LIVE ECW - Reyer Venezia: esordio vincente con l' Estudiantes

LIVE ECW - Reyer Venezia: esordio vincente con l' Estudiantes

Stasera in programma al Palasport Taliercio c'è il debutto dell’Umana Reyer femminile nella fase a giironi della Eurocup Women  alle 19.30 contro le spagnole dell’Estudiantes. In calce all'articolo la diretta streaming della gara e una diretta testuale con gli aggiornamenti sui quarti.

Diretta testuale.

1° quarto - 5' 17-11, 1° quarto - 10' 26-17.

2° quarto - 15' 34-28, 2° quarto - 20' 55-46.

3° quarto - 30' 70-59.

4° quarto - 40' 85-79

La freschezza e la vèrve delle orogranata esorcizzano l’emozione dell’esordio in Eurocup e l’Umana Reyer si aggiudica con pieno merito il primo round con le iberiche. A contendersi la palla a due si presentano Delaere, Yasuma, Fassina Shepard e Kuier per la Reyer e Pulliam, Fingall, Mendez, Billie Massey e De Santiago per le ospiti.

E’ Yasuma a muovere il tabellone replicata da Fingall, quindi è il turno di Kuier che insacca la tripla del 5 a 2. Pulliam per la parità assoluta mentre la lotta a sotto i cristalli si fa subito aspra. L’assist di Yasuma per Shepard è davvero invitante anche se Begona De Santiago impatta dalla lunetta. Yasuma dalla lunga, Pullier e la tripla di Fassina per il 13 a 9. Le madrilene non mollano un centimetro e si riportano rabbiosamente a un solo possesso. Kuier e Shepard piazzano il minibreak che vale il 17 a 11 di metà quarto. Primi cambi in casa veneziana con l’ingresso sul parquet di Villa, Santucci e Madera. Erauncetamurguil riduce il divario ma l’ala veneziana di origini livornesi ricambia con una tripla dall’angolo estremo. La lunetta premia a metà Shepard che sigla il +8. Madera si ripete, questa volta da sotto misura, per il vantaggio in doppia cifra (23-13 a – 1,49). La mano di Kuier è “bollente” da oltre l’arco anche se è Mollenhauer a chiudere il primo periodo sul 26 a 17.
Cubaj riapre le danze rubando un pallone nel proprio pitturato e depositando a canestro. Il 30 a 19 è opera di Kuier mentre Mendez e Pulliam guidano la rimonta delle giallazzurre che si riavvicinano pericolosamente sul 30 a 24. Un duro intervento su Kuier, costretta a lasciare il campo, viene considerato regolare dalla terna arbitrale scatenando le ire del pubblico di fede veneziana. Mendez e Fingall riportano i propri colori sul -2. La percussione di Martina Fassina e il 3/4 di Shepard ai liberi riallontanano le padrone di casa. E’ ancora Lindsey Pulliam a ricucire lo strappo che però si riapre grazie alla “bomba” di Kuier e all’azione da tre punti di Villa che spingono la Reyer sul 41 a 31. Una Matilde Villa per nulla intimorita dall’importanza dell’evento e dalla mole delle torri spagnole, si incunea come una lama affilata nell’area avversaria edè il 44 a 31. Billie Massey tenta di frenare le scatenate orogranata, purtroppo non precisissime in questa fase dalla “linea della carità” che sorride a dovere solo a Yasuma e, parzialmente a Cubaj e Madera. La Reyer rientra comunque negli spogliatoi su un promettente 47 a 35.

Il rientro dall’intervallo lungo è un susseguirsi di canestri da ambo le parti che vede prevalere le Estudiantes, capaci di riavvicinarsi sul -7 dopo tre minuti. La sfida tra Shepard ed Erauncetamurguil si conclude alla pari mentre Cubaj fa valere i propri muscoli anche in fase offensiva. Grazie alla tripla di Martina Fassina, questa sera autrice di una prova autorevolissima, l’Umana riconquista la doppia cifra di vantaggio (58-48 a -3,48).
Il duo Madera-Fassina è devastante da oltre l’arco ma non schianta la resistenza del Movistar che si aggrappa a Espin De Sancho e Pulliam. Sara Madera è “glaciale” con il suo 3/3 ai liberi, poi è Delaere a sbloccarsi in attacco iscrivendosi a referto e chiudendo la terza frazione sul 70 a 59.

Il “balletto” sul piede perno di Lorela Cubai “irretisce” la sua diretta avversaria e le consente di uscire tra gli applausi scroscianti degli aficionados lasciando spazio a Shepard. Yasuma e Billie Massey mantengono immutato il divario ed è Shepard a indossare l’armatura sotto le plance rispondendo colpo su colpo agli interventi, talvolta anche al limite del regolamento, delle corpulente avversarie. A seguire, l’assist a una mano di Matilde Villa per Yasuma è delizia per gli occhi dei presenti…e non solo. Pulliam e Billie Massey non si smentiscono e per l’ennesima volta mantengono le compagne in linea di galleggiamento con due conclusioni da lontano. Yasuma con un’azione da tre punti e Fassina, a bersaglio per due volte consecutive, determinano il massimo vantaggio (85-69) a meno di un giro di lancette dalla sirena conclusiva che sarà anche il finale del match.
Il prossimo appuntamento casalingo con le ragazze di coach Mazzon, che continuano la loro striscia vincente facendo anche sfoggio di bel gioco e solidità mentale, è fissato sabato alle ore 19,30 nel confronto con Brixia Basket.

Parziali: 26-17; 47-35; 70-59

Umana Reyer Venezia: Villa 5, Delaere 3, Meldere n.e., Cubaj 7, Madera 12, Yasuma 16, Fassina 15, Santucci, Shepard 14, Kuier 13, (All. Andrea Mazzon)

Movistar Estudiantes: Pulliam 19, Erauncetamurguil 6, Saravia, Fingall 8, Mendez 6, Espin De Sancho 3, Conde 1, Mollenhauer 4, Massey Becky 4, Massey Billie 13, De Santiago 5, (All. David Gallego Moran)

Totali di squadra:
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 21/43, tiri da 3 9/23, t.l. 16/23, rimb. dif. 25, rimb. off. 13, p.p. 11, p.r. 6, assist 18
Movistar Estudiantes: tiri da 2 21/43, tiri da 3 6/17, t.l. 9/10, rimb. dif. 26, rimb. off. 8, p.p. 17, p.r. 4, assist 16

L'Estudiantes è un ostacolo impegnativo, visto l'alto livello della pallacanestro spagnola che coach Mazzon non ha sottovalutato nella presentazione del match. Per la squadra avversaria, prima dello shootaround, c'è stato anche il tempo di una visita al centro storico.