A1 Femminile - Il cuore non è abbastanza, SBC Palermo sconfitta dalla Reyer Venezia

19.01.2020 19:05 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Il cuore non è abbastanza, SBC Palermo sconfitta dalla Reyer Venezia

Non basta il solito gran cuore, e una prestazione maiuscola di Shayla Cooper, alla Sicily By Car Palermo Basket per avere la meglio sulla quotata Umana Reyer Venezia, che al Taliercio si prende i due punti in palio nella seconda giornata di ritorno di Serie A1 Femminile con il 75-65 finale.

Parte forte Venezia in attacco con De Pretto e le triple di Anderson e Carangelo a sfruttare anche l’inizio poco attento delle palermitane, orfane di Russo (in panchina nonostante la febbre) e con una El Habbab a mezzo servizio, che però saprà ugualmente aiutare la squadra sul parquet. Cooper e Flores mettono a segno i primi punti di Palermo, che però continua a concedere troppi rimbalzi offensivi alle avversarie, con Petronyte che va a nozze nella fattispecie. Miccio interrompe con la prima tripla della sua gara un parziale di 9-0 della Reyer, ma è Cooper a fare le cose migliori per la SBC, con 13 punti personali sui 18 complessivi messi a segno dalle sue nei primi 10’. Anche nel secondo periodo, la SBC sembra forzare troppo offensivamente, cercando soluzioni veloci anziché la costruzione offensiva. Tutto l’opposto di Venezia che con i tiri pesanti di Anderson e Penna ricacciano indietro le siciliane, gravate anche dai 3 falli ciascuno per Verona e Gatling. All’intervallo le due squadre vanno sul 40-29 in favore delle lagunari.

Il rientro in campo, per entrambe, non è esaltante. La zona di coach Coppa limita di molto le tiratrici scelte di Venezia, ma dall’altra parte del campo a mancare è il gioco interno per Gatling (soltanto 6 punti per lei, tutti nel finale). Ancora una volta è Liliana Miccio a scuotere le sue con la bomba del -10 al 28’, seguita da quella di una scatenata Cooper (30 punti in 40 minuti, 9/21 dal campo e 9/10 ai liberi) che al 30’ vedono Palermo a singola cifra di svantaggio (57-49). Il vento del match sembra soffiare a favore delle ragazze di coach Coppa, che con un’ispiratissima Flores (12 punti e 4 assist alla fine) e la solita Cooper arrivano a toccare il -4 al 34’ (59-55). Quando Venezia comincia a vedere i fantasmi è l’esperienza di Chicca Macchi a riportare il sereno con 7 punti di fila di importanza capitale per le orogranata di coach Ticchi. La SBC forza nel tentativo di rientrare nuovamente in partita, ma non riuscirà ad avvicinarsi più alla Reyer che con il coast to coast di De Pretto chiude di fatto il match, prima del punto esclamativo di Cooper al suo pomeriggio lagunare.

Sconfitta ampiamente pronosticabile per la Sicily By Car, ma prestazione per la quale può recriminare la formazione palermitana, specie davanti ai 15 rimbalzi in più lasciati alle avversarie. Aumenta la pressione alle spalle in classifica, con il colpo casalingo di Bologna su Ragusa che accorcia ulteriormente la corsa alla salvezza.

UMANA REYER VENEZIA – SICILY BY CAR PALERMO BASKET 75-65 (25-18, 40-29, 57-49, 75-65)

Reyer Venezia: Anderson* 9 (1/5, 2/7, 1/1), Bestagno 10 (4/9, 2/2), Carangelo* 10 (2/2, 1/6, 3/4), Gorini 4 (1/3, 1/2), De Pretto* 9 (4/10, 1/1), Petronyte* 17 (7/11, 3/3), Pastore, Meldere NE, Grattini, Penna 9 (2/3, 1/3, 2/2), Macchi* 7 (1/2, 1/3, 2/2). Allenatore: Ticchi

Tiri da 2: 21/42 – Tiri da 3: 6/25 – Tiri Liberi: 15/17 – Rimbalzi: 49 15+34 (Peronyte 14) – Assist: 19 (Carangelo 5) – Palle Recuperate: 7 (Bestagno 3) – Palle Perse: 13 (Petronyte 4)

SBC Palermo: Russo*, Manzotti 2 (2/2), El Habbab, Cupido 2 (1/4), Flores Costa* 12 (3/6, 6/7), Cooper* 30 (6/14, 3/7, 9/10), Miccio* 11 (1/4, 3/6), Verona 2 (1/5), Caliò NE, Gatling* 6 (3/5). Allenatore: Coppa

Tiri da 2: 15/40 – Tiri da 3: 6/21 – Tiri Liberi: 17/19 – Rimbalzi: 34 7+27 (Verona 6) – Assist: 14 (Flores 4) – Palle Recuperate: 5 (Flores 2) – Palle Perse: 9 (Flores 4)

Arbitri: Daniele Yang Yao di Vigasio (VR), Luca Maffei di Preganziol (TV) e Irene Frosolini di Grosseto.