A1 Femminile - La Reyer Venezia si impone nettamente a Battipaglia

21.02.2020 23:44 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - La Reyer Venezia si impone nettamente a Battipaglia

L’Umana Reyer va oltre la stanchezza dovuta all’impegno infrasettimanale di EuroLeague e, aggrappandosi al proprio orgoglio, fa propria la posta in palio al termine di una gara che ha confermato per lunghi tratti i timori della vigilia.
Starting five senza grosse sorprese su entrambi i fronti con le campane che inseriscono dalla prima palla a due la neo arrivata Alyssa Lawrence.
Iniziano bene le lagunari con l’assist di Steinberga per Petronyte che realizza. Battipaglia sembra contratta in avvio e Venezia ne approfitta portandosi sullo 0 a 4 grazie al suo centro lituano. Nori muove il punteggio per i propri colori a cronometro fermo e Lawrence la imita nell’azione successiva cogliendo la parità. Anderson castiga dalla lunga la difesa delle padrone di casa, poi De Pretto e Steinberga firmano il 4 a 13. Qualche palla di troppo persa dalle orogranata abbinata a un leggero calo di intensità, consentono a Potolicchio di chiudere dalla lunetta il parziale positivo delle veneziane. La Reyer raggiunge anzitempo il bonus falli mentre Jarosz e Ciabattoni segnano i primi punti su azione delle padrone di casa. A Jolene Anderson rispondono Lawrence e Jarosz ristabilendo la parità assoluta e chiudendo la prima frazione sul 15 a 15.
Penna sblocca dai 6,75 l’impasse offensivo delle veneziane anche se, immediata, arriva la replica di Potolicchio. Gorini, Macchi e Bestagno, ristabiliscono le distanze (17-24 a -7,06). A Ciabattoni viene riservata una marcatura attenta che ne limita sensibilmente il potenziale offensivo. In casa lagunare, Bestagno aggiusta la mira da oltre l’arco per un nuovo allungo. Lawrence in percussione e Jarosz da sotto misura riportano sotto le compagne costringendo il tecnico veneziano al time out. L’italo-australiana piazza un’azione da tre punti trascinando la PB63 a una sola incollatura. Petronyte con un 2/2 ai liberi e Lawrence fanno avanzare il punteggio sino al 28 a 29 che accompagna le contendenti agli spogliatoi per la pausa lunga.

Il rientro sul parquet vede l’Umana Reyer incrementare il divario grazie a De Pretto e Anderson (28-34 a -7,44). Una serie di canestri messi a segno da Carangelo, Jarosz, Ciabattoni e Steinberga valgono il 33 a 39 di metà frazione. Lawrence attacca con successo il ferro, poi insacca un 1/2 ai liberi ricucendo sino al -3. Steinberga si innervosisce dopo il quarto fallo sancitole dalla terna arbitrale e costringe il tecnico veneziano a richiamarla in panchina. Fortunatamente, Petronyte lotta da par suo sotto i cristalli “smazzando” stoppate, rimbalzi e mantenendo il necessario sangue freddo dalla “linea della carità”. Grazie a lei, le lagunari catturano il +7 (36-43 a -2,10). Dopo i due liberi di Sasso, è Anderson a piazzare una tripla “da casa sua” che fa da prologo al “volo” orogranata. Il testa a testa tra Nori e Carangelo vale il primo vantaggio in doppia cifra a meno di un giro di lancette dal terzo buzzer parziale. Penna assesta un duro colpo al morale delle battipagliesi con la “bomba” che ferma il tabellone al termine del terzo quarto sul 40 a 54.
Quintetto tutto italiano per l’Umana Reyer in avvio dell’ultimo periodo ed Elisa Penna appone il proprio sigillo sul +17. Le lagunari con Gorini allungano sul 40 a 60 mentre Battipaglia tenta un’ultima disperata reazione con Jarosz e Ciabattoni. Bestagno trova a più riprese il fondo della retina avversaria confermando come l’esito del match non sia più in discussione nonostante Battipaglia lotti generosamente sino alla fine del confronto.
L’Umana Reyer porta a casa i due punti e si affianca provvisoriamente a Schio che domenica sarà impegnata di fronte ai propri tifosi contro Palermo

54 - O.ME.P.S. Givova Battipaglia: Cremona, Nori 6, Ciabattoni 11, Montiani n.e., Sasso 2, Scarpato, Lawrence 12, Opacic, Mazza, Mattera, Potolicchio 8, Jarosz 15. (All. Alessandro Orlando)

72 - Umana Reyer: Anderson 11, Bestagno 13, Carangelo 8, Gorini 5, De Pretto 7, Steinberga 4, Petronyte 12, Pastore, Penna 10, Macchi 2 (all. Giampiero Ticchi)

Totali di squadra:
O.ME.P.S. Givova Battipaglia: tiri da 2 17/57, tiri da 3 1/5, t.l. 17/21, rimb. dif. 27, rimb. off. 11, p.p. 15, p.r. 11, assist 10
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 14/39, tiri da 3 7/18, t.l. 23/28, rimb. dif. 34, rimb. off. 12, p.p. 19, p.r. 9, assist 20