LBA - Brindisi, Vitucci accusa la Turchia e attende la reazione del gruppo

04.05.2021 08:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Brindisi, Vitucci accusa la Turchia e attende la reazione del gruppo

A Brindisi, Frank Vitucci è già al suo posto dopo essere guarito dal Covid-19, Zanelli e Bell - negativizzati - sembrano pronti a integrare il gruppetto dei cinque superstiti, i tamponi odierni potrebbero portare qualche novità. Ecco il coach nell'intervista alla Gazzetta dello Sport e le tre gare in pochi giorni in arrivo da recuperare per chiudere il campionato e concentrarsi sui playoff.

Decorso del virus. E' stata lunghissima, io ci ho messo 24 giorni ma finalmente sto bene. Nella seconda settimana ho avuto febbre, tosse e fiato corto, adesso mi sento solo un po' fiacco, però sabato sono tornato in palestra con quelli disponibili. ­. E pensare che fino a gennaio avevamo avuto solo un paio di casi isolati, separati l'uno dall'altro. 

Cattiva Turchia. Poi, dopo la trasferta di coppa in Turchia, siamo caduti tutti dentro al calderone: sugli spalti c'erano gli spettatori e i controlli ci sono parsi molto blandi. Quell'ultimo viaggio ci ha distrutto.

Reazione di gruppo. La squadra ha un'arrabbiatura collettiva perché nessuno, o quasi, ha accusato dei sintomi, ma tardavano a negativizzarsi. Nei giocatori che ho rivisto c'è desiderio ed energia mentale, eppure il primo pareva un allenamento di pre­stagione perché un po' di ruggine in effetti c'era. Comunque questo è un gruppo che ha sempre saputo reagire senza lagnarsi e sono sicuro che si comporterà così anche stavolta.

Il nuovo ciclo senza Banks e Brown. Non vogliamo passare per i maghi che non siamo; quindi, siamo sorpresi anche noi. Ci vogliono un po' di intuizione e anche un po' di fortuna; poi, come dicevo, il giocatore funziona in relazione all'ambiente in cui lo metti. Il grande sforzo è capire come inserire una pedina nel sistema e nello spogliatoio.