LBF A1 Radio Mercato#21: viva Elisa Penna e Martina Spinelli

L'una la guardia è approdata a Schio come si sapeva da tempo, l'altra respira perchè l'infortunio al ginocchio non così grave come si temeva
01.07.2022 09:08 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
LBF A1 Radio Mercato#21: viva Elisa Penna e Martina Spinelli

Oggi festeggiamo due giocatrici italiane. Una, Martina Spinelli (nella foto) merita la prima pagina perchè l'infortunio sofferto al raduno dell'Under 20 non è così grave come si temeva in un primo momento. La conferma è arrivata ieri pomeriggio, poco dopo che Radio Mercato aveva espresso la sua preoccupazione. Ecco cosa ha scritto la Passalacqua Basket

"A seguito dell’infortunio riportato in nazionale, la giocatrice della Passalacqua Ragusa, Martina Spinelli è stata visitata dal prof. Rodolfo Rocchi. La diagnosi non risulta essere grave come inizialmente temuto. L’atleta ha infatti subito un forte trauma al ginocchio che non ha però interessato il crociato che è risultato intatto e stabile. Martina si sottoporrà dunque a terapia nelle prossime settimane e sarà regolarmente presente al raduno di iniziò stagione, previsto per la fine di agosto".

Ed a proposito di anticipazioni, addirittura nella prima puntata di Radio Mercato abbiamo scritto che Elisa Penna era destinata a cambiare maglia passando da Venezia a Schio ( ed era il 24 maggio scorso). Oggi è arrivata l'ufficialità con il comunicato della società scledense.

"L’ultimo innesto italiano del roster per la prossima stagione è Elisa Penna. Ala bergamasca di 26 anni, Penna è uno dei talenti più cristallini della pallacanestro azzurra: è proprio reduce da delle ottime prove con la nazionale ai tornei di Melilla (12,5 punti) e Cividale del Friuli (14 punti).

Più complicata, invece, l’ultima stagione in maglia Reyer nella quale ha trovato davvero poco spazio al contrario di quanto invece fatto nelle precedenti annate: come il 2020/21, conclusa con la vittoria della Supercoppa Italiana e dello scudetto, nella quale ha viaggiato a 8,6 punti (con il 44% dall’arco), 3,1 rimbalzi e 2,1 assist di media. Con Venezia Penna ha anche disputato Eurolega ed Eurocup, accrescendo così il suo bagaglio tecnico internazionale che vantava già quattro anni di esperienza oltreoceano a Wake Forest University.

Grazie alla sua altezza (190 cm) Penna può giocare sia da ala piccola sia da ala grande, sfruttando un’ottima reattività e un’eccellente precisione al tiro dalla media e lunga distanza. “Sono grata e onorata per l'opportunità che mi è stata data di entrare a fare parte di un club come il Famila Schio - sono le sue prime parole in orange - la cui storia parla da sé. Basta fare un giro a 360⁰ quando si è in campo al PalaRomare e vedere tutti quegli stendardi di coppe e campionati vinti per capire che si è in un tempio della pallacanestro italiana ed europea. Ho sentito parlare molto bene della società, come ambiente serio dove si lavora duramente, ma con un clima sereno. Non vedo l'ora di esplorare la città e i suoi dintorni, di giocare di fronte ai tifosi orange e di incontrare le ragazze, lo staff e tutte le persone che lavorano dietro le quinte”.

“Inutile nascondere che fosse nel nostro mirino da tanti anni - confida il DG Paolo De Angelis - Inter nos avevamo la speranza di averla prima o poi nella nostra squadra e non come avversaria. Elisa è una ragazza con grandi doti tecniche e fisiche ma è anche molto intelligente. Siamo sicuri sia il tassello mancante di un roster importante che può regalarci grandi soddisfazioni, anche se sarà difficile fare meglio della scorsa stagione. La concorrenza è di alto livello e assisteremo ad un campionato bellissimo: speriamo i tifosi riempiano i palazzetti perché lo spettacolo sarà entusiasmante”.

In bocca al luo a tutte e due