Serie C - La Fotodinamico doma la Santa Croce e aggancia il secondo posto

26.01.2020 15:55 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - La Fotodinamico doma la Santa Croce e aggancia il secondo posto

Altra vittoria e aggancio al secondo posto in classifica per la Fotodinamico Sestu, che supera la Santa Croce Olbia con il punteggio di 69-93 e dà seguito all’affermazione di sabato scorso sul parquet di Calasetta. Il successo dei Pirates sui gialloblu di Mazzoleni è stato favorito dalle prove di Manca e Cicotto, autori di ben 52 punti in due.

LA GARA - In avvio i Pirates subiscono subito un mini parziale di 7-2, ma alla lunga viene fuori l’ottimo lavoro difensivo su Cordedda e Tola. La Fotodinamico allora pareggia e allunga al termine della prima frazione fino al +7 grazie ai liberi di Onnis e alla tripla di Marras.

Il secondo quarto vede i Pirates staccare un parziale di 5-0 che costringe Mazzoleni al timeout (32-20). Al rientro in campo i biancoblu continuano a muovere bene la palla in attacco, trovando sotto canestro un Manca sempre pronto a ricevere gli scarichi dei compagni. All’intervallo si va dunque sul +8 Accademia (45-37).

L’inizio della terza frazione è segnato dal monologo di Cicotto, con il tiro dai 6,75 e gli appoggi da sotto canestro che tengono i biancoblù avanti nonostante il tentativo di rimonta degli olbiesi guidati da Tullio Datome (66-58). Gli ultimi 10 minuti, invece, vedono il totale dominio dei ragazzi di coach Sassaro: Manca punisce tutti gli errori difensivi con dei precisi appoggi, mentre dall’altra parte del campo è bravo a limitare Cordedda. Il quintetto di Mazzoleni fatica a trovare il giusto ritmo in attacco, allora i Pirates allungano fino al definitivo 69-93. La vittoria dei sestesi è doppiamente importante, perchè vale l’aggancio alla seconda piazza in classifica e il vantaggio negli scontri diretti proprio con la Santa Croce.  

Soddisfatto coach Sassaro al termine dell’incontro: “Abbiamo messo grande intensità, soprattutto nei momenti di difficoltà della gara. Al termine del secondo quarto la sensazione era di aver guadagnato troppo poco margine rispetto a ciò che avevamo realmente prodotto. Nel secondo tempo abbiamo poi preso i tiri giusti, si son viste collaborazioni offensive interessanti. E’ stato bravissimo Manca a muoversi per ricevere gli scarichi dei compagni”. La differenza in campo l’ha fatta soprattutto la difesa: “Siamo stati bravi a tenerli a soli 69 punti realizzati, frutto dell’ottimo lavoro fatto su Tola e Cordedda da parte di tutto il collettivo. Era un test importantissimo, non siamo in un momento facile, abbiamo ancora tante assenze, ma il gruppo ha risposto con atteggiamento e voglia, ora testa alla prossima sfida”.

Fotodinamico Sestu-Santa Croce Olbia 69-93

Fotodinamico Sestu: Cabriolu 8, Novelli 5, Orrù 9, Manca 30, Cicotto 22, Nigro ne, Bonacci 1, Onnis 8, Vaccargiu Fran- 7, Marras 3, Murgia. All.Sassaro

Santa Croce Olbia: Casula 2, Cordedda 15, Caboni 2, Tola 1, Masala 15, Datome 17, Azzara ne, Pinna ne, Sene, Careddu, Sanciu 6, Vietri 11. All. Mazzoleni.

Parziali: 27-20; 45-37; 66-58;

Arbitri: Mura Emmylou e Basso RiccardoSestu, 24 gennaio 2020