Verso la nuova Serie A2: Albino, Ariano Irpino, Bolzano, Carugate, Cus e Virtus Cagliari

19.09.2019 16:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Verso la nuova Serie A2: Albino, Ariano Irpino, Bolzano, Carugate, Cus e Virtus Cagliari

Manca pochissimo all’inizio di una nuova stagione di Serie A2: dal 28 settembre il via al secondo campionato nazionale, con 30 squadre pronte a lottare per l’accesso alla massima categoria. Chi succederà alle promozioni di Costa Masnaga e Palermo? Come si evolverà la stagione nei due gironi Nord e Sud? Iniziamo a conoscere le squadre che s’apprestano a scendere in campo per il campionato 2019/2020. Partiamo da Fassi Edelweiss Albino, Farmacia del Tricolle Ariano Irpino, Basket Club Bolzano, Cus Cagliari, Surgical Virtus Cagliari e Basket Carugate.

FASSI EDELWEISS ALBINO
La scorsa stagione, dopo un inizio complicato, la squadra biancorossa ha strappato un undicesimo posto e ha nettamente conquistato la salvezza vincendo 2-0 su Athena nel primo turno dei Playout. Quest’anno la formazione lombarda ha salutato pezzi importanti di quel gruppo come Iannucci, Bonvecchio, Silva, Valente e Brcaninovic (salita in A1 a Torino) per contare su una forte impronta dal vivaio: confermate le giocatrici locali e dal vivavio, le addizioni più rilevanti sono la play Alice Mandelli (la scorsa stagione 9.5 punti di media a Marghera), l’ala forte straniera Klaudia Grudzien (proveniente dalla Germania) e due arrivi dalla competitiva B lombarda, Patrizia Degianni e Martina Baiardo dal Milano Basket Stars. Su di loro conterà il neo-coach Stefano Fassina per aggiungere qualità e sostanza al gruppo.

FARMACIA DEL TRICOLLE ARIANO IRPINO
Ariano Irpino torna in A2 dopo quattro anni e lo fa con rinnovato entusiasmo e una squadra rinnovata a partire dalla panchina, affidata al coach ex San Giovanni Valdarno William Orlando.  La formazione campana, confermate tra le altre due giocatrici con esperienza nella categoria come Scibelli e Orchi, ha puntato punta su sette aggiunte in organico, tutte con esperienza nella categoria: spiccano la torre Valentina Fabbri, proveniente da Vigarano (3.8 di media in 24 presenze di A1), e l’esterna Lucrezia Zanetti, la scorsa stagione tra Faenza e Pall. Bolzano e due anni fa 16.4 punti di media a Savona. Alice Sansalone a Savona, Valeria Albanese a Umbertide e Anna Bambini a Orvieto hanno tutte calcato il parquet di A2 nel precedente campionato, torna nella categoria la lituana con formazione italiana Kamile Seskute che già aveva assaggiato la categoria a Salerno. La straniera è la play Tereza Zitkova, che già nel precampionato ha fatto vedere ottime qualità realizzative.

BASKET CLUB BOLZANO
Attorno al confermatissimo coach Roberto “Cico” Sacchi una rosa con alcuni cambiamenti, dopo il nono posto della scorsa stagione. Confermate tra le altre le realizzatrice Safy Fall (14.9 di media nel campionato passato), la play Daniela Servillo e la lunga Chiara Villarini, reduce da un brutto infortunio al ginocchio. Rifondata proprio la batteria nel pitturato: con la partenza della lituana Bungaite e il ritiro di Ress, sono arrivate la straniera Katarina Trehub da Pula (Croazia) e la lunga campionessa d’Europa con l’Under 18 Meriem Nasraoui, che già la scorsa stagione aveva debuttato in A2 a Roma. Dall’Austria torna in Italia Camilla Valerio, dalla Pall. Bolzano invece arriva Camilla Mingardo (esterna scuola Schio). Erica De Giovanni, classe ‘99 da Roseto (Serie B) completa il pacchetto delle novità.

CUS CAGLIARI
La formazione cussina, nona la scorsa stagione con alcuni scalpi importanti confezionati durante l’anno, ha messo radici solide in estate confermando la play Erika Striulli, miglior realizzatrice della scorsa stagione a 13.9 punti di media. Con lei confermate anche Rachele Niola, l’ala Eugenia Caldaro, la play Arianna Puggioni e diversi elementi del vivaio: salutate le quattro senior Kotnis, Ridolfi, Favento e Lussana è poi partito il rinnovamento dell’organico a disposizione di Federico Xaxa, tra esperienza e prospettiva. Da Udine è arrivata la solidissima slovena Ana Ljubenovic, l’anno scorso pezzo forte della formazione friulana da 13.5 punti e 8.2 rimbalzi di media. La play-guardia Arianna Landi, ex Moncalieri, assicura un salto di qualità e una buona esperienza e discreto playmaking (2.9 assist nel 2018/2019) sul settore esterne. In cerca di rilancio, l’ala comasca classe ’98 Paola Novati, dopo l’infortunio al crociato che ha limitato il suo utilizzo nel campionato passato a Palermo.

SURGICAL VIRTUS CAGLIARI
Dopo la promozione dalla Serie B e il ritorno immediato in Serie A2, la squadra di coach Iris Ferazzoli ha confermato la straniera Iva Georgieva e un gruppo di giovani atlete locali. In più si è mossa tanto sul mercato, “facendo la spesa” anche all’interno della sua regione: da Selargius è arrivata la collaudata ed esperta asse play-pivot formata da Anna Lussu e Federica Brunetti (8.5 punti di media la regista, 13 e 9.7 rimbalzi la pivot); dalle concittadine del Cus Cagliari invece è arrivata l’ala Silvia Favento, ala da 11.6 punti e 6.7 rimbalzi di media con le “universitarie). Un paio di operazioni in entrata anche dalla retrocessa Savona: la play classe ’98 Martina Zolfanelli assicura profondità in regia, sotto le plance invece presenza importante quella di Jeannette Guilavogui, che ha giocato una stagione in crescendo in Liguria (6.2 punti, 6.6 rimbalzi).

BASKET CARUGATE
Tante conferme in terra lombarda, a partire dalla panchina affidata a Luigi Cesari, subentrato la scorsa stagione. Dopo il decimo posto conquistato in un’annata in crescendo, le bianco-blù, con un nuovo Main Sponsor, hanno accolto giocatrici di spessore per la categoria come Veronica Schieppati, al Geas nel campionato appena passato, Sara Canova (Castelnuovo Scrivia, 7.2 punti) e la lunga Valentina Grassia (Crema). Il gruppo “storico” è stato confermato quasi totalmente, hanno salutato la compagnia solo Cecilia Albano e Valentina Giulietti mentre tra le confermate c’è il capitano Giulia Colombo, e due punte di diamante come Francesca Gambarini e Giulia Maffenini. Avvicendamento tra straniere: out Lorena Molnar, dentro l’ala-pivot bosniaca Natasa Tomasovic, la scorsa stagione una salvezza centrata  con la maglia di Nico Basket facendo registrare 9.8 punti e 7.6 a gara.