A2 F - Muscoli e punti sotto canestro: a Ponzano arriva Elisabetta Mario

16.08.2018 16:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 190 volte
A2 F - Muscoli e punti sotto canestro: a Ponzano arriva Elisabetta Mario

Dopo Zecchin, Coser e Colombo ecco un altro importante rinforzo per il Ponzano Basket che ha il piacere di ufficializzare l’arrivo in biancoverde di Elisabetta Mario.

Centro, classe 1996, Elisabetta a Ponzano ritroverà l’amica Colombo con cui ha disputato l’ultima stagione nel campionato di serie B con la maglia della Cadelfa Padova.

Atleta giovane, Mario ha fatto il proprio esordio nella stagione 2011/2012 con la maglia del Thermal Abano, società in cui cresce sia nel settore giovanile che nella prima squadra. Nella sua carriera, Elisabetta veste per ben cinque stagioni la canotta aponense, prima di trasferirsi nelle ultime due annate al Cadelfa. L’ultima, è stata la sua stagione migliore, e a dirlo sono i numeri: 289 punti segnati con un high di 20 segnati nella sfida contro Sarcedo. Spesso e volentieri in doppia cifra, Elisabetta Mario garantirà sotto le plance biancoverdi rimbalzi, canestri e solidità, fondamentale per una categoria tosta come l’A2.

«Inseriamo nel roster un’atleta di grande spessore agonistico e tecnico – dice il direttore sportivo, Carlo Pizzolon – Abbiamo avuto modo di poter seguire Elisabetta nelle ultime due stagioni, essendo stata nostra avversaria e ne abbiamo constatato l’evidente crescita e miglioramento. Ecco perché assieme a coach Maurizio Sottana abbbiamo deciso di puntare su di lei per la prossima stagione, andando a rinforzare un settore lunghi per affrontare un campionato che si preannuncia molto difficile e competitivo. Di Elisabetta conosciamo la forza fisica e la voglia di andare a canestro. E' una giocatrice ancora molto giovane e con ampi margini di miglioramento soprattutto per quanto riguarda l'intensità difensiva e la continuità di rendimento. Ma abbiamo molta fiducia nella sua voglia di lavorare e di mettersi a servizio di coach Sottana che sicuramente saprà tirare fuori il meglio da lei».