LIVE A Playoff - La Reyer non buca la partita, sbanca Cremona, è finale

07.06.2019 22:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE A Playoff - La Reyer non buca la partita, sbanca Cremona, è finale

Serata decisiva al PalaRadi di Cremona, dove la Vanoli e la Reyer Venezia scendono in campo per contendersi, in gara-5 della semifinale dei playoff di Serie A1, il diritto di affrontare la Dinamo Sassari per il titolo di Campione d'Italia 2018-19. Non c'è più modo di rimediare, non c'è modo di pensare ad acciacchi e altre problematiche, stasera conta soltanto vincere. Nella giornata odierna di 10 anni fa, la Vanoli otteneva la promozione per il primo dei suoi consecutivi campionati di serie A.

De Raffaele ruota gli uomini in maniera più equilibrata del solito; in campo si sfruttano i mismatch ma soprattutto, per una volta, i giocatori dell'Umana riescono a mantenere a lungo la concentrazione ed evitano di farsi rimontare da avversari che certamente fanno della tenacia l'arma migliore anche quando il tiro non li assiste. Ma senza canestro non si vince; e con l'Umana capace di dfiendersi anche collezionando più falli per valorizzare le belle prove al tiro di Bramos e Daye alla fine c'è poco da fare.

Travis Diener parte in quintetto per Cremona. Tripla di Bramos in uscita dal blocco, risposta da due di Crawford, una novità per la serie. Bramos si ripete dall'angolo, ma Aldridge va a segno 4-6 Mazzola con 7'39" allunga imitato da Bramos. La spinta della Reyer è forte, ma Saunders fa 2/2 in lunetta. Terza tripla di Bramos a 11 punti personali. gira palla la Vanoli per Saunders, poi entra Watt. Al 5' qualche errore al tiro, poi Watt si iscrive al tabellino 8-15. Il gioco da tre punti di Daye con 3'53" 10-18 certifica il vantaggio esterno. Secondo fallo di Haynes e ingresso di Tonut, ma Saunders continua a tenere viva la Vanoli, che non concretizza altro e si becca un altro canestro di Daye. Timeout all'8'. Anche Tonut a segno, poi la tripla di Daye, i passi di Ricci, la persa di De Nicolao, Diener che torna per l'ultima palla del quarto: 0-7 il parziale di Venezia 12-25 al 10'.

La rubata con contropiede di Tonut apre il secondo quarto, Stojanovic con fatica chiude il break ospite 14-27. Tonut spara una tripla senza senso ma efficace +16. Lo 0/2 di Ruzzier ai liberi, lo 0/2 di Mathiang ma la fatica difensiva Reyer dopo nemmeno 3' bonus esaurito. Aldridge alla fine segna, sotto canestro tensione tra Mathiang e Stone sedata dalla terna, con il contropiede del primo 18-30 e timeout di De Raffaele. Mail nervosismo in campo si affetta, gli errori si moltiplicano ma quello di Watt manda in lunetta Crawford 20-30 con 5'55". Fallo in attacco di Daye, ma l'airball di Diener gela un pò la verve lombarda. Vidmar efficace con sette punti in fila, trovando però le risposte Vanoli al 16' 24-37. Ancora liberi per Crawford e timeout sul +11 Venezia. Daye tiene avanti in doppia cifra l'Umana sfruttando il mismatch con Aldridge; Mazzola da tre con 1'06", Crawford in doppia cifra, tripla di Tonut dopo buona azione. Ultima palla Vanoli, Saunders corregge dentro, timeout Reyer con 2,4 secondi all'intervallo. De Nicolao spara da metà campo senza successo, ma stavolta la Reyer tiene il vantaggio acquisito i primi minuti 33-47.

5-0 di Cremona sul pronti e via della ripresa. 0-9 con 6'30" della Reyer di risposta e si sgonfia la partenza bruciante della Vanoli. Timeout Sacchetti, perché Daye firma da tre il 38-56. Timeout e controllo cronometro lungo: l'Umana mantiene le distanze, con la tripla di Bramos e i liberi di Watt fa il +21. De Raffaele alterna efficacemente i suoi uomini in campo, il cronometro fa capricci e spezza di nuovo il ritmo della gara. Gli uomini di Sacchetti non trovano il verso di riorganizzarsi. Invece l'Umana sembra davvero concentrata, i tiri lombardi sono abbastanza forzati e privi di spazio; con 2'39" Sacchetti deve forzare il rientro di Crawford e Mathiang, la palla corre a vuoto nell'area Vanoli, che riparte ma Crawford trova la stoppata di Cerella e Daye con 1'29" +23. Saunders e Diener tengono viva Cremona, Stojanovic sulla sirena vale il 48-67.

Gioco da tre punti per Stojanovic con Bramos che sbaglia due triple; cosa che non fa Saunders e il 54-67 fa chiamare gioco fermo a De Raffaele al 31'. Contatto fra Watt e Stojanovic per un doppio tecnico; Watt in lunetta con due liberi 1/2; la Vanoli non approfitta dell'inerzia, Vidmar con 7'40" va a segno ma ricade sulla caviglia di Mathiang, ma sembra nulla di grave. 54-70; Daye stoppa Saunders e Bramos schiaccia 54-72. Timeout Sacchetti con Crawford in lunetta al 33', ma con il viaggio di Mathiang raccolgono un 2/4 desolante. Anche Daye e Bramos raccolgono lo stesso risultato, ma intanto il cronometro corre. Break lombardo 9-0 che mette paura 65-74 con 2'50"; Stone in lunetta fa 1/2, Ricci stampa la tripla che riaprirebbe la gara, come Crawford. Due liberi di Haynes tolgono pressione ai veneziani +11. Quattro punti di Cremona e 0/2 di Daye con 1'22" danno l'ultima speranza, ma sulla sirena Tonut fa l'assist a Bramos per la bomba dell'addio. 69-79.

 

 

 

Vanoli Cremona - Umana Venezia 69-79 (2-3). Boxscore: 21 Saunders, 13 Crawford, 10 Diener, 9 Stojanovic, 6 Aldridge, 5 Ruzzier, 3p+14r Mathiang, 2 Ricci per Cremona; 22 Bramos, 20 Daye, 11 Vidmar, 10 Tonut, 9 Watt, 5 Mazzola,1 Haynes e Stone.