari dei, comunque eroici, giocatori di Repesa. Robinson non ci sta, e a 7 secondi segna la tripla del -3, ma Shields mette quel libero che chiude la contesa.

Il commento: onore a Pesaro, che costringe Milano a superarsi per festeggiare con una vittoria il record di Messina. Datome deve realizzare un filotto di quattro triple consecutive, Leday (10/10) e Shields (10/11) devono essere quasi perfetti in lunetta, Rodriguez (8 assist) deve sfoderare la tripla che giustifica lo stipendio quando l'inerzia sembra passare per l'ennesima volta nel campo avversario. Ha vinto il budget ma anche la mentalità vincente di non abbattersi dopo un primo tempo steccato, anche per il merito dei vari Delfino, Robinson, Filipovity e Cain e del mix che Repesa ha saputo confezionare con tanta saggezza e acume tattico.

Ax Exchange Milano - Carpegna Prosciutto Pesaro 97-93. Boxscore: 24 Leday, 22 Shields, 18 Datome, 13 Rodriguez, 11 Roll, 5 Tarczewski, 4 Punter per l'Olimpia; 23 Delfino, 18 Filipovity, 15 J. robinson e Cain, 7 G. Robinson, 6 Zanotti, 5 Filloy, 4 Drell per la Vuelle.