Serie B - L’Olimpia Basket Matera sbanca il parquet della Stella Azzurra Roma

23.02.2020 12:38 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - L’Olimpia Basket Matera sbanca il parquet della Stella Azzurra Roma

L’Olimpia Basket Matera centra la terza vittoria consecutiva, seconda di fila in trasferta, espugnando il parquet della Stella Azzurra Roma con il punteggio di 72-64. Un successo molto più faticoso di quanto si potesse immaginare, ma scaturito dalla grande determinazione dei ragazzi di coach Agostino Origlio, bravi a saper arginare la freschezza atletica e l’aggressività dei padroni di casa, per poi imprimere l’accelerata decisiva nell’ultima frazione di gioco. “Consolidare la nostra posizione di classifica (la terza, ndr) e migliorare al tempo stesso la nostra media inglese, portandola a più 7, è un risultato che ci gratifica e soprattutto ci ripaga di quello fatto fino ad ora – sottolinea coach Origlio in sede di commento -. L’approccio alla partita nel primo e nel terzo quarto non è stato certamente all’altezza, siamo stati fin troppo naïf! Le troppe palle perse ed una bassa percentuale ai tiri liberi sono state due negative indicazioni che dobbiamo assolutamente migliorare. Poteva costarci caro anche se riconosco che la squadra ha saputo cambiare pelle in poco tempo, dominando l’ultimo e decisivo quarto di gara”.

Un’Olimpia dai due volti, che comunque manda un chiaro messaggio alle rivali in campionato. “Un segnale di grande spirito da parte della squadra, che non può che farmi piacere perché è frutto del lavoro settimanale, perciò bravi i ragazzi a capire il momento della partita – riprende il tecnico biancazzurro -. La squadra ha saputo trovare grandi risorse in un momento di difficoltà, trovando il giusto feeling in attacco, ed una difesa più solida ci ha permesso pur soffrendo di violare un campo difficile per le caratteristiche dei giovani giocatori stellini. Personalmente, ringrazio il mio assistente Danile Serrelli che nel finale di partita ha saputo spingere con la giusta energia la squadra. La dedica speciale è per la mia famiglia, per mia moglie Marilina che nell’ultima settimana ha superato un problema di salute. Per questo ringrazio la società e lo staff medico, che mi ha permesso di stare vicino alla mia famiglia e aiutato a superare brillantemente questo momento”.