NBA - Gregg Popovich su Donald Trump: "Non è un leader ma un distruttore"

02.06.2020 09:32 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Gregg Popovich su Donald Trump: "Non è un leader ma un distruttore"

L'allenatore dei San Antonio Spurs Gregg Popovich ha lanciato un rimprovero esplosivo sulla risposta del presidente Donald Trump ai disordini civili che attraversano gli Stati Uniti per protestare contro quella brutalità della polizia che ha portato alla morte di George Floyd il 25 maggio a Minneapolis.

Popovich, un critico schietto di Trump, ha deplorato l'incapacità del presidente di calmare le tensioni mentre le divisioni razziali ribollono nel paese da lui guidato.

Al giornalista di The Nation Dave Zirin in una telefonata di domenica sera, Pop ha spiegato: “La cosa che mi colpisce è che tutti noi vediamo questa violenza e razzismo da parte della polizia, e abbiamo già visto tutto questo negli anni passati, ma nulla è cambiato. Ecco perché queste proteste sono state così esplosive.

E gli americani bianchi hanno evitato di fare i conti con questo problema da sempre, perché è stato nostro privilegio poterlo evitare. Anche questo deve cambiare.

Ma senza una leadership e una comprensione di quale sia il problema, non ci sarà mai un cambiamento. È incredibile. Se Trump avesse un cervello, anche se fosse cinico al 99%, verrebbe fuori e direbbe qualcosa per unire le persone.

È così chiaro cosa bisogna fare. Abbiamo bisogno di un presidente per venire fuori e dire semplicemente che "Black lives matter" "le vite nere contano". Dire solo queste tre parole. Ma non lo farà e non può. Non può perché è più importante per lui molestare il piccolo gruppo di seguaci che convalida la sua follia.

Alla fine, quello che abbiamo è uno sciocco al posto di un presidente, mentre la persona che gestisce veramente il paese, il senatore Mitch McConnell, distrugge gli Stati Uniti per le generazioni a venire. 

McConnell ha distrutto e degradato il nostro sistema giudiziario. Ha cercato di distruggere l'assistenza sanitaria. Ha distrutto l'ambiente. È il maestro e Trump è il tirapiedi, e la cosa divertente è che Trump non lo sa nemmeno. Trump ha sempre desiderato far parte del gruppo, ma McConnell ne fa parte e Trump interpreta lo sciocco.

Trump non è solo divisivo. È un distruttore. Essere in sua presenza ti fa morire. Ti mangerà vivo per i suoi scopi. Sono inorridito dal fatto che abbiamo un leader che non può dire "Black liver matter". Ecco perché si nasconde nel seminterrato della Casa Bianca.

È un codardo. Crea una situazione e scappa come uno scolaretto. In realtà, penso che sia meglio ignorarlo. Non c'è niente che possa fare per renderlo migliore a causa di chi è: un idiota squilibrato."