Serie B - Trasferta veneta per Crema

15.02.2020 11:43 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Trasferta veneta per Crema

Crema cerca di capitalizzare la ventata di entusiasmo dovuta alle due vittorie consecutive nella difficile trasferta di Mestre.

La truppa di Dognini e Pedroni ha dimostrato, contro la forte Elachem Vigevano, una capacità di sfruttare i momenti favorevoli e prevalere nei finali tirati che finora avevano rappresentato le note più dolenti della stagione.

Pur in sofferenza a causa di rotazioni limitate, Del Sorbo e compagni hanno disputato una delle gare più belle della stagione, tornando a regalare una gioia al pubblico del PalaCremonesi dopo ben tre mesi.

Purtroppo in casa cremasca restano i problemi di formazione: Liberati tornerà disponibile , ma fino all’ultimo non è certo l’utilizzo di Brambilla.

La Vega Mestre è solo una lontana parente della formazione presentatasi al PalaCremonesi a zero punti in classifica quest'autunno ed è reduce dalla nettissima vittoria contro Vicenza.

In generale, gli innesti nel roster effettuati dalla dirigenza veneta hanno consentito a Mestre di vincere otto delle ultime dodici gare, a fronte delle sette sconfitte iniziali.

Sono invece cinque le vittorie consecutive ottenute sul proprio parquet dagli uomini di coach Volpato, imbattuti in casa dall'otto dicembre.

Un avversario tosto per Crema, che non potrà concedersi nessuna debolezza se vorrà portare a casa i due punti.

Mestre è una squadra forte in attacco (73 punti di media), che segna con alte percentuali dentro l’area e fa circolare bene la palla. Meno performante la fase difensiva ed Antonelli e compagni dovranno saperne approfittare. Squadra essenziale, con molta forza fisica, la Vega ama spostare il baricentro del proprio gioco verso il post basso dove va a sfruttare la fisicità di Lazzaro e la classe di Castelli o crea ribaltamenti e scarichi per i tiratori.

La coppia di lunghi Lazzaro – Castelli è il principale punto di forza dei mestrini, ma attenzione anche al nuovo acquisto Perez, l’anno scorso promosso in A2 con l’Urania Milano, giocatore capace di fare la differenza in Serie B. A far coppia con lui nel reparto guardie ci sarà Pinton, mentre lo spot di ala dovrebbe essere occupato da Malbasa, la cui posizione dipenderà anche dalle condizioni dell'acciaccato Castelli. Le rotazioni poi sono completate dalle guardie Bonesso e Maran, dal playmaker Segato e dall’ala Salvato.

Ci presenta il match l’ala Luca Brambilla:”Una trasferta difficile, un campo molto difficile, sappiamo che non troveremo la stessa squadra dell'andata, hanno aggiunto altri componenti al loro roster e gli altri sono in crescita, sono ai margini della zona playoff, mentre all'andata li avevamo incontrati in una situazione di difficoltà, in fondo alla classifica.

Ci sarà da rimboccarsi le maniche.

I giocatori più pericolosi sono probabilmente i due più esperti, ovvero Pinton e Castelli, oltre all'ultimo arrivato Perez che è giocatore di talento, con punti nelle mani.

Dovremo essere in grado principalmente di fermare il loro talento offensivo e poi ovviamente fare la nostra gara.

La squadra mi sta aiutando a dare il massimo.”