LBA Final Eight - La Reyer comanda, la Virtus nervosa arranca dietro invano | Coppa Italia

11.02.2021 22:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA Final Eight - La Reyer comanda, la Virtus nervosa arranca dietro invano | Coppa Italia

Alle 20:45 tocca scendere in campo, nella prima giornata delle Final Eight di Coppa Italia, alla Segafredo Bologna e alla Reyer Venezia per il secondo quarto di finale in programma. Le due formazioni si presentano quasi al meglio (assente Pajola e Belinelli tra i felsinei).

1Q - 0-5 in velocità con tripla di Bramos per la Reyer. Gamble accorcia ma Bramos e Watt firmano il 2-9. Assist di Teodosic per Weems e la gara è già intensa, e Watt mette il 4-11 al 5'. A segno Markovic, ma Tonut ci mette pochi secondi a mettere in difficoltà la difesa bolognese, due liberi 6-13 al 6'. Lo scontro fisico premia ancora Tonut, e Djordjevic vuole parlare ai suoi, che sembrano camminare al cospetto degli orogranata. Hunter e il solito Tonut fanno 8-17, Teodosic apre il 7' con una tripla. Bomus esauriti quando Mazzola manda in lunetta Hunter; poi lo stesso lungo reyerino perde palla e De Raffaele chiama timeout preoccupato per il break virtussino13-17 con 2'52". Ordine in difesa, recupero e due di De Nicolao in attacco. Un libero su due per Teodosic, che subisce i modi rudi degli avversari. Chappell e Adams, due liberi di Bramos e zona due-tre Reyer per l'ultima azione del quarto 16-23 ma anche (sembra) infortunio alla caviglia per Adams.

2Q - La Reyer continua a essere più veloce al rientro, ma il canestro di Clark trova una risposta veemente di Markovic e di Weems con Adams in campo (problema risolto) 20-25. Daye e Clark al 13' valgono il +9. 0/2 di Gamble ai liberi, tripla di Markovic doo l'errore di Daye. Bramos da tre conclude un'ottima azione 23-32, prima che Adams guadagni i suoi liberi 2/2 con 6'. Dopo quello di Watt Gamble porta a casa anche il fallo di Daye, il pivot bolognese fa 1/2. De Nicolao forza la penetrazione che diventa un contropiede di Weems. Tonut, con la tripla, rimette Venezia a +7. Con 4' Weems accorcia, Tonut manca la replica con un airball e Hunter vale il -3. La Virtus spreca le occasioni per impattare, e Tonut in entrata la ricaccia ndietro: djordjevic ferma il gioco 32-37 con 2'36". Una azione confusa con persa per l'Umana permette ad Hunter di andare a segno; con i denti la Reyer difende il vantaggio: De Nicolao ci riesce attaccando Teodosic, dopo Daye e Abass. Hunter fa male in area con 40 secondi all'intervallo, e l'ottava persa dai veneziani concede l'opporunità del pari a Bologna, ma non arriva 38-41. Tonut "Dobbiamo mantenere la concentrazione per altri 20', sono una squadra lunga".

3Q - 11 secondi per Bramos, che piazza la tripla, e altri 13 per quella di Ricci. Tonut e Bramos strappano quattro punti in fila, ma Gamble schiaccia. La Reyer è più lesta, Tonut è on fire mette la tripla e sull'azione seguente due liberi 43-53 con 7'20". Un altro recupero difensivo dei veneti viene vanificato dallo sfondamento di Tonut nel contropiede. Djordjevic rimette dentro Hunter, il giocatore più esplosivo che ha. Markovic ritrova il tiro pesante 46-53 con 6'30", Bramos emette un'altra sentenza in faccia a Teodosic. Tonut si prende un tecnico per flopping sull'attacco di Markovic. Teodosic mette il libero, entra Adams e mette la bomba dall'angolo. Entra Clark, Reyer con quintetto piccolo con Stone e Mazzola, per tre punti pesanti. Adams e la tripla di Weems valgono il -4, 55-59 De Raffaele chiama timeout al 26'. Con 2'58" Hunter rimette il -2 dalla lunetta 57-59 mentre prima e dopo fioccano i contropiedi sbagliati delle due squadre. Clark al 29' manda a segno Mazzola, poi nell'azione seguente guadagna due liberi, segnandone uno. Teodosic chiude il minuto con l'entrata del -3. Hunter realizza il -1, ma Daye con il buzzer fissa al 30' il punteggio sul 61-65.

4Q - Sempre Bramos ad aprire le marcature, Djordjevic prende il minuto di sospensione. Ma con 8'27" il "Greco" piazza la bomba dall'angolo 61-70 ed è già a 23 punti personali. Tonut è il suo alter ego e sale a quota 18. 61-72, accorcia Teodosic con cinque punti in fila, ma in mezzo c'è il canestro di Mazzola da tre 66-75 al 34'. Tecnico a Teodosic con 6'02" proteste dopo il fallo su Daye, che in lunetta fa 2/3. Teodosic forza una tripla facendo il gioco di Venezia che riparte con Watt che realizza 66-79 e tira il libero aggiuntivo dopo il timeout di Djordjevic. Il libero non va, rimane la palla in attacco senza esito però. Il coach bolognese sceglie Ricci, che lo ripaga con la bomba dall'angolo. Watt mantiene le distanze, Ricci fa 2/2 ai liberi +10 Umana. De Nicolao aggiunge un libero per i suoi. La Segafredo ha fretta, forza i tiri ed è palesemente nervosa. Su un canestro non assegnato, poi, arriva un tecnico per la panchina felsinea; Tonut non segna il libero. Markovic è palesemente irritato, De Nicolao lo beffa con una tripla con 3'10" subito rintuzzata da Pippo Ricci sempre dall'arco 74-85. Weems ne aggiunge un'altra dall'angolo e il +8 fa chiamare minuto a De Raffaele. Invece al rientro ecco due falli in attacco di fila per gli orogranata, così la bomba del -5 di Teodosic riapre i giochi. Watt ribadisce dentro la tripla tentata da Tonut, la bomba di Teodosic viene sputata dal ferro, ma l'attacco della Reyer favorisce il contropiede della Virtus con schiacciata di Tessitori. con 26,9 secondi Tonut in lunetta 82-89. L'ultimo assalto utile di Bologna non va, e si lasciano scorrere i secondi.

Il commento: la Reyer vince con la solidità, con il vissuto e con un'organizzazione puntuale; la Virtus rimane vittima del suo estro e del suo nervosismo quasi infantile quando sono stati ricacciati indietro per l'ennesima volta nelgli ultimi 5'. Soffre l'aver affrontato l'inizio senza ritmo, e patisce nel finale il rallentamento del ritmo che l'hanno deciso sempre gli uomini di De Raffaele. Una bella lezione per la truppa di Djordjevic, un risultato che lascia incerto più di quanto si potesse immaginare ieri la semifinale di domani con Milano. Una sfida molto tattica fra i due coach, con tanti accorgimenti e variazioni sul tema da rendere felici i baskettofili. Complimenti ad entrambi.

Segafredo Bologna - Umana Venezia 82-89. Boxscore: 15 Teodosic, 14 Hunter e Weems, 11 Ricci, 10 Markovic, 9 Adams, 5 Gamble, 2 Abass e Tessitori per la Virtus; 23p+13r Bramos, 22 Tonut, 12 Watt, 10 De Nicolao, 9 Daye, 8 Clark, 5 Mazzola per la Reyer.