A2 Femminile - Il Sanga Milano ai tempi del Coronavirus

31.03.2020 00:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Il Sanga Milano ai tempi del Coronavirus

Speranze, auspici e sogni delle giovani giocatrici del Sanga Milano di Serie A2, durante il periodo difficile per il nostro Paese fermato dal Covid19.
Messaggi raccolti dai loro pensieri, che passano dal basket, attraverso la musica, la storia, il cinema e la letteratura. Orange che vorrebbero andare a tutta velocità con Russell Westbrook, per scaricare un assist alla divina Elena Delle Donne, rassicurate in panchina da una mente straordinaria del gioco come Becky Hammon.

Il sogno resta due palleggi con Michael Jordan, ma c’è spazio anche per ammirare un paio di rovesci di Roger Federer. Nelle pause dal gioco la lettura con donne dalla volontà immaginifica come Grazia Deledda, passando (con prudenza) alle saghe di Stieg Larsson, sino ad arrivare all’intrattenimento fantastico di Harry Potter. Ammirano il coraggio estremo di Giovanna d’Arco, l’esempio paziente e senza tempo di Liliana Segre, la capacità di sfondare barriere e pregiudizi come Virginia Woolf.

Si sentono fiere e sicure su un bus in compagnia di Rosa Parks, apprendendo i segreti di scienza e medicina accanto a pioniere come Maria Montessori e Marie Curie. Il tutto conservando la leggerezza attraverso le note di Ligabue, Jovanotti, la forza trascinante dei Coldplay, ma anche facendosi incantare dal pianoforte magico di Ludovico Einaudi.

Con un occhio sempre rivolto alle tendenze del momento sbirciando i filmati di Chiara Ferragni. Perchè anche in un momento drammatico come quello attuale bisogna sempre guardare al futuro e lottare, con lo spirito delle “trifighe” Orange. Soprannome delle giovani ragazze Sanga frutto di uno slang orobico che significa “non importano le difficoltà noi andiamo avanti”, messaggio di speranza di una terra flagellata, che si piega ma non si spezza.