LIVE SUPERCOPPA FINALE - Milano vince la battaglia di nervi contro Bologna e si prende la Supercoppa

20.09.2020 20:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE SUPERCOPPA FINALE - Milano vince la battaglia di nervi contro Bologna e si prende la Supercoppa

È tempo di finale con l'Olimpia Milano e la Virtus Bologna che si contendono il primo trofeo stagionale ossia la Eurosport Supercoppa targata 2020-21. Non cambia squadra Ettore Messina confermando gli stessi della vittoria contro la Reyer Venezia con Shields, LeDay e Roll che saranno out per turnover. Palla a due alle ore 18! (Qui lo shootaround)

QUINTETTI

Milano: Delaney, Punter, Micov, Brooks, Hines

Bologna: Teodosic, Markovic, Weems, Ricci, Gamble

Ritmi subito altissimi in avvio, schiacciata di Gamble da una parte, appoggio dal centro dell'area di Micov e tiro dalla media di Hines, 4 a 2. Tecnico per Markovic con Delaney che si mangia anche un canestro lanciato in solitaria poi Punter dalla media e Gamble dalla lunetta muovono la retina, 6 a 3 al 3'. Persa di Teodosic e tripla di Delaney, la gara si infiamma con Punter e Hines a sfidarsi con Gamble e Ricci, 13 a 7 al 5'. Altra ottima difesa dell'Olimpia e Punter continua la sua striscia di canestri, 15 a 7 e timeout Djordjevic. Abass pesca una tripla dal cilindro e scrive -5, ma Tarczewski si regala un viaggio in lunetta e realizza il 17 a 10. Tante interruzioni in questa fase della gara, Bologna precisa dalla linea della carità mentre per Milano sono Tarczewski e Delaney ad andare a segno, 21 a 14 all'ultimo giro di boa della prima frazione. Il 2/2 di Adams chiude un combattuto primo periodo con l'Olimpia avanti nel punteggio 21 a 16.

Il canestro di Weems inaugura il secondo quarto e la Virtus è solo ad un possesso di distanza, 21 a 18. Controparziale Olimpia, due triple di Delaney e canestri di Hines e Datome con l'Armani Exchange che tocca il massimo vantaggio sul 31 a 20 con Djordjevic che ferma l'inerzia meneghina. La risposta della Segafredo che non si fa attendere, 5 punti di Gamble e 1/2 dalla lunetta di Weems, 33 a 26. Moraschini dalla lunga riporta i suoi sulla doppia cifra di vantaggio prima dell'1 su 2 dalla lunetta di Teodosic che vale il 36 a 27. Weems si mangia un canestro da sotto e Datome infila 6 punti consecutivi che permettono all'Olimpia di toccare il +13, 42 a 29. Sì segna poco nel finale di gara, Rodriguez dalla lunga poi Delaney esce dal campo per infortunio (Micov è uscito nella prima frazione a causa di una distorsione al gomito e non rientrerà), mentre per la Virtus sono di Gamble e Weems gli ultimi canestri dal campo con il punteggio che vede Milano avanti 45 a 33 al 20'.

Rientro in campo a dopo l'intervallo con la Virtus molto più spigliata in attacco, si accende l'asse serbo con Teodisic e Markovic che combinano per il 49 a 42. Hines in contropiede prova a ridare brio ai suoi, ma Alibegovic segna e subisce fallo, 51 a 45 al 26'. Datome in lunetta è preciso, Abass e Hunter accorciano nuovamente e Bologna è ormai a contatto, 53 a 49. Palla persa di Rodriguez che sta facendo molta difficoltà a trovare il ritmo giusto, ma ancora Hunter dal piazzato si fa trovare pronto e al suono della penultima sirena l'Armani Exchange conduce 53 a 51.

Punter apre l'ultimo periodo con un 2/2 dalla lunetta e con la tripla del +7, 58 a 51 e timeout Djordjevic. Reagisce anche la Virtus, dopo oltre 3 minuti senza canestro, con Abass che segna in caduta e Alibegovic su rimbalzo offensiva, 58 a 55 e gara ancora apertissima al 34'. Viaggio in lunetta per Hines che ne realizza solo 1 su 2 poi Datome anche lui dalla linea della carità non sbaglia ed è nuovamente +6, 61 a 55. Teodosic si sblocca dalla lunga, 61 a 58. Bel movimento spalle a canestro di Tarczewski, poi Punter in lunetta ne infila solo 1 su 3, ma è un decisivo Datome a metterne a referto 5 consecutivi che regalano il +9, 69 a 60 e timeout Djordjevic. Esce meglio la Virtus dal minuto di sospensione, 2+1 di Hunter e 2/2 dalla lunetta di Alibegovic, 69 a 65 a 2 minuti dalla sirena finale. 0/2 di Delaney, Teodosic sbaglia da oltre l'arco, ma è Rodriguez, fino a quel momento silente, ne mette a segno 5 in consecutivi regalando la doppia cifra di vantaggio, 75 a 65. Vince l'Olimpia che strappa il suo primo titolo stagionale.

Olimpia Milano-Virtus Bologna 75-68

Tabellini: 17 Datome, 14 Punter e 11 Delaney per Milano; 13 Alibegovic, 12 Hunter e Gamble per Bologna.