Pallacanestro Pavia, dopo il ripescaggio le prime novità

19.07.2011 21:37 di Massimiliano Marino   Vedi letture
Fonte: www.tuononews.it
Pallacanestro Pavia, dopo il ripescaggio le prime novità

Sono passati poco più di due mesi da quella fatidica gara-2 dei play-out che decretò la retrocessione della Paul Mitchell Pavia in B Dilettanti. Ora, però, la musica è completamente cambiata. La realtà in sè è cambiata. E decisamente in meglio. O peggio, secondo le menti che già pregustavano l'approdo della piazza in LegaDue come diretta conseguenza dell'arrivo di Gian Marco Bianchi nella sua Pavia dopo la parentesi a Lodi dalla quale, in accordo con patron Curioni, avrebbe dovuto scambiarei diritti sportivi. Ma preferiamo accettare la realtà delle cose e non piangere su quello che poteva essere e invece non è stato.

 

Divisione Nazionale  -  Ebbene, questa realtà si chiama Divisione Nazionale, la vecchia A Dilettanti, poi trasformatasi in LegaTre. Insomma, parole nuove e piuttosto strambe per definire la nuova categoria di appartenenza di Pavia che, una volta usufruita della tanto famigerata wild-card, potrà vantare di disputare nuovamente il terzo campionato nazionale. La costituzione dello stesso è alquanto travagliato e ricalca, bene o male, la formula NBA: in pratica, è caratterizzato da una quota under obbligatoria (tre nati tra l'89' e il 90' e due del 91' e seguenti), una drastica riduzione delle squadre (da 32 a 24) divise in due Conference (nord-sud) e quattro Division sulla base delle quali vengono organizzate classifica e calendario. Pavia è stata assegnata alla Divisione Nazionale A con Assigeco, Torino, Castelletto Ticino, Omegna e Treviglio. Trentaquattro partite (al via il 25 settembre, chiusura il 15 aprile con 4 turni infrasettimanali) in base alle quali ogni squadra ne giocherà due contro le formazioni della stessa Conference e una contro le squadre dell'altra Conference; ai playoff saranno promosse dodici squadre, ossia le vincenti delle quattro Division mentre le seconde classificate delle quattro Division sfideranno le quattro squadre col miglior punteggio.

 

Roster  -  Tante le novità legate al roster 2011/2012. Sotto la guida del confermatissimo coach Baldiraghi agiranno, infatti, quattro  volti nuovi. A cominciare dagli under Riccardo Pederzini, classe 1989, l'anno scorso a Recanati ed il suo coetaneo Davide Bozzetto, ex Virtus Siena: due pezzi pregiati piuttosto corteggiati che il gm Bianchi ha saputo portare in riva al Ticino. Roberto Maggio, play classe '90, è l'ultimo ingresso: sarà il cambio di capitan Borgna dato lo scontato addio di Corcelli che le ultime indiscrezioni lo danno in procinto di firmare per l'Assigeco. Con Scodavolpe in partenza destinazione Firenze, sarà Luca Furlanetto la guardia titolare con l'under di casa Migliorini (1991) vice naturale. Riccardo Pederzini e Ibrahim Cissè agiranno come ali piccole mentre si andrà alla ricerca di un nuovo "4" e "5" oltre a Federico Maiocco, proveniente dall'Agecas Trieste e prossimo alla firma con Pavia, e Bozzetto. Questo perchè Biligha è riapprodato all'Assigeco dopo l'anno in prestito in biancoazzurro mentre sia Marmugi che Tagliabue e Cristelli non verranno riconfermati.