Robur Basket, bilancio di fine stagione

14.06.2014 09:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa G.S. Robur Osimo
Robur Basket, bilancio di fine stagione

Con la riuscitissima manifestazione conclusiva di sabato 7 giugno si chiude la stagione agonistica 2013-2014 della Robur, la società prova a fare un bilancio. Il presidente Enrico Stanek dice di essere soddisfatto di tutta l’attività svolta in questa stagione sia per quanto riguarda la DNC, sia per l’intero movimento del settore giovanile. “La prima squadra, mantenendo l’ossatura della passata stagione, con l’arrivo di alcuni giocatori d’esperienza ha svolto un buon campionato, centrando i play-off e uscendo a testa alta dalla competizione. Per essere una matricola il nostro percorso è stato decisamente positivo. A breve inizieremo a pianificare la prossima stagione agonistica - conclude il Presidente - cercando di migliorare tutto il movimento della Robur”.

Decisamente soddisfatto anche il responsabile del settore tecnico, il prof. Rossano Piccinini: “Ci siamo dati alcuni obiettivi ben precisi ad inizio anno: allestire una prima squadra con giocatori cresciuti nel vivaio della società, infatti la Robur, composta da 9 giocatori osimani su una rosa di 12 con allenatore e vice allenatore anche loro osimani, ha disputato un bellissimo campionato da protagonista assoluta per tutta la regular season. Va riconosciuto allo staff tecnico e ai giocatori doti tecniche e attaccamento alla maglia.

Per quanto riguarda l’attività del settore giovanile l’obiettivo è stato quello di coinvolgere tutti i ragazzi dando ad ognuno una collocazione sportiva valida per potersi allenare e giocare le partite con buoni minutaggi. Per questo la società si è impegnata e ha portato a termine sei campionati giovanili, 3 nazionali e 3 regionali, si è avvalsa di uno staff tecnico qualificato, ha gestito circa 80 giovani atleti garantendo a tutti 4 allenamenti settimanali più il campionato di categoria. Con la collaborazione di alcuni genitori, che personalmente ringrazio per l’aiuto che mi hanno dato, siamo riusciti a gestire con sicurezza circa 160 incontri.

La Società inoltre ha favorito, in doppio utilizzo, prestiti a squadre senior al fine di far maturare preparare i nostri ragazzi per un loro futuro impiego nella prima squadra.

Il movimento della Robur è ampio – conclude il responsabile tecnico - e servirebbero più persone per migliorarne la qualità organizzativa. Ci auspichiamo quindi per il futuro una fattiva collaborazione da parte di appassionati di basket e genitori che ci aiutino a ricreare quel positivo spirito di appartenenza da trasmettere ai nostri ragazzi.

Infine ricordo come la Robur collabori fattivamente con il Centro Minibasket impegnandosi nell’ organizzazione del tradizionale torneo “Lega del filo d’Oro”giunto quest’anno alla sua 3 edizione , con l’Osimo Basket fornendo propri tesserati per lo svolgimento del campionato di 1° Div.e inoltre la società è sempre disponibile a valutare collaborazioni con tutte le realtà sportive che promuovono attività di basket rivolta ad atleti osimani.”