A1 Femminile - Allianz Geas, al PalaNat si inizia l’anno nuovo con lo scontro con Lucca

09.01.2021 15:29 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Allianz Geas, al PalaNat si inizia l’anno nuovo con lo scontro con Lucca

Primo incontro casalingo del 2021 per l’Allianz Geas, che domenica alle ore 18 al PalaNat ospiterà Lucca nella seconda giornata del girone di ritorno. Le rossonere, attualmente seste con 14 punti, arrivano da una sconfitta incassata sul parquet della capolista imbattuta Reyer Venezia (91-49) e proveranno a rifarsi contro le toscane, a loro volta cadute nello scorso weekend nello scontro interno con San Martino di Lupari (71-73; 15 di Harper e Orsili, 11 di Russo e Pastrello) e pochi giorni dopo nel recupero della gara dell’ottava giornata con Schio (107-53 per le scledensi; 18 con 3 rimbalzi e 3 assist per Harper). Le ragazze di coach Francesco Iurlaro, a causa dei rinvii per l’emergenza Covid degli scorsi mesi, hanno disputato solo 10 gare in questa stagione, ottenendo un solo successo proprio con San Martino nell’Opening Day della serie A1. Al momento dodicesime in classifica, all’andata le lucchesi avevano perso in casa contro Sesto, per la prima volta in assoluto vittoriosa su quel campo: 62-84 il punteggio finale, con, dalla parte delle lombarde, 17 punti di Graves e Verona, 16 di Crudo, 11 di Gwathmey e 10 di Oroszova e, da quella delle padrone di casa, 18 di Spreafico e 13 di Tunstull.

Il Geas, dopo 13 partite disputate, viaggia alla media complessiva di 71.8 punti (49% da due, 35% da tre, 77% a gioco fermo), 33.8 rimbalzi e 14.7 assist; Lucca sta invece mettendo assieme 66.8 punti (45% da due, 32% dall’arco, 75% ai liberi), 30.8 rimbalzi e 14.5 assist. All’inizio del periodo delle festività natalizie risale la notizia della decisione presa dalla capitana delle toscane, l’esperta guardia lombarda classe 1991 Laura Spreafico, di lasciare la squadra per inderogabili problemi personali: l’esterna coi colori di Lucca stava mettendo a referto 15 punti, 2.3 rimbalzi e 1.9 assist. In più rispetto alle giocatrici disponibili nello scontro di andata con Sesto, coach Iurlaro potrà però contare sulla guardia Usa classe 1995 Linnae Harper, ex Kentucky e Ohio State, prima delle esperienze in Wnba con le Chicago Sky, in Israele e in Lettonia: da fine ottobre con la maglia della Gesam Gas E Luce l’esterna sta producendo 14.8 punti, 4.5 rimbalzi e 2.7 assist. Le ragazze di coach Zanotti dovranno inoltre prestare attenzione alla pivot slovacca nata nel 1994 Ivana Jakubcova, che sta macinando 10.9 punti e 8.3 rimbalzi, anche se è ancora incerta la sua presenza domenica, data l’assenza nell’ultima uscita contro Schio. Pericolose per la difesa rossonera anche la lunga statunitense del ’92 Jewel Tunstull (6.9 punti e 3.8 rimbalzi), la giovane play di interesse nazionale classe 2001 Alessandra Orsili e l’esterna nata nel 1996 Francesca Romana Russo (entrambe a 7.4 punti e 3.2 assist di media), la guardia del 2001 Silvia Pastrello (5.4 punti), l’ala del ’95 Maria Miccoli (6.5 punti e 4.6 rimbalzi), e la guardia del 1999 Giovanna Elena Smorto (5.1 punti).

COACH ZANOTTI – “All’andata con Lucca avevamo vinto giocando molto bene: non sarà però uno scontro facile poiché sia noi che loro arriviamo da un momento negativo e di difficoltà e abbiamo dunque voglia di riscatto. Giocheremo in casa: nell’ultimo impegno al PalaNat abbiamo perso con Empoli; dovremo impegnarci per fare una buona partita e per cercare di ottenere i 2 punti. È una partita importante: bisogna tirare fuori tutto ciò di cui siamo capaci e tutte le nostre energie”.

Ecco il commento di Gianmarco Petitto, assistente di coach Cinzia Zanotti sulla panchina sestese: “Affrontiamo Lucca, che è rientrata da poco dalla pausa Covid, e quindi una squadra che sta cercando di ritrovare la propria forma. È una squadra cambiata rispetto all’andata poiché non ha più Spreafico ma ha aggiunto Harper. Nell’ultima gara con Schio Jakubcova non ha giocato e quindi non sappiamo come si presenteranno a Sesto, ma sicuramente siamo consci di trovare una squadra che predilige il gioco in transizione, con tanti 1 contro 1: sarà dunque importante vincere il maggior numero possibile di duelli individuali che ci saranno durante la gara. Per giocare contro le toscane servirà tanta energia, che stiamo cercando di ritrovare durante le settimane di allenamento. Per tornare alla vittoria, obbiettivo fondamentale di questa gara, dovremo, oltre che difendere duramente, cercare di ritrovare i nostri punti di forza offensivi: il gioco in transizione e il coinvolgimento di più giocatrici. Ci vorrà molta concentrazione, veniamo da due sconfitte consecutive: teniamo la testa sulla gara e cercheremo di fare il risultato”.