A2 Femminile - CUS Cagliari: a Sa Duchessa la neopromossa Matelica

A2 Femminile - CUS Cagliari: a Sa Duchessa la neopromossa Matelica

Esordio in vista per il CUS Cagliari, che sabato pomeriggio a Sa Duchessa riceverà la visita della neopromossa Thunder Basket Matelica nel turno inaugurale del Girone Sud del campionato di Serie A2 Femminile.

Dopo sei settimane di preparazione e il doppio successo in amichevole su Virtus Cagliari e San Salvatore Selargius, la squadra universitaria è pronta al primo confronto ufficiale. Priva delle lungodegenti Striulli e Madeddu, che potrebbero rientrare approssimativamente per l'inizio del girone di ritorno, il CUS si affida a un blocco solido e ampiamente collaudato, nel quale spiccano le 'new entry' Cecili e Gagliano. "Sono soddisfatto del cammino pre stagionale - ammette coach Federico Xaxa - le ragazze si sono sempre applicate al massimo per mettere in pratica i principi offensivi e difensivi proposti, ma anche per trovare nel più breve tempo possibile una buona condizione atletica. La squadra trasmette segnali positivi ed è pronta a ripartire con fiducia".

Reduce da una salvezza acciuffata soltanto nella 'bella' della finale playout contro Livorno, il CUS approccia la nuova stagione a fari spenti: "L'obiettivo è senz'altro quello di trascorrere una stagione più tranquilla di quella appena passata - spiega il tecnico - al tempo stesso siamo curiosi di confrontarci con tutte le squadre del girone. Credo che, attraverso il lavoro, il CUS potrà rivelarsi all'altezza di ogni avversario".

Dal punto di vista tecnico è lecito attendersi una squadra in continuità rispetto alle ultime annate: "L'impronta è sempre la stessa - prosegue - il talento di Striulli e l'impatto di Madeddu ci mancheranno senz'altro. Stiamo lavorando per trovare un equilibrio di squadra solido a prescindere da tutto, in modo tale che sia Erika che Federica, quando pronte, possano rappresentare dei valori aggiunti in un contesto tecnico già funzionante". In regia, dunque, saranno due le giocatrici a dividersi i compiti: "Abbiamo scelto di non lasciare tutta la responsabilità sulle spalle di Saias, affiancandole una pari ruolo come Cecili che, nonostante la giovane età, vanta già delle buone esperienze nella categoria. Questa soluzione ci permette di affrontare con maggior serenità il ritorno in campo di Striulli".

Sono numerose le incognite che accompagneranno il CUS nel match d'apertura del campionato: "I primi 40 minuti ci daranno delle risposte innanzitutto sulla nostra condizione - ammette - abbiamo lavorato parecchio in allenamento osservando dei progressi interessanti, ma le partite ufficiali sono un'altra cosa. Le incertezze, poi, derivano inevitabilmente anche dalla scarsa conoscenza dell'avversario". 

Realtà 'proiettata' in A2 anche grazie alla stretta sinergia con la Pallacanestro Fabriano, Matelica è alla sua prima apparizione nella categoria. La promozione è arrivata lo scorso 10 luglio dopo un lungo filotto di successi iniziati con l'arrivo in panchina di coach Orazio Cutugno, già vice di Fantozzi e Pansa alla Janus Fabriano (B Maschile). La società del presidente Gatti ha confermato buona parte dell'organico che ha ottenuto la promozione, con l’aggiunta della giovane guardia Ludovica Albanelli e dell’ala/pivot Claudia Pallotta, oltre al ritorno di Giulia Michelini. Le giocatrici di maggior esperienza sono le argentine Debora Gonzalez e Sofia Aispurùa e la playmaker Benedetta Gramaccioni. "Matelica è una squadra abituata a mantenere dei ritmi alti - dice ancora l'allenatore del CUS -  hanno un'età media piuttosto bassa a eccezione di Gonzalez, giocatrice molto talentuosa e capace di fare la differenza. La gara presenta numerose insidie, ma la squadra andrà in campo con l'obiettivo di vincere".

Palla a due sabato 9 ottobre alle 15.30 al PalaCUS di Cagliari. Gli arbitri designati sono Sara Spina di Milano e Jacopo Spinelli di Cantù (CO). La gara verrà trasmessa in diretta streaming sulle pagine CUS Cagliari e Directa Sport Live TV.