Serie B - Derby alla JuVi Cremona, Pallacanestro Crema sesta

12.05.2021 21:55 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Derby alla JuVi Cremona, Pallacanestro Crema sesta

Il derby va alla Juvi, che con un ottimo secondo tempo vince largamente un incontro equilibrato per i primi 20'. Privi di Arrigoni, Pederzini e Montanari gli uomini di Eliantonio hanno pesantemente pagato dazio alla stanchezza ed alla voglia di sorpasso della Juvi, finendo sconfitti per 92 a 62.
Inizio favorevole a Crema, poi Klyutchnyk comincia a farsi largo fisicamente nel pitturato e l'inerzia cambia, con la Juvi che piazza un parziale di 11/0, stoppato dalla tripla di Perez che impatta a quota 13.
Da lì in avanti, però, c'è solo Cremona, che chiude la frazione avanti 23 a 15 grazie soprattutto al solito micidiale Bona.
Crema sembra in balia dell'avversario, soprattutto quando arriva un tecnico alla panchina (il sesto della settimana n.d.r.) che dilata il vantaggio dei gialloamaranto di casa, abbondantemente in doppia cifra. Nel momento peggiore, però, tre triple consecutive riportano sotto Crema e ci vuole il solito enorme Bona per tenere avanti Cremona.
Si va all'intervallo lungo sul 40 a 36 per la Juvi.
Cremona spinge sull'acceleratore al rientro sul parquet, per scrollarsi di dosso un fastidioso settimo posto. Gli uomini di Crotti dominano la frazione fino al 64 a 48 del 30', grazie soprattutto a Mercante e Toure'.
Cremona sente il sangue ed arriva anche al +26 (84/58), ad un passo dal sorpasso in classifica.
Dopo il timeout di coach Eliantonio gli ultimi 63" sono pura adrenalina.
Varaschin fa 0/2 dalla lunetta, poi griffa il +28 schiacciando su assist di Bona. Palla persa in attacco per una stanchissima Crema e bomba da tre del solito Bona a chiudere il match.
Cremona farà quindi rotta per Rimini, mentre Crema affronterà Omegna, curiosamente l'avversaria degli ultimi playoff disputati tre anni fa.
"Stasera per noi era dura", dice il tecnico cremasco. "Arrigoni e Pederzini non erano utilizzabili, nel riscaldamento si è fermato Montanari e con Perez e Venturoli con soli tre allenamenti nelle gambe hanno dovuto spremersi coloro che avevano già dato tanto nei due incontri precedenti. Ora inizia un altro campionato, ci sono i playoff, vedremo di farci trovare pronti."