ESCLUSIVA PB - Coach Mattia Ferrari presenta il derby contro Torino

Intervista esclusiva a coach Mattia Ferrari prima del derby di Domenica al Pala Gianni Asti contro la Reale Mutua Basket Torino
19.02.2020 14:13 di Emiliano Latino   Vedi letture
Coach Mattia Ferrari
Coach Mattia Ferrari

- 7 vittorie nelle ultime 10 partite, 2° posto in classifica, si aspettava questo trend da parte della sua squadra ?

Abbiamo chiuso il girone di andata quarti in classifica a pari merito, a due punti dal 1°posto; mi aspettavo di avere una squadra che nel girone di ritorno progredisse, prendesse coscienza delle proprie qualità e che continuasse a giocare un campionato di vertice.

Un campionato importante come abbiamo fatto dalla prima giornata di campionato anche in virtù della qualità del roster messo a disposizione dalla società

- Dopo le sconfitte contro Tortona e Trapani sono arrivate vittorie importanti e consecutive; cosa è scattata nella testa dei suoi ?

Per quanto riguarda la partita di Tortona, abbiamo avuto tutti i tiri per vincerla, loro hanno vinto con i rimbalzi in attacco, non siamo riusciti a prendere i rimbalzi difensivi e a chiudere bene le loro trame offensive; hanno segnato molti canestri difficili , diversamente da noi che invece abbiamo sbagliato molti tiri aperti.

Contro Trapani non abbiamo assolutamente giocato, siamo stati cancellati dal campo probabilmente nel loro momento migliore ( 7 vittorie consecutive se non sbaglio ....) e non ci siamo praticamente presentati sul parquet. Fortunatamente, avendo alle spalle un club equilibrato e , allenando un gruppo di bravissime persone coscienziose, siamo riusciti, nel giro di due giorni, a ricaricare le batterie e vincere una gara in casa contro Capo D’Orlando ( mai in discussione ).

Da li siamo andati a Scafati che, dopo un primo tempo giocato sulla falsa riga di Trapani, siamo riusciti a ribaltare una situazione che era diventata disperata, giocando un secondo tempo maiuscolo che ci ha permesso di portare a casa una vittoria preziosa.

Quella partita, unita all’ultima vittoria contro Latina, sottolinea il momento positivo che stiamo vivendo, tenendo conto, che, nel girone di ritorno,  le partite assumono un peso specifico diverso e tutte le squadre giocano per un obiettivo.

I 2 punti diventano essenziali per la salvezza, per il raggiungimento dei playoff, per evitare i playout, per cui, le partite diventano più attente e pesanti da un punto di vista mentale rispetto ai match del girone di andata.

- Mancano due giornate alla fine della regular season e l’inizio della fase ad orologio, quali sono gli obiettivi di Casale ?

L’obiettivo è chiudere la stagione regolare nei primi tre posti.

Crediamo sia un traguardo raggiungibile per poi affacciarsi a questa fase ad orologio, che, per come è strutturata, a mio parere, non ha alcun senso tecnico.

Cercheremo di mantenere la posizione in classifica con l’obiettivo, da qui alle prossime 8 partite ( 2 di regular season e 6 ad orologio )  di chiudere tra le prime quattro e assicurarci il primo turno di playoff in casa.

- Domenica c’è il derby contro Torino che vale il 1° posto in classifica, che partita di aspetta e come arriva Casale a questo appuntamento ?

Partita difficilissima, Torino è la squadra più forte del girone Ovest se non addirittura la squadra più forte di tutto il campionato.

È una squadra che ha tutte le qualità per metterci in difficoltà come, per altro successo all’andata dove siamo stati praticamente cancellati dal campo; arriviamo in un momento “normale”, siamo abbastanza rinfrancati, ma non esaltati, dalle tre vittorie consecutive e coscienti del fatto che abbiamo il piacere di giocare questo derby da secondi in classifica.

È uno scontro diretto bello e importante dal punto di vista emotivo grazie all’ottimo percorso di campionato che stiamo facendo .

Questa è una cosa che ci fa’ molto piacere.

Un ringraziamento particolare all' Ufficio Stampa della Novipiù Casale Monferrato per la gentile collaborazione.