Michael Jordan mette in piedi un team di NASCAR con Bubba Wallace pilota

22.09.2020 09:22 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Michael Jordan mette in piedi un team di NASCAR con Bubba Wallace pilota

Alla fine di giugno, nel cuore degli eventi Black Lives Matter, Bubba Wallace, l'unico pilota nero della NASCAR, trovò una corda appesa nel suo paddock prima di una gara in Alabama.. Anche se l'indagine della FBI aveva concluso che non si trattava di un atto razzista perché la corda era stata posta lì diversi mesi prima, Bubba Wallace è diventato uno dei simboli della lotta contro il razzismo nello sport americano.

Oggi, la NASCAR comunica con orgoglio e soddisfazione la nascita di un nuovo team che gareggerà con una solo autovettura affidata proprio a Bubba Wallace, e i cui proprietari sono Michael Jordan e Denny Hamlin, tre volte vincitore delle 500 miglia di Daytona.

Due volte in questa stagione, Michael Jordan è stato visto a bordopista, così racconta questa sua nuova passione: "Crescendo in North Carolina, i miei genitori portavano me, i miei fratelli, le mie sorelle e me a vedere le gare. Per tutta la vita sono stato un FAN della NASCAR. Questa opportunità di possedere la mia scuderia in collaborazione con il mio amico, Denny Hamlin, e di avere Bubba Wallace come pilota è molto eccitante. Storicamente, la NASCAR ha mostrato difficoltà con la diversità e ci sono stati pochissimi proprietari neri. Il tempismo sembra perfetto per come NASCAR si evolve e aderisce sempre più al cambiamento sociale. Oltre ai recenti impegni e alle donazioni al razzismo sistemico, vedo questa come un'opportunità per educare un nuovo pubblico e offrire maggiori opportunità ai neri nelle corse automobilistiche."

Bubba Wallace, che è diventato una superstar in questa stagione con circa 18 milioni di dollari di entrate pubblicitarie, ha detto che "è un'opportunità che capita una sola volta nella vita. "Penso che a questo punto della mia carriera, si adatta perfettamente a quello che voglio fare. Sono grato e onorato che credono in me, e non vedo l'ora di iniziare l'avventura con loro."